Sofia di Grecia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sofia di Grecia e Danimarca
Spain.QueenSofia.01.jpg
Regina consorte di Spagna
Stemma
In carica 22 novembre 1975 - 19 giugno 2014
Predecessore Vittoria Eugenia di Battenberg
Successore Letizia Ortiz
Nome completo Sofia Margherita Vittoria Federica di Grecia e Danimarca
Altri titoli Sua altezza reale principessa di Grecia e di Danimarca (1938 - 1962)
Sua altezza reale principessa di Spagna (1962 - 1975)
Nascita Atene, 2 novembre 1938 (77 anni)
Casa reale Casa reale di Grecia
Padre Paolo di Grecia
Madre Federica di Hannover
Consorte di Juan Carlos I di Spagna
Figli Elena
Cristina
Filippo VI
Religione Cattolica
Firma Queen Sofía of Spain Signature.svg

Sofia di Oldenburg-Glücksburg di Grecia, nata Sofia Margherita Vittoria Federica di Grecia (in greco: Σοφία Μαργαρίτα Βικτωρία Φρειδερίκη της Ελλάδας και της Δανίας; traslitterato: Sofia Margarita Viktōria Freiderikī tīs Elladas kai tīs Danias) (Atene, 2 novembre 1938) è stata regina di Spagna dal 22 novembre 1975 al 19 giugno 2014.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sofia di Grecia e Danimarca è nata ad Atene nel 1938 dal re di Grecia Paolo I e da Federica di Hannover. Sofia passò circa un anno della sua infanzia in Egitto e in Sudafrica nel corso dell'esilio della sua famiglia dalla Grecia durante la seconda guerra mondiale. Rientrata in patria nel 1946, studiò pediatria, musica ed archeologia ad Atene.

Grazie alla sua rigorosa istruzione, la regina parla spagnolo, francese, greco, inglese e tedesco.

I suoi antenati sono appartenuti a varie famiglie reali europee, in particolare quelle del Regno Unito, Norvegia, Danimarca, Russia e Svezia. Dalla nascita fino al suo matrimonio ha portato il titolo di sua altezza reale principessa Sofia di Grecia e Danimarca.

È cugina di Filippo di Edimburgo, consorte di Elisabetta II del Regno Unito: il nonno di Sofia, Costantino I di Grecia, era infatti fratello del padre di Filippo, Andrea di Grecia. Sua trisavola era inoltre la regina Vittoria del Regno Unito, per cui è anche cugina di Elisabetta II.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 maggio del 1962 si sposò ad Atene con l'allora principe Juan Carlos, cugino di terzo grado, che sarebbe diventato re di Spagna alla morte del generale Francisco Franco. Conseguentemente, Sofia ha il titolo di "regina consorte" ed ha diritto alla reggenza.

Il matrimonio fu un evento grandioso nell'Atene postbellica, che per l'occasione arrivò ad ospitare oltre 150 membri delle famiglie reali d'Europa. Testimoni furono Amedeo di Savoia-Aosta, Michele di Grecia, Alfonso di Borbone e Alfonso d'Orléans[1]. Divenendo membro della famiglia reale di Spagna, Sofia abbracciò il cattolicesimo.

Dall'unione sono nate due figlie e un figlio:

Otto i nipoti: due da Elena, quattro da Cristina e due bambine da Filippo. Sofia è rimasta regina consorte fino al 2014, quando il marito Juan Carlos ha abdicato in favore del figlio Filippo.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

La regina di Spagna è presidente esecutivo della "Fondazione Regina Sofia", che si occupa di problemi umanitari in vari paesi del mondo afflitti dalle guerre e dalla povertà. Si interessa anche di un programma per allontanare i giovani dalla droga. A lei sono inoltre intitolati il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid, dove è esposto il famoso quadro Guernica di Picasso, e l'aeroporto Reina Sofía dell'isola di Tenerife.

Ha ricevuto numerose lauree ad honorem da varie università, come quella di Bogotà, Valladolid, Cambridge, Oxford, Georgetown, Evora e New York.

Fino al 2014 poteva presentarsi al cospetto del papa vestita di bianco invece che di nero come richiesto dal protocollo vaticano (privilegio del bianco).

