Star Wars: Gli ultimi Jedi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Star Wars: Gli ultimi Jedi
Star Wars Episode VIII The Last Jedi Word Logo.svg
Il logo originale del film
Titolo originaleStar Wars: The Last Jedi
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2017
Durata152 min
Rapporto2,39:1
Generefantascienza, azione, avventura
RegiaRian Johnson
SceneggiaturaRian Johnson
ProduttoreKathleen Kennedy, Ram Bergman
Produttore esecutivoJ. J. Abrams, Jason McGatlin, Tom Karnowski
Casa di produzioneLucasfilm
Distribuzione (Italia)Walt Disney Studios Motion Pictures
FotografiaSteve Yedlin
MontaggioBob Ducsay
Effetti specialiChris Corbould
MusicheJohn Williams
ScenografiaRick Heinrichs
CostumiMichael Kaplan
TruccoPeter Swords King
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Star Wars: Gli ultimi Jedi (Star Wars: The Last Jedi), noto anche come Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi,[1] è un film del 2017 scritto e diretto da Rian Johnson.

Prodotto dalla Lucasfilm e distribuito dalla Walt Disney Studios Motion Pictures, è l'ottava pellicola della saga di Guerre stellari e il secondo della cosiddetta Trilogia sequel dopo Star Wars: Il risveglio della Forza, ed è interpretato da Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong'o, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Andy Serkis, Benicio del Toro, Laura Dern e Kelly Marie Tran. Il film è ambientato immediatamente dopo gli eventi de Il risveglio della Forza.

Annunciato in concomitanza con l'acquisto della Lucasfilm da parte della Walt Disney Company nell'ottobre 2012, il film è prodotto da Kathleen Kennedy e Ram Bergman. Nel giugno 2014 venne annunciato che Johnson avrebbe scritto e diretto il film. Le riprese di seconda unità del film cominciarono nel settembre 2015 a Skellig Michael, mentre le riprese principali si tennero ai Pinewood Studios nel Regno Unito da febbraio a luglio 2016.

Star Wars: Gli ultimi Jedi è stato presentato il 9 dicembre 2017 a Los Angeles, ed è stato distribuito il 13 dicembre 2017 in Italia e il 15 dicembre negli Stati Uniti, anche in 3D e in formato IMAX. Il film ha incassato più di $1.3 miliardi in tutto il mondo, ed è stato accolto positivamente dalla critica cinematografica. Il film è il maggior incasso del 2017,[2][3] l'undicesimo maggior incasso della storia del cinema, l'ottavo maggior incasso di sempre in Nord America, il maggior incasso in Nord America del 2017[4] e il secondo maggior incasso della saga di Star Wars.[5] Un sequel, Episodio IX, è previsto per il 20 dicembre 2019 negli Stati Uniti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La Resistenza è stata appena rintracciata dal Primo Ordine e sta evacuando la propria base su D'Qar: il pilota Poe Dameron, per dare tempo all'ammiraglia della flotta di effettuare il salto nell'iperspazio, decide, disobbedendo a un ordine diretto, di distruggere un incrociatore stellare nemico, sacrificando nell'impresa tutti i bombardieri a disposizione e venendo perciò degradato dal generale Leia Organa.

Su Ahch-To, Rey consegna la spada laser a Luke Skywalker, ma questi la getta via affermando che non vuole più avere niente a che fare con la guerra e che secondo lui è il momento di porre fine all'esistenza dei Cavalieri Jedi. Dopo molte suppliche e dopo avergli rivelato della morte di Han Solo, la ragazza riesce a convincerlo ad addestrarla, ma, seppur estremamente potente, si dimostra insicura e sembra non respingere il Lato Oscuro.

Nel frattempo la flotta della Resistenza esce dall'iperspazio e si ritrova alla deriva con poco carburante a disposizione; il Primo Ordine riesce a rintracciarla un'altra volta, quindi l'Alleanza capisce che i nemici sono dotati di un potente localizzatore a lungo raggio che può essere disattivato soltanto salendo a bordo della loro nave ammiraglia: effettuare un'altra volta il salto a velocità luce sarebbe inutile anche perché esaurirebbe il carburante.

Intanto il Leader Supremo Snoke convoca Kylo Ren, confessandosi profondamente deluso per la sua precedente umiliazione e deridendolo per la maschera che porta: frustrato dalle critiche e accecato dall'ira, il giovane distrugge la sua maschera e parte per annientare il nemico. Non appena raggiunge l'incrociatore dove si trova sua madre decide di non far fuoco, ma un altro caccia colpisce la plancia e uccide tutti i comandanti presenti, compresi l'ammiraglio Ackbar e apparentemente anche Leia; tuttavia lei riprende i sensi grazie alla Forza e riesce a tornare sul vascello.

Finn, ripresosi dal coma per il trauma subito, parte segretamente alla ricerca dei codici di disattivazione degli scudi della nave di Snoke, indispensabili per accedervi e mettere fuori uso il localizzatore del Primo Ordine, accompagnato dal droide BB-8 e dall'addetta alle tubazioni Rose, recandosi sul pianeta Cantonica alla ricerca di un uomo che potrebbe aiutarli, indicato loro da Maz Kanata; i due vengono però arrestati e messi in una cella, nella quale trovano un hacker di nome DJ che dice di essere in grado di decriptare i codici in cambio di una ricompensa, dopodiché riescono a fuggire dalla prigione e dal pianeta, aiutati anche da alcuni bambini.

