Donkey Kong (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Donkey Kong
Donkey Kong (personaggio).png
Nome orig. ドンキー コング (Donkī Kongu)
Lingua orig. Giapponese
Autore Shigeru Miyamoto
Editore Nintendo
1ª app. 1981
1ª app. in Donkey Kong
Voce orig. Takashi Nagasako
Voce italiana Simone D'Andrea (Donkey Kong Country)
Specie Gorilla
Sesso Maschio
Parenti

Donkey Kong (ドンキーコング Donkī Kongu?) è un personaggio immaginario creato da Shigeru Miyamoto. È protagonista della saga di videogiochi omonima ed è un personaggio ricorrente nella serie Mario.

Donkey Kong è un enorme e muscoloso gorilla che vive in una giungla al centro di un'isola. Va pazzo per le banane e, dal videogioco Donkey Kong (1994), indossa una cravatta rossa su cui sono stampate le lettere "DK".

Origine[modifica | modifica wikitesto]

La trama del videogioco Donkey Kong è basata sulla serie Braccio di Ferro.[1] I personaggi di Braccio di Ferro e Olivia vengono sostituiti da Jumpman (che in seguito diventerà Mario) e Pauline, mentre per il ruolo di Bluto sarà scelto un animale: un enorme gorilla, omaggio sia al film King Kong che alla fiaba La bella e la bestia. Il suo nome deriva dal fatto che Miyamoto fosse convinto che la parola inglese donkey (asino) significasse "stupido".[2]

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Donkey Kong appare per la prima volta nel videogioco Donkey Kong.[3] In questo titolo la scimmia, successivamente denominata Cranky Kong a partire da Donkey Kong Country, rapisce una ragazza di nome Pauline, portandola in cima ad un palazzo in costruzione. Sarà Jumpman a salvare la fidanzata dalle grinfie di Cranky Kong, scalando l'edificio ed evitando gli oggetti lanciati dal gorilla.[3]

In Donkey Kong Jr. appare il figlio di Donkey Kong.[3] In questo titolo il personaggio giocante è proprio il gorilla a dover salvare Cranky Kong, intrappolato da Mario all'interno di una gabbia.[4]

Donkey Kong torna nuovamente a vestire i panni del cattivo in Donkey Kong 3. Sebbene sia il terzo capitolo della serie Donkey Kong sono presenti numerose differenze sia nel gameplay che nel protagonista: Mario viene infatti sostituito da Stanley.[5] Stanley affronta Donkey Kong all'interno di una serra utilizzando come arma uno spray insetticida.[6] Dopo questo capitolo, Cranky Kong non apparirà più come protagonista della serie, ma collezionerà cameo in Donkey Kong Country e nei rispettivi sequel ed in vari titoli tra cui Donkey Kong 64, Donkey Kong Jet Race, Donkey Kong: Jungle Climber e Super Smash Bros. Melee.

Nel 1994 Donkey Kong passa dalla giapponese Nintendo alla britannica Rare.[7] La software house sviluppa, Donkey Kong Country per Super Nintendo Entertainment System.[7] Sebbene alcune fonti riportino mancanza di supporto e contrarietà da parte di Shigeru Miyamoto[7], Miyamoto ha affermato di aver seguito tutta la fase dello sviluppo del titolo[8], che si rivelerà un successo commerciale, con oltre 9 milioni di copie vendute[7]. La serie introduce nuovi personaggi tra cui Diddy Kong, Dixie Kong e Funky Kong.[9] Seguiranno Donkey Kong Country 2: Diddy's Kong Quest e Donkey Kong Country 3: Dixie Kong's Double Trouble! in cui tuttavia il gorilla non riveste più il ruolo di personaggio giocante.

La serie "Donkey Kong Country" è stata seguita dalla trilogia di giochi per Game Boy "Donkey Kong Land" composta da Donkey Kong Land (1995), Donkey Kong Land 2 (1996) e Donkey Kong Land III (1997). Escludendo i remake per Game Boy Advance di Donkey Kong Country e sequel, l'ultimo titolo pubblicato dalla Rare sarà Donkey Kong 64 (1999) per Nintendo 64. Nel 2003 la Nintendo produce con Namco una trilogia di titoli musicali, il cui primo titolo è Donkey Konga per Nintendo GameCube, in cui viene introdotto il controller DK Bongos. Altro titolo in cui ritornerà la periferica è Donkey Kong Jungle Beat, disponibile anche per Wii.