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Sofia di Grecia Padre:
Paolo I di Grecia
Nonno paterno:
Costantino I di Grecia
Bisnonno paterno:
Giorgio I di Grecia
Trisnonno paterno:
Cristiano IX di Danimarca
Trisnonna paterna:
Luisa d'Assia-Kassel
Bisnonna paterna:
Olga Konstantinovna Romanova
Trisnonno paterno:
Konstantin Nicolaevič Romanov
Trisnonna paterna:
Alessandra di Sassonia-Altenburg
Nonna paterna:
Sofia di Prussia
Bisnonno paterno:
Federico III di Germania
Trisnonno paterno:
Guglielmo I di Germania
Trisnonna paterna:
Augusta di Sassonia-Weimar-Eisenach
Bisnonna paterna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Trisnonno paterno:
Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha
Trisnonna paterna:
Vittoria del Regno Unito
Madre:
Federica di Hannover
Nonno materno:
Ernesto Augusto III di Brunswick
Bisnonno materno:
Ernesto Augusto, duca di Cumberland
Trisnonno materno:
Giorgio V di Hannover
Trisnonna materna:
Maria di Sassonia-Altenburg
Bisnonna materna:
Thyra di Danimarca
Trisnonno materno:
Cristiano IX di Danimarca
Trisnonna materna:
Luisa d'Assia-Kassel
Nonna materna:
Vittoria Luisa di Prussia
Bisnonno materno:
Guglielmo II di Germania
Trisnonno materno:
Federico III di Germania
Trisnonna materna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Bisnonna materna:
Augusta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg
Trisnonno materno:
Federico VIII di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg
Trisnonna materna:
Adelaide di Hohenlohe-Langenburg

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze spagnole[modifica | modifica wikitesto]