Nel mentre Rey scopre di poter comunicare telepaticamente con Kylo Ren, il quale cerca di convincerla a passare al Lato Oscuro e consegnargli Luke; per riuscire nel suo intento le rivela di come quest'ultimo avesse tentato di ucciderlo anni prima, ragion per cui Ren aveva distrutto il tempio e ucciso gli altri padawan. La giovane decide quindi di affrontare Skywalker, che le confessa di aver avuto l'impulso di uccidere Kylo, spaventato dalla potenza del Lato Oscuro che cresceva in lui, ma di essersi immediatamente pentito e vergognato; per questo motivo era fuggito e si era nascosto, non avendo alcuna intenzione di addestrare un'altra generazione di Jedi. Grazie a una visione, la ragazza si convince che l'unico modo per sistemare le cose sia riconvertire Ren, per cui torna a bordo del Millennium Falcon assieme a Chewbecca e decide di consegnarsi al Primo Ordine; nel frattempo a Luke appare il fantasma di Forza di Yoda che gli consiglia di tramandare ciò che ha imparato anziché lasciarselo alle spalle.

Una volta catturata, Rey prova a dialogare con Kylo supplicandolo di redimersi, ma lui risponde che sarà lei a doversi convertire al Lato Oscuro, e che ben presto saprà la verità sui suoi genitori. La giovane viene condotta da Snoke, che le sottrae la spada laser e prova a convincerla con la Forza a svelargli l'ubicazione di Skywalker: vedendo però che la ragazza gli resiste decide di torturarla, dopodiché ordina al suo discepolo di ucciderla: lui le punta contro la sua spada laser con la mano destra, ma con la sinistra ruota di soppiatto la spada vicino a Snoke e lo trafigge. I due sconfiggono quindi le guardie del Leader Supremo e a Rey viene rivelato di essere stata venduta da piccola e che i suoi genitori, ormai morti, non erano altro che una coppia di mercanti di rottami. Lei gli chiede di far cessare il fuoco, ma Kylo sostiene che non ci sarà nessuna vittoria né per il Primo Ordine né per la Resistenza, e prova a convincerla a unirsi a lui in un nuovo governo della Galassia; la giovane rifiuta, cercando di attrarre a sé la sua spada laser mentre Ren tenta di sottrargliela: a causa di questo l'arma si spezza in due.

Intanto Finn, Rose e BB-8 entrano nel vascello del Primo Ordine ma vengono ingannati da DJ, che si vende al nemico: catturati e in procinto di essere giustiziati, vengono salvati dalle azioni del vice-ammiraglio Holdo: quest'ultima, subentrata a capo dell'Alleanza in seguito a quanto accaduto a Leia, dopo aver fatto evacuare dal suo incrociatore tutto l'equipaggio e per proteggerne l'approdo sul vicino pianeta Crait, effettua il salto nell'iperspazio rivolta contro l'ammiraglia nemica tranciandola in due, impedendo così la distruzione di quello che resta della flotta.

