Katharine Worsley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Katharine
Katharine, Duchess of Kent.JPG
La duchessa di Kent nel 2013
Duchessa di Kent
Stemma
In carica dall'8 giugno 1961
Predecessore Marina di Grecia
Successore In carica
Nome completo Katharine Lucy Mary[1]
Trattamento Altezza Reale
Altri titoli Principessa del Regno Unito (per matrimonio)
Nascita Hovingham Hall, Yorkshire, 22 febbraio 1933 (84 anni)
Dinastia Windsor
Padre Sir William Worsley, IV Baronetto
Madre Joyce Morgan Brunner
Consorte di Edward, duca di Kent
Figli George, conte di St Andrews,
Lady Helen Taylor,
Lord Nicholas Windsor
Religione cattolicesimo
(prec. anglicanesimo)

Katharine, Duchessa di Kent GCVO (Katharine Lucy Mary; nata Worsley; 22 febbraio 1933), è la moglie del Principe Edward, Duca di Kent, un nipote di Re Giorgio V del Regno Unito e Mary di Teck, e cugino di primo grado della Regina Elisabetta II. È quindi un membro della famiglia reale britannica.

La Duchessa di Kent guadagnò attenzione per la sua conversione al cattolicesimo nel 1994, il primo dei membri maggiori della famiglia reale a convertirsi pubblicamente sin dall'approvazione dell'Act of Settlement nel 1701. La Duchessa di Kent è strettamente legata al mondo della musica, e si è esibita in qualità di membro di vari cori. È anche ben nota come presentatrice dei trofei durante l'annuale campionato di tennis di Wimbledon, un ruolo che ha ereditato dalla suocera, la Principessa Marina. Da appassionata di calcio, ha anche partecipato -e presenziato al trofeo- a più di una finale di FA Cup, più di qualsiasi altro membro della famiglia reale.

I modi cordiali e informali della Duchessa le hanno fatto guadagnare parecchi ammiratori. Preferisce essere nota nella sua vita privata come Katharine Windsor o al massimo come Principessa Katharine. Tuttavia il suo titolo formale rimane Sua Altezza Reale la Duchessa di Kent.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Katharine Lucy Mary Worsley nacque a Hovingham Hall nello Yorkshire, ed era l'unica figlia femmina di Sir William Arthington Worsley, IV Bt., e di sua moglie, Joyce Morgan Brunner, figlia di Sir John Brunner, II Baronetto e nipote di Sir John Brunner, I baronetto, il fondatore del Brunner Mond, che successivamente diventò ICI (Imperial Chemical Industries). È una discendente di Oliver Cromwell.[2] La Worsley fu battezzata alla All Saints' Church di Hovingham il 2 aprile 1933. I suoi padrini furono: Sir Felix Brunner, III Baronetto (suo zio materno); Major Sir Digby Lawson, II Baronetto; Mrs Arthur Colegate (sua zia paterna); e Mrs Ronald Fife.[3]

Fu educata al Queen Margaret's School nei pressi di York e alla Runton Hill School a Norfolk. A scuola è stato introdotta alla musica, e le fu insegnato a suonare il pianoforte, l'organo e il violino, che ella suona ancora tutt'oggi. In seguito ha lavorato per qualche tempo in una casa per bambini a York e ha lavorato in un asilo nido a Londra. Non è riuscita a ottenere l'ammissione alla Royal Academy of Music ma seguì i suoi fratelli a Oxford, dove si trovavano all'Università, per studiare alla Miss Hubler's Finishing School, 22 Merton Street, dedicando molto del suo tempo alla musica.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno 1961, sposò il Principe Edward, Duca di Kent, il figlio maggiore del Principe George, Duca di Kent, e della Principessa Marina di Grecia e Danimarca, nella Cattedrale di York.

Gli invitati includevano gli attori Noël Coward e Douglas Fairbanks, Jr. nonché i membri delle famiglie reali britannica e spagnola.[4]

L'abito della sposa fu disegnato da John Cavanagh, e indossò un diadema di diamante a fascia prestato dalla suocera.[5]

Ebbe tre paggi:

  • William Worsley
  • Edward Beckett (attualmente Lord Grimthorpe)
  • Simon Hay, figlio della dama di compagnia reale Lady Margaret Seymour[6]

e otto damigelle:

Dopo il matrimonio fu designata Sua Altezza Reale la Duchessa di Kent.

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Il Duca e la Duchessa di Kent hanno tre figli:

La coppia ha avuto anche un figlio nato morto nel 1977, una perdita che ha causato alla Duchessa la caduta in uno stato di grave depressione, di cui lei ha parlato pubblicamente.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Il monogramma personale di Katharine, duchessa di Kent.
Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano
— 9 giugno 1977
Dama dell'Ordine Famigliare Reale della Regina Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine Famigliare Reale della Regina Elisabetta II
Medaglia del giubileo d'argento di Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo d'argento di Elisabetta II
— 1977
Medaglia del giubileo d'oro di Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo d'oro di Elisabetta II
— 2002
Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo di diamante di Elisabetta II
— 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come tutti membri della famiglia reale che godono del trattamento di Altezza Reale, Katharine formalmente non ha un cognome; nel caso in cui ne serva uno, questo può essere "Kent" oppure "Windsor".
  2. ^ Le Petit Gotha
  3. ^ Yvonne's Royalty Home Page — Royal Christenings
  4. ^ British Pathe newsreel 'Wedding at York' http://www.britishpathe.com/video/wedding-at-york
  5. ^ The Duchess of Kent's gown http://orderofsplendor.blogspot.co.uk/2011/06/wedding-wednesday-duchess-of-kents-gown.html
  6. ^ Simon Hay page at thePeerage.com
  7. ^ Sandra Butter at thePeerage.com http://www.thepeerage.com/p11275.htm#i112750
  8. ^ Joanna Fitzroy page at thePeerage.com http://thepeerage.com/p1324.htm#i13233
  9. ^ Willa Worsley page at thePeerage.com http://thepeerage.com/p5273.htm#i52723

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Precedenza nella parìa del Regno Unito (Ladies) Successore Flag of the United Kingdom.svg
La Duchessa di Gloucester S.A.R. la Duchessa di Kent La principessa Michael di Kent
Controllo di autorità VIAF: (EN55054857 · LCCN: (ENn92049708 · GND: (DE123423686
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie