Olivia Cooke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Olivia Cooke (Oldham, 27 dicembre 1993) è un'attrice britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato a recitare in patria dall'età di 8 anni, prima con piccole parti scolastiche, poi da adolescente in molte pubblicità[1] e in un video degli One Direction, fino ad approdare ad un paio di miniserie della BBC; la notorietà arriva però col suo primo ruolo statunitense[2], nei panni di Emma Decody nella serie televisiva Bates Motel (2013).

Nella sua breve carriera ha interpretato in prevalenza pellicole di genere thriller e horror, a partire dal primo ruolo rilevante, nella miniserie The Secret of Crickley Hall (dove la Cooke interpretava la maestra Nancy Linnet).

Nel 2014 ben tre film dello stesso filone hanno la Cooke come protagonista e coprotagonista: Le origini del male, The Signal (proiettato al Sundance Film Festival) e Ouija.

Nella pellicola Quel fantastico peggior anno della mia vita diretta da Alfonso Gomez-Rejon la Cooke recita nel ruolo della protagonista femminile, Rachel[3].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2015 è fidanzata con l'attore Christopher Abbott.[4][5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Olivia Cooke è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Voices - “The Quiet Ones” star Olivia Cooke: “I have no dignity anymore after this movie”, C. Pearlman, 23 aprile 2014 - consultato il 26 luglio 2014
  2. ^ Interview Magazine, intervista a O.C. di E. Brown
  3. ^ thewrap 12 marzo 2014 - Consultato il 26 luglio 2014
  4. ^ (EN) Olivia Cooke: 'Mysterious and quirky characters are more alluring', su The Telegraph. URL consultato il 03 dicembre 2015.
  5. ^ (EN) Helen Mirren, Robert De Niro and More at the Gotham Independent Film Awards, in The New York Times, 1° dicembre 2015. URL consultato il 03 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN313410154 · LCCN: (ENno2015002146 · GND: (DE1062727924 · BNF: (FRcb16979458k (data)