Il Primo Ordine, però, localizza facilmente la vecchia base dei ribelli all'interno di una miniera dove la Resistenza si è rintanata: per stanare il nemico, viene armato un potente cannone da sfondamento che crea facilmente una breccia nel portellone principale del rifugio, nonostante i tentativi da parte di Poe, Finn e altri di distruggerlo, durante i quali Rose rimane gravemente ferita. Vedendosi tagliata l'unica via di fuga, Leia, nel frattempo ripresasi, si rassegna ormai alla sconfitta, quando compare Luke: il Cavaliere Jedi, con l'intento di guadagnare tempo per far scappare sua sorella e gli altri, si mostra a Kylo Ren, che dà l'ordine di sparargli; dopo svariate raffiche di colpi, però, Skywalker è illeso. Furibondo, il giovane sbarca e affronta il suo vecchio maestro, il quale, dopo aver schivato alcuni fendenti, non oppone resistenza: tuttavia, l'affondo con la spada laser di Ren lo attraversa senza colpirlo, dal momento che quello che sta combattendo è solo una proiezione realizzata da Luke con la Forza. Kylo capisce che è stato solo un diversivo, ma è troppo tardi per inseguire la Resistenza, che ha già trovato una via di fuga grazie a Rey: la ragazza, padroneggiando ormai la Forza, fa levitare i massi che ostruivano il varco d'uscita e, con l'aiuto di Chewbecca, fugge assieme ai suoi compagni sul Millennium Falcon. Nel mentre Skywalker, rimasto su Ahch-To e stremato per lo sforzo, entra in contemplazione e spira, svanendo come Obi-Wan Kenobi e Yoda. Rey e Leia percepiscono subito la sua scomparsa, ma la avvertono circondata da un senso di pace; ora è tempo di riorganizzare l'Alleanza per continuare a combattere il Primo Ordine. Su Cantonica, uno dei bambini che ha aiutato Finn e Rose a fuggire afferra una scopa con la Forza e scruta speranzosamente nello spazio.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Luke Skywalker, interpretato da Mark Hamill:
    Un potente Jedi, andato in esilio volontario sul pianeta Ahch-To.[6] Hamill ha affermato che nonostante Gli ultimi Jedi non sia più "la storia di Luke, egli continuerà ad avere un ruolo importante nella saga".[7]
  • Leia Organa, interpretata da Carrie Fisher:
    Generale della Resistenza, un tempo principessa di Alderaan; è la sorella gemella di Luke e madre di Kylo Ren.[6] Si tratta dell'ultima interpretazione cinematografica della Fisher, scomparsa il 27 dicembre 2016 a causa di un arresto cardiaco.[8]
  • Kylo Ren, interpretato da Adam Driver:
    Adepto del Lato Oscuro, membro dei Cavalieri di Ren e apprendista del Leader Supremo Snoke.[6] Nato con il nome di Ben, è il figlio di Han Solo e Leia Organa; inizialmente addestrato da Luke per diventare un Jedi, è stato sedotto dal Leader Supremo Snoke ed è passato al Lato Oscuro della Forza.
  • Rey, interpretata da Daisy Ridley:
    Una mercante di rottami del pianeta desertico Jakku abbandonata da bambina che scopre di essere sensibile alla Forza.[6] Ridley ha spiegato che nel film verrà esplorata la storia di Rey e il suo rapporto con Luke, aggiungendo che Rey "ha delle aspettative su Luke, [...] ma è difficile quando si incontra i propri eroi perché potrebbero non essere come ce li aspettavamo".[7]
  • Finn, interpretato da John Boyega:
    Un ex stormtrooper pentito delle sue azioni membro della Resistenza.[6] Boyega ha spiegato che Finn "è alla ricerca del suo posto nella galassia. Si unirà alla Resistenza o continuerà semplicemente a fuggire dal Primo Ordine?"[7]
  • Poe Dameron, interpretato da Oscar Isaac: un pilota di X-wing membro della Resistenza.[6]
  • Maz Kanata, interpretata da Lupita Nyong'o: un'anziana e saggia aliena che gestisce un locale sul pianeta Takodana.[6]
  • Leader Supremo Snoke, interpretato da Andy Serkis: leader del Primo Ordine e maestro di Kylo Ren.[6]
  • Generale Hux, interpretato da Domhnall Gleeson: un ufficiale del Primo Ordine.[6]
  • C-3PO, interpretato da Anthony Daniels: un droide protocollare umanoide.[6]
  • Capitano Phasma, interpretata da Gwendoline Christie: un ufficiale assaltatore del Primo Ordine.[6]
  • Benicio del Toro interpreta "DJ", un hacker brillante ed enigmatico.[6][9][10][11]
  • Viceammiraglio Amilyn Holdo, interpretata da Laura Dern: un ufficiale della Resistenza.[6][9]
  • Rose Tico, interpretata da Kelly Marie Tran:
    Un membro della Resistenza che lavora nella manutenzione.[6] Johnson ha spiegato che Rose "non è un soldato, non aspira a diventare un'eroina, eppure si ritrova coinvolta in questa grande avventura con Finn".[9][12]

Dopo l'abbandono del ruolo da parte di Peter Mayhew per problemi di salute,[13] Joonas Suotamo riprende i panni di Chewbecca.[14] Altri membri del cast di ritorno da Il risveglio della Forza includono Mike Quinn e Timothy M. Rose nei panni di Nien Nunb e dell'ammiraglio Ackbar,[14] Billie Lourd nei panni del tenente Connix,[15] e Simon Pegg come Unkar Plutt.[16] Jimmy Vee interpreta R2-D2.[17][18] Veronica Ngo interpreta Paige Tico, mitragliere della Resistenza e sorella di Rose.[9] Justin Theroux appare nei panni di uno slicer, un decrittatore di dati.[19] Warwick Davis appare in un ruolo non specificato.[20] Tom Hardy ha un cameo nei panni di uno stormtrooper.[21] Gary Barlow appare in un cameo.[22] Gareth Edwards, regista di Rogue One: A Star Wars Story, ha un cameo nel film.[23] Joseph Gordon-Levitt ha un cameo vocale nei panni di un alieno.[24] Frank Oz riprende il ruolo di Yoda da La vendetta dei Sith.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il regista e sceneggiatore del film Rian Johnson.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2014 venne riportato che Rian Johnson era in trattative per scrivere e dirigere Episodio VIII e per scrivere il trattamento di Episodio IX, con Ram Bergman a produrre entrambi i film.[25] Nell'agosto 2014, Johnson confermò che avrebbe diretto Episodio VIII.[26] J. J. Abrams, regista e co-sceneggiatore di Star Wars: Il risveglio della Forza, è produttore esecutivo del film insieme a Jason McGatlin e Tom Karnowski.[27] Nel settembre 2014, parlando con il regista Terry Gilliam riguardo al fatto di prendere in mano qualcosa inventato e reso famoso da un altro regista, Johnson affermò:

« Ho appena iniziato, ma finora mi sto divertendo come mai a scrivere la sceneggiatura. È pura gioia. Soprattutto per me, che sono cresciuto non solo guardando i film, ma anche giocando con i relativi giocattoli, e così da bambino i primi film che immaginavo nella mia testa erano ambientati in questo mondo. Una grossa parte di questa esperienza è quella connessione diretta, quasi come ritornare nella mia infanzia in un modo strano. Ma non lo so, prova a chiedermelo tra qualche anno e forse potremo parlarne.[28] »