Stendardo personale della regina Sofia.
Monogramma di Sofia, regina consorte di Spagna
Gran maestro e dama nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e dama nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa
— 14 maggio 1962[2]
Dama di gran croce dell'Ordine di Carlo III - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine di Carlo III
— 10 maggio 1962[3]
Fascia di Dama con collare dell'Ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Fascia di Dama con collare dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 31 ottobre 1983[4]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo (Svezia)
— 30 aprile 1996[5]
Dama di gran croce dell'Ordine del Liberatore San Martín (Argentina) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Liberatore San Martín (Argentina)
— [6]
Grande stella dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Grande stella dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca
— 31 gennaio 1978
Gran cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— 26 settembre 1978[7][8][9]
Dama di gran croce dell'Ordine nazionale della Croce del Sud (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine nazionale della Croce del Sud (Brasile)
— 16 maggio 1991[10]
Dama di gran croce di giustizia del Sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone - Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce di giustizia del Sacro militare ordine costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone - Due Sicilie)
— 1962
Dama di gran croce dell'Ordine al merito (Cile) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine al merito (Cile)
— 4 giugno 2001[11]
Dama di gran croce dell'Ordine di Boyacá (Colombia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine di Boyacá (Colombia)
— 1976[12][13]
Dama di gran croce d'oro dell'Ordine nazionale di Juan Mora Fernández (Costa Rica) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce d'oro dell'Ordine nazionale di Juan Mora Fernández (Costa Rica)
— 26 gennaio 1993[14]
Dama dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
— 17 marzo 1980
Dama di gran croce dell'Ordine nazionale di San Lorenzo (Ecuador) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine nazionale di San Lorenzo (Ecuador)
— 13 maggio 1980[15][16]
Membro di classe suprema dell'Ordine delle Virtù (Egitto) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di classe suprema dell'Ordine delle Virtù (Egitto)
— 18 febbraio 1997[17][18]
Dama di gran croce con stella d'argento dell'Ordine nazionale José Matías Delgado (El Salvador) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce con stella d'argento dell'Ordine nazionale José Matías Delgado (El Salvador)
— 14 settembre 1977[19][20]
Dama di I classe dell'Ordine della croce della Terra Mariana (Estonia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I classe dell'Ordine della croce della Terra Mariana (Estonia)
— 9 luglio 2007[21]
Gran collare dell'Ordine del Cuore d'oro (Filippine) - nastrino per uniforme ordinaria Gran collare dell'Ordine del Cuore d'oro (Filippine)
— 3 dicembre 2007[22]
Membro dell'Ordine di Gabriela Silang (Filippine) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine di Gabriela Silang (Filippine)
Commendatore di gran croce dell'Ordine della Rosa bianca (Finlandia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce dell'Ordine della Rosa bianca (Finlandia)
— 4 giugno 1975[23]
Dama di gran croce dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)
— [24]
Membro Onorario dell'Ordine della Giamaica - nastrino per uniforme ordinaria Membro Onorario dell'Ordine della Giamaica
— 17 febbraio 2009[25]
Dama di I classe dell'Ordine della Corona preziosa (Giappone) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I classe dell'Ordine della Corona preziosa (Giappone)
— 28 ottobre 1980[26][27][28]
Gran cordone dell'Ordine della Stella di Giordania - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine della Stella di Giordania
— 26 marzo 1985[29]
Gran cordone dell'Ordine supremo del Rinascimento (Giordania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine supremo del Rinascimento (Giordania)
— 20 ottobre 1999[30][31]
Dama di gran croce dell'Ordine del Quetzal (Guatemala) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Quetzal (Guatemala)
— 10 settembre 1977[32][33]
Dama di gran croce dell'Ordine della Regina di Saba (Impero d'Etiopia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine della Regina di Saba (Impero d'Etiopia)
Dama di II classe (dopo I Classe) dell'Ordine delle Pleiadi (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di II classe (dopo I Classe) dell'Ordine delle Pleiadi (Impero d'Iran)
— [34]
Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[35][36]
Dama di gran croce dell'Ordine del Falcone (Islanda) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Falcone (Islanda)
— 16 settembre 1985[37]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 27 giugno 1996[38]
Commendatore di gran croce con collare dell'Ordine delle Tre stelle (Lettonia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di gran croce con collare dell'Ordine delle Tre stelle (Lettonia)
— 16 ottobre 2004[39][40]
Gran cordone dell'Ordine al merito (Libano) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine al merito (Libano)
— 19 ottobre 2009[41]
Dama di gran croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania)
— 1º giugno 2005[42]
Dama di gran croce dell'Ordine del Leone d'oro di Nassau (Lussemburgo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Leone d'oro di Nassau (Lussemburgo)
— 9 luglio 1980[43][44][45]
Membro onorario del Xirka Ġieħ ir-Repubblika (Malta) - nastrino per uniforme ordinaria Membro onorario del Xirka Ġieħ ir-Repubblika (Malta)
— 25 novembre 2009
Membro di classe eccezionale dell'Ordine della Sovranità (Marocco) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di classe eccezionale dell'Ordine della Sovranità (Marocco)
— 18 settembre 2000[46]
Dama di gran croce dell'Ordine dell'Aquila azteca (Messico) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine dell'Aquila azteca (Messico)
— 8 ottobre 1977[47][48]
Membro dell'Ordine di Ojaswi Rajanya (Nepal) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine di Ojaswi Rajanya (Nepal)
— 19 settembre 1983[49]
Gran commendatore dell'Ordine della Repubblica Federale di Nigeria - nastrino per uniforme ordinaria Gran commendatore dell'Ordine della Repubblica Federale di Nigeria
— 19 novembre 1991[50]
Dama di gran croce dell'Ordine reale norvegese di Sant'Olav - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine reale norvegese di Sant'Olav
— 14 aprile 1982[51]
Dama di gran croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi
— 8 ottobre 1985[52]
Dama di gran croce dell'Ordine di Vasco Núñez de Balboa (Panamá) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine di Vasco Núñez de Balboa (Panamá)
— 16 settembre 1977[53][54]
Dama di gran croce dell'Ordine del Sole del Perù - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Sole del Perù
— 5 luglio 2004[55]
Dama dell'Ordine dell'Aquila bianca (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine dell'Aquila bianca (Polonia)
— 14 maggio 2001
Dama di gran croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo)
— 17 aprile 1978
Dama di gran croce dell'Ordine dell'infante dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine dell'infante dom Henrique (Portogallo)
— 13 ottobre 1988
Dama di gran croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine di San Giacomo della Spada (Portogallo)
— 23 agosto 1996
Dama di gran croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia)
— [56]
Dama di gran croce dell'Ordine di Sant'Olga e Santa Sofia (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine di Sant'Olga e Santa Sofia (Regno di Grecia)
Dama di gran croce con stella d'oro dell'Ordine di Duarte, Sánchez e Mella (Repubblica Dominicana) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce con stella d'oro dell'Ordine di Duarte, Sánchez e Mella (Repubblica Dominicana)
— 13 novembre 2000[57]
Classe speciale della gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica Federale Tedesca - nastrino per uniforme ordinaria Classe speciale della gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica Federale Tedesca
— 19 aprile 1977[58]
Dama di gran croce dell'Ordine della Stella di Romania - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine della Stella di Romania
— 2003[59][60][61]
Dama di collare dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di collare dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)
Croce pro Ecclesia et Pontifice (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Croce pro Ecclesia et Pontifice (Santa Sede)
— [62]
Membro di I classe dell'Ordine della Doppia croce bianca (Slovacchia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I classe dell'Ordine della Doppia croce bianca (Slovacchia)
— 22 ottobre 2007[63][64]
Dama di gran croce dell'Ordine della Buona Speranza (Sudafrica) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine della Buona Speranza (Sudafrica)
— 15 febbraio 1999[65][66]
Membro dell'Ordine dei Serafini (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine dei Serafini (Svezia)
— 5 ottobre 1979[67]
Dama dell'Ordine della Casata reale di Chakri (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Casata reale di Chakri (Thailandia)
— 22 febbraio 2006[68][69]
Gran cordone dell'Ordine di Chula Chom Klao (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine di Chula Chom Klao (Thailandia)
— 19 novembre 1987[70][71]
Dama di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese - nastrino per uniforme ordinaria Dama di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese
— 31 gennaio 2005[72][73]
Gran cordone dell'ordine del Liberatore (Venezuela) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'ordine del Liberatore (Venezuela)
— 8 settembre 1977[74]
Gran cordone dell'Ordine nazionale del Leopardo (Zaire) - nastrino per uniforme ordinaria Gran cordone dell'Ordine nazionale del Leopardo (Zaire)
— 1º dicembre 1986[75]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il matrimonio di Sofia di Grecia e Juan Carlos di Spagna
  2. ^ Ortiz de Pinedo
  3. ^ Bollettino ufficiale di Stato
  4. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  5. ^ Immagini
  6. ^ Noblesse et Royautes, State visit of Argentina in Spain, February 2009
  7. ^ State visit in Belgium in 2000 - Belga Pictures, Group photo, King & Queen
