Elena di Borbone-Spagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Infanta Elena
L’infante Hélène d’Espagne, duchesse de Lugo en 2011.jpg
Duchessa di Lugo
Stemma
In carica 3 marzo 1995 –
presente
Nome completo Elena María Isabel Dominica de Silos de Borbón y de Grecia
Trattamento Altezza Reale
Altri titoli Infanta di Spagna
Nascita Madrid, 20 dicembre 1963 (52 anni)
Padre Juan Carlos I di Spagna
Madre Sofia di Grecia
Consorte Jaime de Marichalar
Figli Felipe de Marichalar y de Borbón
Victoria de Marichalar y de Borbón
Firma Signature of Infanta Elena, Duchess of Lugo.jpg

Infanta Elena di Spagna, duchessa di Lugo (Elena María Isabel Dominica de Silos de Borbón y de Grecia; Madrid, 20 dicembre 1963), è la figlia maggiore del re emerito di Spagna Don Juan Carlos e della regina Doña Sofia; occupa il terzo posto nella linea di successione al trono, dopo le figlie di suo fratello re Filippo VI, l'infanta Leonor e l'infanta Sofia.

L'infanta Elena ha partecipato a molti eventi ufficiali, essendosi recata in Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Argentina, Giappone, Perù, e Filippine in rappresentanza della famiglia reale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987, l'infanta Elena conobbe il suo futuro marito mentre studiava letteratura francese a Parigi.[1]

Sposò Jaime de Marichalar y Sáenz de Tejada, figlio del conte e della contessa di Ripalda, il 18 marzo 1995, nella cattedrale a Siviglia, in occasione del quale suo padre le ha conferito il titolo di duchessa di Lugo a vita.[2]

La coppia ha avuto due figli:

Il 13 novembre 2007, è stato annunciato che l'infanta si era separata da suo marito.[3] Nel novembre 2009, i media spagnoli hanno detto che l'infanta Elena e Jaime de Marichalar avrebbero divorziato, anche se una voce in tal senso circolava già da un anno prima che l'annuncio fosse dato.[4][5] I loro documenti per il divorzio sono stati firmati il 25 novembre 2009.[6][7] Il 21 gennaio 2010, il divorzio è stato registrato presso la cancelleria civile della famiglia reale spagnola. È stato annunciato ufficialmente il 9 febbraio 2010, che a Jaime de Marichalar non era più permesso usare il titolo ducale e che egli non era più considerato un membro ufficiale della famiglia reale spagnola.[8]

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Elena di Borbone-Spagna Padre:
Juan Carlos I di Spagna
Nonno paterno:
Giovanni di Borbone-Spagna
Bisnonno paterno:
Alfonso XIII di Spagna
Trisavolo paterno:
Alfonso XII di Spagna
Trisavola paterna:
Maria Cristina d'Asburgo-Teschen
Bisnonna paterna:
Vittoria Eugenia di Battenberg
Trisavolo paterno:
Enrico di Battenberg
Trisavola paterna:
Beatrice di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nonna paterna:
Maria Mercedes di Borbone-Due Sicilie
Bisnonno paterno:
Carlo Tancredi di Borbone-Due Sicilie
Trisavolo paterno:
Alfonso di Borbone-Due Sicilie
Trisavola paterna:
Maria Antonietta di Borbone-Due Sicilie
Bisnonna paterna:
Luisa d'Orléans
Trisavolo paterno:
Luigi Filippo Alberto d'Orléans
Trisavola paterna:
Maria Isabella d'Orléans
Madre:
Sofia di Grecia
Nonno materno:
Paolo I di Grecia
Bisnonno materno:
Costantino I di Grecia
Trisavolo materno:
Giorgio I di Grecia
Trisavola materna:
Olga Konstantinovna Romanova
Bisnonna materna:
Sofia di Prussia
Trisavolo materno:
Federico III di Germania
Trisavola materna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha
Nonna materna:
Federica di Hannover
Bisnonno materno:
Ernesto Augusto III di Brunswick
Trisavolo materno:
Ernesto Augusto, duca di Cumberland
Trisavola materna:
Thyra di Danimarca
Bisnonna materna:
Vittoria Luisa di Prussia
Trisavolo materno:
Guglielmo II di Germania
Trisavola materna:
Augusta di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Augustenburg

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze spagnole[modifica | modifica wikitesto]