Johnson affermò che il film sarebbe cominciato immediatamente dopo la scena finale de Il risveglio della Forza,[29] e di aver preso ispirazione per il film da pellicole come Cielo di fuoco, Il ponte sul fiume Kwai, Gunga Din, Sanbiki no samurai, Sahara e La lettera non spedita.[29][30] Nel gennaio 2017 venne rivelato il titolo ufficiale del film, Star Wars: The Last Jedi,[31] tradotto in italiano come Star Wars: Gli ultimi Jedi.[32]

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2015 TheWrap riportò che Benicio del Toro era in trattative per interpretare il villain del film.[33] Nel settembre 2015 venne pubblicata una shortlist di attrici in lizza per un ruolo nel film, composta da Gina Rodriguez, Tatiana Maslany e Olivia Cooke.[34] Nello stesso mese del Toro confermò il suo coinvolgimento,[35] anche se la notizia non venne subito confermata dalla produzione. Sempre a settembre venne confermato il ritorno di Mark Hamill.[36] Nell'ottobre 2015 venne riportato che l'attrice Gugu Mbatha-Raw era in procinto di unirsi al cast del film,[37] ma infine non ottenne il ruolo.[38][39] A dicembre venne confermato il ritorno di Gwendoline Christie, Oscar Isaac e John Boyega,[40][41] e alla premiere londinese de Il risveglio della Forza la produttrice Kathleen Kennedy annunciò che l'intero cast del film sarebbe tornato in Episodio VIII, insieme a "qualche nuovo attore".[42] Nel novembre 2015 venne rivelato che Jimmy Vee avrebbe interpretato R2-D2 al posto di Kenny Baker.[17] Nel febbraio 2016, in concomitanza con l'inizio delle riprese, venne annunciato ufficialmente l'ingresso nel cast di del Toro, Laura Dern e Kelly Marie Tran.[43]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Lo Stradun di Ragusa (in alto), Skellig Michael (al centro) e Salar de Uyuni in Bolivia (in basso) figurano tra le location usate per il film

Nel settembre 2015 vennero effettuate alcune riprese di seconda unità sull'isola di Skellig Michael in Irlanda.[44] Nello stesso mese del Toro rivelò che le riprese sarebbero cominciate a marzo 2016,[35] mentre a dicembre Kennedy affermò che le riprese sarebbero cominciate a gennaio 2016.[42] Tuttavia le riprese furono posticipate a febbraio 2016 per permettere a Johnson di apportare alcuni aggiustamenti alla sceneggiatura.[45]

L'8 febbraio 2016 Iger annunciò ufficialmente l'inizio delle riprese[46] con il titolo di lavorazione Space Bears.[29] Come Il risveglio della Forza, anche Gli ultimi Jedi è girato su pellicola a 35mm.[47] Diverse sequenze del film sono state girate in formato IMAX.[48] Il film è stato girato principalmente ai Pinewood Studios di Londra.[49] Riprese aggiuntive si tennero in Messico,[41] a Ragusa,[50] e in Irlanda.[51] Nel luglio 2016 si sono svolte le riprese della battaglia sul pianeta Crait nel Salar de Uyuni in Bolivia.[52] Le riprese terminarono il 22 luglio 2016.[53]

Post-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2017, in risposta alle speculazioni nate dopo la morte di Carrie Fisher, la Lucasfilm comunicò di "non avere alcuna intenzione di ricreare digitalmente la [sua] performance nel ruolo della principessa o del generale Leia Organa".[54] Nel marzo 2017 Bob Iger, presidente della Walt Disney Company, reiterò che l'attrice aveva già terminato le riprese de Gli ultimi Jedi e che le sue scene non sarebbero state modificate.[55]

Il 21 settembre 2017 Johnson annunciò di aver terminato i lavori di post-produzione.[56]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2013 Kathleen Kennedy annunciò che John Williams sarebbe tornato a comporre le musiche per tutti e tre i nuovi film della trilogia sequel di Star Wars.[57] Nell'agosto 2016 Williams confermò che avrebbe composto le musiche del film.[58] Le registrazioni della colonna sonora sono cominciate nel dicembre 2016 e sono terminate a marzo-aprile 2017.[59] A differenza della maggior parte delle produzioni cinematografiche, in cui le musiche vengono composte seguendo il montaggio del film, Rian Johnson decise di seguire il procedimento opposto, montando il film sulle musiche composte da Williams.[60]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il teaser trailer del film venne distribuito il 14 aprile 2017, in occasione della Star Wars Celebration di Orlando,[61] anche in lingua italiana.[62] Il 9 ottobre 2017, durante l'intervallo del Monday Night Football, venne trasmesso e distribuito il trailer ufficiale.[63][64] Il trailer riuscì a collezionare 120,1 milioni di visualizzazioni nelle prime ventiquattro ore.[65]

L'uscita del film è accompagnata da numerose iniziative di marketing. Come già accaduto in occasione dell'uscita de Il risveglio della Forza e Rogue One, il 1º settembre 2017, denominato "Force Friday", vennero ufficialmente lanciati sul mercato tutti i prodotti legati a Gli ultimi Jedi.[66]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La première mondiale di Star Wars: Gli ultimi Jedi si è tenuta il 9 dicembre 2017 a Los Angeles.