  8. ^ Foro Dinastías, State visit of Belgium in Spain, 1994, Cristina & Queen Sofia, Queen Sofia
  9. ^ Los Reyes de Bélgica, de visita oficial en España
  10. ^ Foro Dinastías, State visit of Brazil in Spain, 16 May 1991, Group photo
  11. ^ "Noblesse et Royautés" (French), State visit of Chile in Spain, March 2011
  12. ^ State visit of Colombia in Spain, Group Photo
  13. ^ Photo 1, 2
  14. ^ Visita de estado del presidente de Costa Rica a España
  15. ^ Visita de Estado de los Reyes de España a Ecuador
  16. ^ Foro Dinastías, State visit of Ecuador in Spain (April 1989), Photos of Sofia : Couple, with Elena & Cristina
  17. ^ Foro Dinastias, State visit of Egypt in Spain, Queen Sofia & Cristina
  18. ^ Visita de Estado de los Reyes a Egipto
  19. ^ Foro Dinastías
  20. ^ El Rey, en la cena ofrecida por el presidente de El Salvador
  21. ^ Estonian State Decorations - Bearers of decorations, Sofía - official website of the President of the Republic of Estonia
  22. ^ Getty Images, State visit of Philippines President in Spain, December 2007, Group Photo. Zooming on the collar shows green cross of the golden Heart
  23. ^ Foro Dinastías, State visit of Finland in Spain, 1999, Sofia & Juna Carlos
  24. ^ Photo taken during Sarkozy's visit in Madrid, in April 2009 (article on Noblesse et Royautés).
  25. ^ Los Reyes de España, de visita oficial en Jamaica
  26. ^ Forum Príncipes de Asturias, State visit of Japan in Spain, 1994, Group photo
  27. ^ "Noblesse et Royautés" (French), State visit of Spain in Japan, November 2008
  28. ^ Visita de Estado de los Reyes de España a Japón
  29. ^ Foro Dinastias, State visit of Jordan in Spain, 1985, Group Photo
  30. ^ Foro Dinastías, State visit of Jordan in Spain, Sofia & Rania
  31. ^ Hemeroteca El País
  32. ^ El Rey, en la imposición del Collar de la Orden del Quetzal
  33. ^ "At the Spanish Court" blog, State dinner in the Royal Palace, Queen Sofia, Elena & Cristina (1st State dinner for Cristina).
  34. ^ Foro Dinastías, Sofia (Page) & Sofia (Page) - Decoration of the Order
  35. ^ Badraie
  36. ^ Badraie
  37. ^ Icelandese Presidency Website , Sofia ; drottning Spánar ; Spánn ; 1985-09-16 ; Stórkross (= Sofia, Queen of Spain, Spain, 16 September 1985, Grand Cross)
  38. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  39. ^ Latvian Presidency, Recipients list (.doc)
  40. ^ Getty Images, State Visit of Latvian President, October 2004, Group photo
  41. ^ "Noblesse et Royautés" (French), State visit of Lebanon in Spain, October 2009
  42. ^ Lithuanian Presidency, Lithuanian Orders searching form
  43. ^ Getty Images Picture
  44. ^ Foro Dinastías, State visit of Luxembourg in Spain, 2001, Group Photo
  45. ^ Visita de Estado de los Reyes de España a Luxemburgo
  46. ^ Vox Populi
  47. ^ State Visit of Mexican Presidente, June 2008, Group photo. Queen Sofia and Prince Felipe would be entitiled to receive the "Sash in Special Category", as the reform of 2011 changed the award conditions.
  48. ^ Cena de gala ofrecida por los Reyes de España en honor del presidente de México, José López Portillo y señora, en el Palacio Real de Madrid
  49. ^ Foro Dinastías State visit of Nepal in Spain, 1983
  50. ^ Foro Dinastías, State visit of Nigeria in Spain, 1991, Group photo
  51. ^ See the 4th photo in this serie
  52. ^ Viva Máxima Blog, State visit of Beatrix in Spain in 1985, Group Photo, & State visit in Netherlands 2001, Group photo
  53. ^ El Rey, con ocasión del intercambio de condecoraciones en Panamá
  54. ^ "Noblesse et Royautés", State visit of Panama in Spain, November 2008
  55. ^ Visita de Estado del Presidente de Perú a España
  56. ^ Foro Dinastías, State visit of Stephanopoulos in Spain, 2001, Group Photo
  57. ^ Decreto 1174-00 di 13 novembre 2000
  58. ^ Foro Dinastías, State visit of Germany in Spain,1989, Sofia
  59. ^ Romanian Presidency, Star of Romania recipients list (.xls)
  60. ^ Getty Images, State visit of Romanian President in Spain, November 2007, Group Photo
  61. ^ Queen Sofia wearing the order
  62. ^ Royalty website
  63. ^ Dal sito della Presidenza della Repubblica
  64. ^ See the 5th photo in this serie
  65. ^ 1999 National Orders awards
  66. ^ Speech by President Nelson Mandela at the State Banquet in Honour of King Juan Carlos
  67. ^ Noblesse et Royautés (French), Princess Victoria's wedding, June 2010, Photo of Sofia & Elena
  68. ^ Photo of Queen Sofía wearing the order
  69. ^ Second State visit in Thailand
  70. ^ Foro Dinastías, State visit in Thailand, Group Photo, Sofia : 1, 2
  71. ^ Visita de Estado de los Reyes de España a Tailandia
  72. ^ Queen Sofia wearing the order. Rem : Infanta Elena has no hungarian order
  73. ^ Getty Images, State Visit of Hungarian President, January 2005, Group photo, Sofia & Letizia
  74. ^ El Rey, en la conmemoración del bicentenario de la integración venezolana
  75. ^ Foro Dinastías, State visit of Zaïre in Spain, Royal Couple with President Mobutu Sese Seko

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina consorte di Spagna Successore Personal Standard of Sofia, Queen of Spain.svg
Vittoria Eugenia di Battenberg 22 novembre 1975 - 19 giugno 2014 Letizia Ortiz Rocasolano
Controllo di autorità VIAF: (EN38228708 · LCCN: (ENn80162685 · GND: (DE118842552