Ferrari 599

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrari 599
Ferrari599 A6 1.JPG
Descrizione generale
Costruttore Italia  Ferrari
Tipo principale Berlinetta
Produzione dal 2007 al 2012
Sostituisce la Ferrari 575M Maranello
Sostituita da Ferrari F12berlinetta
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4 665 mm
Larghezza 1 962 mm
Altezza 1 336 mm
Passo 2 750 mm
Massa 1 690 kg
Altro
Stile Fabrizio Valentini
con Jason Castriota per Pininfarina
Stessa famiglia Ferrari 612 Scaglietti
Auto simili Aston Martin Vanquish
Lamborghini Murciélago
Spyker C8
Ferrari 599 GTB rear.JPG

La Ferrari 599 è un'autovettura coupé presentata nel 2006 al Salone dell'automobile di Ginevra e che è stata prodotta dalla Ferrari dal 2007 fino al 2012.

Della Ferrari 599 sono state commercializzate quattro versioni stradali: GTB Fiorano, GTB Fiorano HGTE, 599 GTO e SA Aperta.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Il motore V12 della 599 GTB

Nel nome, 599 rappresenta la cilindrata, GTB è la sigla di Gran Turismo Berlinetta e Fiorano indica un omaggio al paese in cui si trova il Circuito di Fiorano, sul quale vengono sviluppate le vetture della Ferrari comprese le Formula 1. Si tratta di una gran turismo del "Cavallino", disegnata con la collaborazione di Pininfarina e considerata l'erede della 575M Maranello. Al momento dell'uscita era anche la V 12 stradale più potente mai costruita a Maranello dopo la Ferrari Enzo. Questa autovettura monta un motore a combustione interna a ciclo Otto da 5 999 c di cilindrata, derivato da quello della Enzo, con 12 cilindri a V di 65 gradi, montato in posizione anteriore centrale, sviluppa una potenza massima di 620 CV a 7 600 giri al minuto, può raggiungere un regime massimo di rotazione di 8400 giri/min, la coppia motrice massima tocca i 608 Nm a 5 600 giri/min. Supera i 330 km/h di velocità massima e raggiunge i 100 km/h in 3,7 s.[1] Sul mercato si trova a confrontarsi con i modelli più prestazionali di altre case automobilistiche famose come ad esempio la Lamborghini Murciélago o la Aston Martin DBS V12. È stata la prima Ferrari con sospensioni a controllo magnetoreologico.

Versioni stradali[modifica | modifica wikitesto]

599 HGTE[modifica | modifica wikitesto]

La Ferrari 599 HGTE

La 599 GTB Fiorano HGTE (che sta per Handling Gran Turismo Evoluzione) è una versione che ha modifiche tecniche sulla meccanica, sull'assetto e sugli pneumatici per conferire un handling ancora più sportivo e compatto, con inserimenti più repentini in curva e maggiore prontezza di risposta ai comandi[2]. Velocizzato anche il cambio F1 rispetto alla versione standard con tempo di risposta sceso da 100 a 80 millisecondi.

Di questa versione è stata presentato un aggiornamento nel 2011 denominato 599 GTB Fiorano HGTE 60F1. Tale aggiornamento è stato voluto per commemorare il sessantesimo anniversario della prima vittoria del campionato di Formula 1 della Ferrari ottenuta da José Froilán González. Rispetto alla HGTE standard, la 60F1 offre dei miglioramenti tecnologici che hanno ridotto il rollio e il sottosterzo in curva. Inoltre, presenta tre diverse livree ispirate alle Ferrari 375 F1 e 150° Italia abbinate a cerchi in lega da 20'. Gli interni propongono sedili sportivi con cinture a quattro punte e l'impiego di vari materiali come la fibra di carbonio, l’Alcantara e tessuti tecnici.[3]

599 GTO[modifica | modifica wikitesto]

La 599 Gran Turismo Omologata

Il giorno 8 aprile 2010 è stata presentata in anteprima mondiale sul sito della casa la 599 GTO (Gran Turismo Omologata); si tratta di una serie speciale in tiratura limitata a 599 esemplari. Questa versione, è caratterizzata da prestazioni ulteriormente migliorate rispetto a quelle della HGTE, grazie a una potenza massima portata a 670 CV a 8250 giri/min, una coppia massima di 620 Nm erogata a 6500 giri/min ed una ulteriore riduzione di peso che ha portato a contenere la massa in 1495 kg[4]. Il rapporto peso/potenza è stato portato a 2,22 kg/CV ed il cambio è stato modificato per gestire la scalata multipla.

Con una velocità massima dichiarata di oltre 335 km/h, e un'accelerazione da 0 a 100 e da 0 a 200 km/h rispettivamente in 3,35 e in 9,8 s, si tratta di una delle Ferrari più veloci di sempre.