Il film è stato distribuito il 13 dicembre 2017 in Italia e il 15 dicembre negli Stati Uniti,[62][67] anche in 3D e in formato IMAX.[48] Inizialmente la data di uscita era fissata al 26 maggio 2017.[68]

Il titolo ufficiale del film venne annunciato il 23 gennaio 2017.[31] Come accaduto con Guerre Stellari, L'Impero colpisce ancora, Il ritorno dello Jedi e Il risveglio della Forza, il titolo ufficiale non riporta la dicitura "Episodio VIII"; quest'ultima sarà tuttavia presente nell'opening crawl.[1]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Star Wars: Gli ultimi Jedi ha incassato 620 181 382 $ in Nord America e 712 358 507 $ nel resto del mondo, per un incasso complessivo di 1 332 539 889 $, a fronte di un budget di produzione di $200 milioni.[69][70]

Globalmente il film ha esordito con 450,8 milioni di dollari nei primi cinque giorni in 54 paesi, il sesto incasso d'esordio più alto di sempre, di cui $40,6 milioni provenienti dal circuito IMAX.[71][72]

Il film ha incassato 1 miliardo di dollari dopo soli 16 giorni di programmazione, è il quarto film a raggiungere più velocemente questo traguardo, dopo Avengers: Infinity War (11 giorni), Star Wars: Il risveglio della Forza (12 giorni) e Jurassic World (13 giorni).[73] È il trentaduesimo film nella storia del cinema a superare il miliardo di dollari globalmente, e il quarto film del 2017 a raggiungere tale traguardo. Inoltre è il maggior incasso del 2017,[2][3] il maggior incasso in Nord America del 2017,[4] l'ottavo maggior incasso di sempre in Nord America e l'undicesimo maggior incasso della storia del cinema.

Nord America

Alle anteprime del giovedì sera in Nord America il film ha incassato $45 milioni,[74] il miglior debutto alle anteprime del 2017, il secondo di tutti i tempi dopo Star Wars: Il risveglio della Forza. Nel primo giorno di programmazione il film ha incassato $104,7 milioni in 4,232 schermi,[75][76] terzo miglior giorno d'esordio di sempre dopo Il risveglio della Forza ($119.1 milioni) e Avengers: Infinity War ($106.3 milioni),[77] mentre nel week-end d'esordio ha incassato $220 milioni,[78] terzo miglior esordio di sempre dietro a Avengers: Infinity War ($257.7 milioni) e Il risveglio della Forza ($248 milioni).[79] Nella prima settimana di programmazione ha ottenuto un incasso di $296.6 milioni, diventando la terza miglior settimana d'esordio di sempre, dietro solamente a Il risveglio della Forza ($390.9 milioni) e Avengers: Infinity War ($338.3 milioni).[80]

Internazionale

Nel primo week-end di programmazione il film ha incassato internazionalmente $230.8 milioni. Al 17 dicembre 2017 i mercati maggiori erano Regno Unito ($37.4 milioni), Germania ($23.3 milioni), Francia ($18.8 milioni), Australia ($16 milioni) e Giappone ($14.4 milioni).[81]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla critica cinematografica. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes Star Wars: Gli ultimi Jedi ha un indice di gradimento del 91% basato su 375 recensioni, con un voto medio di 8.1 su 10.[82] Su Metacritic ha un punteggio di 85 su 100 basato su 56 recensioni.[83]

George Lucas, creatore della saga, ha dichiarato che il film "è stato realizzato magnificamente".[84]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Episodio IX, ultimo episodio della trilogia sequel, verrà distribuito negli Stati Uniti il 20 dicembre 2019.[85] Inizialmente il film avrebbe dovuto essere diretto e co-sceneggiato da Colin Trevorrow,[86] ma nel settembre 2017 la Lucasfilm annunciò che Trevorrow aveva lasciato l'incarico a causa di divergenze creative.[87] Pochi giorni dopo venne annunciato che J. J. Abrams, già regista de Il risveglio della Forza, avrebbe diretto il film, di cui è anche sceneggiatore insieme a Chris Terrio.[88] Le riprese del film inizieranno nel luglio 2018.[85]