Altro titolo per Game Boy Advance dedicato a Donkey Kong è Mario vs. Donkey Kong (2004) in cui il gorilla torna a ricoprire il ruolo di antagonista. I sequel del gioco saranno Mario vs. Donkey Kong 2: La Marcia dei Minimario (per Nintendo DS) e Mario vs. Donkey Kong: Minimario alla riscossa (per Nintendo DSi). In DK King of Swing (2005), Donkey Kong: Jungle Climber (2007) e Donkey Kong Country Returns (2010) Donkey Kong divide la scena con Diddy Kong.

Donkey Kong appare in tutti i capitoli delle serie Super Smash Bros., Mario Kart e Mario Party. È presente in vari spin-off di Mario, compresi i titoli sportivi Mario Golf, Mario Tennis, Mario Slam Basketball e Mario Super Sluggers. È inoltre presente come pugile in Punch-Out!! (2009) per Wii.[10].

In Donkey Kong Country: Tropical Freeze il gorilla festeggia il suo compleanno assieme alla sua famiglia, con la quale sarà costretto a scacciare dalla sua isola il popolo nemico dei Nevichinghi.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla serie di videogiochi, Donkey Kong è apparso anche in televisione nella serie animata Saturday Supercade, dedicata ad alcuni personaggi dell'età dell'oro dei videogiochi arcade e trasmessa dalla rete statunitense CBS.[11] Infatti richiamando al primo videogioco arcade dedicato al gorilla, tenterà di rapire la Principessa Peach, ma dovrà vedersela col suo rivale Mario.
Inoltre, egli è il protagonista assoluto nella serie televisiva Donkey Kong Country, una delle prime serie ad utilizzare l'animazione al computer e tratta dall'omonima serie videoludica[12]. A prestargli la voce in queste occasioni è Richard Yearwood nella versione inglese, Kōichi Yamadera in giapponese e Simone D'Andrea in italiano.

Cameo[modifica | modifica wikitesto]

Donkey Kong compare o viene citato in varie serie televisive e videogiochi, in particolare per la sua presenza nell'arcade Donkey Kong. Alcune delle apparizioni sono le seguenti:

Personaggi che riprendono il comportamento di Donkey Kong appaiono inoltre in American Dad!, Class of 3000, Due fantagenitori, Fish Hooks e La Pantera Rosa & Co..[14] Infine in GoldenEye 007, sviluppato dalla Rare, è presente una modalità segreta denominata "DK Mode".[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IGN Presents The History of Super Mario Bros.
  2. ^ (EN) Donkey Wrong da Snopes
  3. ^ a b c (JA) なかまたちのプロフィール大紹介
  4. ^ (EN) Donkey Kong Jr. da The Mushroom Kingdom
  5. ^ (EN) Donkey Kong 3 da The Mushroom Kingdom
  6. ^ (EN) Donkey Kong 3
  7. ^ a b c d (EN) IGN Presents the History of Rare
  8. ^ (EN) E3 2010: Shigeru Miyamoto Likes Donkey Kong Country After All da IGN
  9. ^ (EN) Donkey Kong Country: A new generation da The Mushroom Kingdom
  10. ^ (EN) The 25 Awesomest Hidden Characters
  11. ^ M. Bittanti, op. cit., p. 48.
  12. ^ (EN) WesternAnimation/Donkey Kong Country - Television Tropes & Idioms
  13. ^ (EN) [3G01] The Springfield Files da SNPP
  14. ^ a b c (EN) Sightings - TV, The Mushroom Kingdom. URL consultato il 4 giugno 2012.
  15. ^ (EN) 3ACV18 - Anthology of Interest II
  16. ^ Kong
  17. ^ (EN) Kelly Osbourne's Donkey Kong Scare!
  18. ^ (EN) The GoldenEye 007 Strategy Dossier

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]