L'intestazione personale d'Elena di Spagna.
Fascia di Dama dell'Ordine di Carlo III - nastrino per uniforme ordinaria Fascia di Dama dell'Ordine di Carlo III
— 14 ottobre 1988[9]
Dama di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica
— 4 ottobre 1982[10]

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Membro di I Classe dell'Ordine dei Tre Poteri Divini (Nepal) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I Classe dell'Ordine dei Tre Poteri Divini (Nepal)
— 19 settembre 1983[11]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Falcone (Islanda) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Falcone (Islanda)
— 16 settembre 1985[12]
Dama di Gran Croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine di Orange-Nassau (Paesi Bassi)
— 8 ottobre 1985[13]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Quetzal (Guatemala) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Quetzal (Guatemala)
— 1º ottobre 1986[14]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Cristo (Portogallo)
— 13 ottobre 1988
Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine di Leopoldo (Belgio)
— 19 settembre 1994[15]
Dama di I Classe dell'Ordine della Corona Preziosa (Giappone) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine della Corona Preziosa (Giappone)
— 10 ottobre 1994[16][17]
Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Norvegese di Sant'Olav
— 25 aprile 1995
Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo (Svezia)
— 30 aprile 1996[18]
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 27 giugno 1996[19]
Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 23 agosto 1996
Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca
— 2 giugno 1997[20]
Gran Cordone dell'Ordine della Stella di Giordania - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine della Stella di Giordania
— 20 ottobre 1999[21][22]
Dama di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine militare e civile di Adolfo di Nassau (Lussemburgo)
— 7 maggio 2001[23]
Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito (Cile) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine al Merito (Cile)
— 4 giugno 2001[24]
Dama di Gran Croce dell'Ordine d'Onore (Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine d'Onore (Grecia)
— 25 settembre 2001[25]
Dama di Gran Croce dell'Ordine del Sole del Perù - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Sole del Perù
— 5 luglio 2004[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barcelona Reporter
  2. ^ Real Decreto 323/1995
  3. ^ ABC.es "Zarzuela announces the separation of the Duchess and Duke of Lugo" (Spanish)
  4. ^ (ES) Elmundo.es "Duchess and Duke of Lugo divorce". (Retrieved 17 November 2009)
  5. ^ (ES) Lola Galán. "Is it a State divorce?" Elpais.com (Retrieved 17 November 2009)
  6. ^ (ES) Elperiodico.com Infanta Elena of Spain and her husband sign divorce papers". (Retrieved 26 November 2009)
  7. ^ Villar, Cote. Guardián de acero para el divorcio real. La otra crónica, no. 55 (6 February 2010). El Mundo
  8. ^ (ES) Elmundo.es "La Infanta Elena ya está divorciada de Marichalar". (accessed 9 February 2010)
  9. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  10. ^ Bollettino Ufficiale di Stato
  11. ^ Foro Dinastías State visit of Nepal in Spain, 1983
  12. ^ Islanda
  13. ^ Viva Máxima Blog, State visit of Beatrix in Spain in 1985, Group Photo
  14. ^ "At the Spanish Court" blog, State dinner in the Royal Palace, Queen Sofia, Elena & Cristina (State dinner for Cristina).
  15. ^ See the 4th photo in this serie
  16. ^ Forum Príncipes de Asturias, State visit of Japan in Spain, 1994, Group photo
  17. ^ Hemeroteca ABC
  18. ^ Immagini
  19. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  20. ^ Parlamento della Repubblica Austriaca
  21. ^ Forum Príncipes de Asturias, State visit in Spain, 1999, Group photo 1 & Group photo 2
  22. ^ Hemeroteca El País
  23. ^ Foro Dinastías, State visit of Luxembourg in Spain, 2001, Group Photo
  24. ^ Foro Dinastías, State visit of Chile in Spain, 2001, Group photo
  25. ^ Foro Dinastías, State visit of Stephanopoulos in Spain, 2001, Group Photo
  26. ^ Visita de Estado del Presidente de Perú a España

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Linea di successione al trono di Spagna Successore Coat of Arms of Spain.svg
S.A.R. Infanta Sofía 3ª posizione S.E. Don Felipe de Marichalar y de Borbón
Controllo di autorità VIAF: (EN53397498 · LCCN: (ENn95056128 · ISNI: (EN0000 0001 0463 2791 · GND: (DE119358301