Nel gennaio 2017, in risposta alle speculazioni riguardanti il ruolo di Carrie Fisher in Episodio IX, la Lucasfilm comunicò di "non avere alcuna intenzione di ricreare digitalmente la performance di Carrie Fisher nel ruolo della principessa o del generale Leia Organa".[54] Nell'aprile 2017 la famiglia di Fisher rivelò di aver dato il permesso alla Disney e alla Lucasfilm di utilizzare del materiale girato in precedenza dall'attrice per Episodio IX,[89] tuttavia nello stesso mese Kathleen Kennedy affermò che Episodio IX sarebbe stato riscritto dopo la morte di Fisher e che l'attrice non sarebbe apparsa nel film.[90]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Aaron Couch, 'Star Wars: The Last Jedi' Director Shares Look from Editing Bay, su The Hollywood Reporter, 24 gennaio 2017. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  2. ^ a b Star Wars: Gli ultimi Jedi è il campione del box office 2017, su comingsoon.it, 15 gennaio 2018. URL consultato il 15 gennaio 2018.
  3. ^ a b (EN) 2017 WORLDWIDE GROSSES, su Box Office Mojo. URL consultato il 6 marzo 2018.
  4. ^ a b (EN) 2017 DOMESTIC GROSSES, su Box Office Mojo. URL consultato il 6 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Star Wars, su Box Office Mojo. URL consultato il 6 marzo 2018.
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) Star Wars: Episode VII Now Filming, su StarWars.com, 15 febbraio 2016.
  7. ^ a b c (EN) Anthony Breznican, The Last Jedi: Awaiting a trailer at the Star Wars Celebration panel!, su Entertainment Weekly, 14 aprile 2017. URL consultato il 14 aprile 2017.
  8. ^ (EN) Anita Busch, Carrie Fisher Death: ‘Star Wars: Episode VIII’ Had Already Wrapped With Leia Taking Larger Role, su Deadline.com, 27 dicembre 2016. URL consultato il 30 dicembre 2016.
  9. ^ a b c d (EN) David Camp, Cover Story: Star Wars: The Last Jedi, the Definitive Preview, su Vanity Fari, 24 maggio 2017. URL consultato il 25 maggio 2017.
  10. ^ (EN) Anthony Breznican, The Last Jedi: New details on Benicio Del Toro's devious character, su Entertainment Weekly, 10 agosto 2017. URL consultato l'11 agosto 2017.
  11. ^ Andrea Francesco Berni, Star Wars: Gli Ultimi Jedi, svelati i primi dettagli sul ruolo di Benicio Del Toro!, su Badtaste.it, 11 agosto 2017. URL consultato l'11 agosto 2017.
  12. ^ (EN) Lawrence Yee, Meet Rose, the ‘Biggest New Part’ in ‘Star Wars: The Last Jedi’, su Variety, 14 aprile 2017. URL consultato il 16 aprile 2017.
  13. ^ Star Wars: The Last Jedi - full credits, IMDB. URL consultato il 10 luglio 2018.
  14. ^ a b (EN) Michael Valdaverde, Nien Nunb Will Return For Star Wars: Episode VIII, su DorkSideOfTheForce.com, 6 febbraio 2016. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  15. ^ (EN) Fred Topel, Billie Lourd Will Return With A Larger Role In ‘Star Wars Episode 8’, su /Film, 17 marzo 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  16. ^ (EN) Simon Pegg Negotiating to Join Ready Player One Adaptation by Steven Spielberg, su Den of Geek, 17 marzo 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  17. ^ a b (EN) Doctor Who actor Jimmy Vee is the new R2-D2 in Star Wars Episode 8, su Metro.co.uk, 16 novembre 2015.
  18. ^ Matteo Tosini, Star Wars: The Last Jedi, Jimmy Vee ha sostituito Kenny Baker come R2-D2, badtaste.it, 15 febbraio 2017. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  19. ^ (EN) Adam Holmes, Justin Theroux Is In Star Wars: The Last Jedi And His Costume Is The Weirdest, su CinemaBlend. URL consultato l'11 agosto 2017.
  20. ^ (EN) Frank Chung, Warwick Davis on Star Wars: Episode VIII ‘cliffhanger’, possible Willow sequel, su News.com, 4 ottobre 2016. URL consultato il 30 dicembre 2016.
  21. ^ (EN) George Simpson, Tom Hardy confirmed for Star Wars: Episode VIII, su Daily Express, 10 maggio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  22. ^ (EN) Take That's Gary Barlow confirms he will appear in Star Wars movie, su ITV.com, 27 marzo 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  23. ^ (EN) Anthony Breznican, Star Wars Celebration: Updates on Episode VIII and young Han Solo movie, su Entertainment Weekly, 17 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  24. ^ (EN) Andrew Paul, Star Wars: Joseph Gordon-Levitt Has a Last Jedi Cameo, su CBR.com, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  25. ^ (EN) Lucas Shaw, ‘Star Wars': Rian Johnson to Write, Direct Episode VIII — But Not IX, su The Wrap, 20 giugno 2014. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  26. ^ (EN) Graeme McMillan, Rian Johnson Says Next 'Star Wars' Will Have Less CGI, More Practical Effects, su The Hollywood Reporter, 18 agosto 2014. URL consultato il 16 febbraio 2016.
  27. ^ (EN) Star Wars: Episode VIII to Open December 15, 2017, su StarWars.com, 20 gennaio 2016.