SA Aperta[modifica | modifica wikitesto]

La Ferrari SA Aperta

La Ferrari SA Aperta, presentata al Salone dell'automobile di Parigi del 2010, è la versione scoperta della 599 prodotta in tiratura limitata di 80 esemplari, per celebrare 80 anni di Pininfarina, il nome SA è un omaggio ai designer Sergio e ad Andrea.

La SA Aperta è equipaggiata con lo stesso motore della 599 GTO, esteriormente si distingue per i montanti del parabrezza, gli specchietti retrovisori e i deflettori dietro i sedili realizzati in alluminio satinato, dispone di una capotta in tela per chiudere l'abitacolo.



Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Coppia Massima Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
GTB Fiorano dal debutto Benzina 5 999 456 kW (620 CV) 608 (Nm) 420 3,7 330 5,6
GTO dal 2010 Benzina 5 999 493 kW (670 CV) 620 (Nm) 411 3,35 335 5,7
SA Aperta dal 2010 Benzina 5 999 493 kW (670 CV) 620 (Nm) 411 3,6 325 5,6

Versioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Gli interni completamente alleggeriti della 599XX
Particolare della "vettura laboratorio" 599 HY KERS durante un'esposizione tecnica

599XX[modifica | modifica wikitesto]

La 599XX è la versione più estrema della 599, fa parte del programma FXX, non è omologata per la circolazione stradale e può essere usata solo in pista, deriva dalla normale 599 ma è stata profondamente rivista, privata degli equipaggiamenti e le dotazioni della variante stradale, è provvista di soluzioni e componenti prettamente da corsa. Il motore (il 6,0 V12) è lo stesso ma con potenza aumentata fino a 730 CV, il telaio è irrigidito da un rollbar e anche l'assetto è stato opportunamente rivisto, la nuova veste aerodinamica permette al corpo vettura di sviluppare un carico aerodinamico di 630 kg a 300 km/h[5].

La 599XX è la prima auto derivata da un modello stradale ad abbattere il record dei 7 minuti sul circuito tedesco del Nürburgring con un tempo di 6'58"16.

599XX EVO[modifica | modifica wikitesto]

La Ferrari 599 HY KERS

Rispetto alla 599XX la potenza aumenta di 25 CV, il peso diminuisce di 35 kg e la coppia è portata fino a 700 Nm. La modifica maggiore è un'ala mobile come quella per la F1 solamente che non è controllata dal pilota ma elettronicamente tramite sensori che rilevano se si è su un rettilineo o in curva e adatta da sola la resistenza dell'ala.[6]

In occasione del GP di Monza la Ferrari ha presentato la 599 XX Evo un modello unico, realizzato e messo all’asta per raccogliere fondi in favore del terremoto che ha colpito l’Emilia nel maggio 2012. Ad aggiudicarsi questo pezzo unico è stato Benjamin Sloss, uno dei manager di Google, che ha sborsato 1,4 milioni di dollari per aggiudicarsi l’automobile. La Ferrari 599 XX Evo è dotata di un motore V12 che sviluppa una potenza di 740 cavalli, il che la rende una delle auto sportive più performanti mai costruite.La Ferrari gli è stata consegnata dal numero uno dell’azienda di Maranello Luca Cordero di Montezemolo, insieme ai due piloti di Formula 1 della scuderia del cavallino, Fernando Alonso e Felipe Massa.

599 HY-KERS[modifica | modifica wikitesto]

La Ferrari 599 HY-KERS è un prototipo di Ferrari 599 GTB in versione ibrida. Esposta al salone di Ginevra nel 2010, la vettura si caratterizza per la presenza di un propulsore ausiliario: un motore elettrico trifase ad alto voltaggio, capace di erogare una potenza di oltre 100 CV e connesso direttamente al cambio doppia frizione a 7 marce; l'aggravio di peso espresso in chilogrammi del complesso "motore elettrico/batterie/centralina di controllo" è inferiore all'aumento di potenza espresso in cavalli, migliorando così il rapporto peso/potenza globale della vettura, oltre a ridurne drasticamente le emissioni di CO2[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda tecnica sul sito ufficiale
  2. ^ La 599 HGTE su Autoblog
  3. ^ Umberto Sanna, Ferrari 599 GTB 60F1, ufficiale! in SupercarTeam.it, 6 dicembre 2011. URL consultato il 31 marzo 2013.
  4. ^ La GTO su Autoblog
  5. ^ Scheda della 599XX sul sito ufficiale
  6. ^ Corriere motori 5/12/11
  7. ^ La vettura laboratorio HY-KERS, www.ferrari.com. URL consultato il 22 dicembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]