  28. ^ (EN) Edward Douglas, Rian Johnson Talks about Taking on Star Wars Episode VIII, su ComingSoon.net, 19 settembre 2014. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  29. ^ a b c (EN) Anthony Breznican, Star Wars: Episode VIII and young Han Solo movie updates, su Entertainment Weekly, 17 luglio 2016. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  30. ^ (EN) Robbie Collin, Star Wars: Episode VIII will be classic war film like The Bridge on the River Kwai, director reveals, su The Telegraph, 16 luglio 2016. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  31. ^ a b (EN) Maane Khatchatourian, ‘Star Wars: Episode VIII’ Title Announced, su Variety, 23 gennaio 2017. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  32. ^ Andrea Bedeschi, Star Wars: The Last Jedi, il titolo italiano è Gli Ultimi Jedi!, su BadTaste.it, 17 febbraio 2017. URL consultato il 17 febbraio 2017.
  33. ^ (EN) Jeff Sneider, 'Star Wars: Episode VIII' Eyes Benicio Del Toro to Play Villain (Exclusive), su The Wrap, 20 luglio 2015. URL consultato il 14 novembre 2015.
  34. ^ (EN) Jeff Sneider, ‘Star Wars: Episode VIII’ Shortlist Includes Gina Rodriguez, Tatiana Maslany, Olivia Cooke (Exclusive), su TheWrap, 1º settembre 2015.
  35. ^ a b (EN) James White, Benicio Del Toro Confirms Casting In Star Wars: Episode VIII, su Empire, 7 settembre 2015. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  36. ^ (EN) Majella O'Sullivan, Bad weather halts Star Wars filming on Skellig Michael, su Irish Examiner, 15 settembre 2015. URL consultato il 17 febbraio 2016.
  37. ^ (EN) Matt Goldberg, Exclusive: ‘Star Wars: Episode VIII’ Casts Gugu Mbatha-Raw, su Collider, 7 ottobre 2015. URL consultato il 17 febbraio 2016.
  38. ^ (EN) Gugu Mbatha-Raw Confirmed Out For Star Wars: Episode Eight., su Starwarspost.com, 25 gennaio 2015. URL consultato il 30 agosto 2017.
  39. ^ Star Wars: trovata la nuova attrice che affiancherà Daisy Ridley nell’Episodio VIII?, su Bestmovie.it, 25 gennaio 2015. URL consultato il 30 agosto 2017.
  40. ^ (EN) This ‘Star Wars: The Force Awakens' Character Will Be Back for ‘Episode VIII', su Collider, 4 dicembre 2015.
  41. ^ a b (EN) Two More Actors Confirmed to Return for Star Wars Episode VIII, su Comicbook.com, 14 dicembre 2015. URL consultato il 20 dicembre 2015.
  42. ^ a b (EN) Star Wars producer Kathleen Kennedy confirms that entire cast will return for eighth film, su Standard.co.uk, 17 dicembre 2015.
  43. ^ (EN) Star Wars: Episode VIII Now Filming, su StarWars.com, 15 febbraio 2016. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  44. ^ Questo mese le riprese di Star Wars: Episodio VIII in Irlanda!, su BadTaste.it, 10 settembre 2015. URL consultato il 10 settembre 2015.
  45. ^ (EN) Star Wars Bits: New ‘Star Wars Rebels’ Footage, ‘Episode 8’ Rewrites, Star Wars: Rebellion Board Game Review, Disneyland Star Wars Land Details, su SlashFilm.com, 26 gennaio 2016. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  46. ^ (EN) Anthony Breznican, Star Wars: Episode VIII has started filming, su Entertainment Weekly, 10 febbraio 2016. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  47. ^ (EN) ‘Star Wars: Episode VIII' Will Be Shot On Film, su Screen Rant, 11 giugno 2015. URL consultato il 10 settembre 2015.
  48. ^ a b (EN) Ethan Anderton, ‘Star Wars: The Last Jedi’ IMAX Scenes Confirmed in Disney’s New Giant Screen Deal, su /Film, 22 febbraio 2017. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  49. ^ ILM London Launch: Updates on Star Wars Episode VII & Avengers: Age of Ultron - IGN, su ign.com. URL consultato il 12 agosto 2015.
  50. ^ (EN) [VIDEO] Star Wars Episode VIII Starts Shooting in Dubrovnik this Week, su CroatiaWeek.com, 8 marzo 2016. URL consultato il 12 marzo 2016.
  51. ^ (EN) Star Wars Episode VIII brings power of the Force to new locations in Ireland, su The Telegraph, 20 marzo 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  52. ^ (EN) Kristen Lopez, The Breathtaking Bolivian Salt Flats Play an Important Role in ‘Star Wars: The Last Jedi’, su http://remezcla.com, 15 dicembre 2017. URL consultato il 29 gennaio 2018.
  53. ^ (EN) Ncik Romano, Star Wars: Episode VIII director Rian Johnson announces end of production, su Entertainment Weekly, 22 luglio 2016. URL consultato il 25 luglio 2016.
  54. ^ a b (EN) A Statement Regarding New Rumors, su StarWars.com, 13 gennaio 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  55. ^ (EN) Ethan Anderson, ‘Star Wars: The Last Jedi’ Will Not Be Altered Following Carrie Fisher’s Death, su /Film, 23 marzo 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  56. ^ Federico Bracchi, Star Wars: Gli Ultimi Jedi – terminata la realizzazione della pellicola, su GuerreStellari.net, 22 settembre 2017. URL consultato il 22 settembre 2017.
  57. ^ (EN) Chris Hewitt, John Williams To Score Star Wars Episodes VII-IX, in Empire, 27 luglio 2013. URL consultato il 5 settembre 2016.
  58. ^ (EN) Rick McCormick, John Williams confirms he's working on the score for Star Wars: Episode VIII, su The Verge, 16 agosto 2016. URL consultato il 17 dicembre 2016.
  59. ^ (EN) John Burlingame, ‘Fantastic Beasts’ and ‘The BFG’ Tap Into Magical Musical Worlds, su Variety, 1º dicembre 2016. URL consultato il 17 dicembre 2016.
  60. ^ (EN) Keenan McLelland, John Williams Already Hard at Work Composing ‘The Last Jedi’, su Geek.com, 21 febbraio 2017. URL consultato il 28 marzo 2017.
  61. ^ (EN) Charlie Ridgely, First Trailer For Star Wars: The Last Jedi Released, su ComicBook.com, 14 aprile 2017. URL consultato il 14 aprile 2017.
  62. ^ a b Star Wars: in anteprima il trailer di 'Gli ultimi Jedi', su Rai News, 14 aprile 2017. URL consultato il 16 aprile 2017.
  63. ^ (EN) Aaron Couch, 'Star Wars: The Last Jedi' Trailer Brings on the Force, su The Hollywood Reporter, 9 ottobre 2017. URL consultato il 10 ottobre 2017.
  64. ^ Mirko D'Alessio, Star Wars: Gli Ultimi Jedi, ecco lo spettacolare trailer finale anche in italiano!, su BadTaste.it, 10 ottobre 2017. URL consultato il 10 ottobre 2017.
  65. ^ Il trailer di Star Wars:Gli ultimi Jedi da record!, su backtothenerd.it, 16 ottobre 2017. URL consultato il 16 ottobre 2017.
  66. ^ Andrea Bedeschi, Star Wars: The Last Jedi, il primo sguardo a Rey, Finn e Poe Dameron!, su BadTaste.it, 16 febbraio 2017. URL consultato il 16 febbraio 2017.
  67. ^ (EN) Pamela McClintock, 'Star Wars: Episode VIII' Gets New Release Date, su The Hollywood Reporter, 20 gennaio 2016. URL consultato il 17 gennaio 2016.
  68. ^ (EN) Brian Truitt, 'Star Wars: Episode VIII' coming in May 2017, su USA Today, 12 marzo 2015. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  69. ^ (EN) Star Wars: Gli ultimi Jedi, su Box Office Mojo. URL consultato il 21 maggio 2018. Modifica su Wikidata
  70. ^ (EN) OK, We Need to Talk About This Controversy with Star Wars: The Last Jedi, su wired.com, 18 dicembre 2017. URL consultato il 20 dicembre 2017.
  71. ^ (EN) Worldwide Openings, su Box Office Mojo. URL consultato il 29 aprile 2018.
  72. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Star Wars: Gli Ultimi Jedi, weekend da 450 milioni di dollari nel mondo!, su badtaste.it, 18 dicembre 2017. URL consultato il 22 dicembre 2017.
  73. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office, Star Wars: Gli Ultimi Jedi supera il miliardo di dollari nel mondo!, su badtaste.it, 31 dicembre 2017. URL consultato il 1º gennaio 2018.
  74. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Star Wars: Gli Ultimi Jedi, 45 milioni alle anteprime di giovedì!, su badtaste.it, 15 dicembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  75. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA, Star Wars: Gli Ultimi Jedi debutta con 104.8 milioni venerdì!, su badtaste.it, 16 dicembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  76. ^ (EN) Star Wars: The Last Jedi - Daily Box Office Results, su Box Office Mojo. URL consultato il 5 marzo 2018.
  77. ^ (EN) TOP SINGLE DAY GROSSES - Opening Day, su Box Office Mojo. URL consultato il 5 marzo 2018.
  78. ^ Star Wars: Gli Ultimi Jedi – debutto da $ 220 milioni al Box Office USA, su cinematographe.it, 17 dicembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  79. ^ (EN) OPENING WEEKENDS, su Box Office Mojo. URL consultato il 29 aprile 2018.
  80. ^ (EN) OPENING WEEKS, su Box Office Mojo. URL consultato il 5 maggio 2018.
  81. ^ (EN) Star Wars: The Last Jedi - International Box Office Results, su Box Office Mojo. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  82. ^ (EN) Star Wars: The Last Jedi (2017), su Rotten Tomatoes. URL consultato il 22 giugno 2018.
  83. ^ (EN) Star Wars: Episode VIII - The Last Jedi, su Metacritic. URL consultato il 22 giugno 2018.
  84. ^ (EN) What George Lucas Thinks Of Star Wars: The Last Jedi, in CinemaBlend, 13 dicembre 2017. URL consultato il 7 gennaio 2018.
  85. ^ a b (EN) Justin Kroll, ‘Star Wars: Episode IX’ Release Date Moves to December 2019, su Variety, 12 settembre 2017. URL consultato il 13 settembre 2017.
  86. ^ (EN) Rebecca Ford, 'Star Wars: Episode IX' Sets 'Jurassic World' Director Colin Trevorrow to Helm, su The Hollywood Reporter, 15 agosto 2015. URL consultato il 25 luglio 2016.
  87. ^ (EN) Dave McNary, Colin Trevorrow Out as ‘Star Wars: Episode IX’ Director, su Variety, 5 settembre 2017. URL consultato il 6 settembre 2017.
  88. ^ (EN) Anthony Breznican, J.J. Abrams will return to write and direct Star Wars: Episode IX, su Entertainment Weekly, 12 settembre 2017. URL consultato il 12 settembre 2017.
  89. ^ (EN) The late Carrie Fisher will appear in 'Star Wars: Episode 9', says brother Todd Fisher, su New York Daily News, 7 aprile 2017. URL consultato l'8 aprile 2017.
  90. ^ (EN) Anthony Breznican, Kathleen Kennedy says Star Wars: Episode IX 'started over' after Carrie Fisher's death, su Entertainment Weekly, 14 aprile 2017. URL consultato il 15 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]