Palazzo della Zarzuela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo della Zarzuela
Residenza privata del re di Spagna
Ubicazione
StatoSpagna Spagna
LocalitàMadrid
Coordinate40°28′59″N 3°48′07″W / 40.483056°N 3.801944°W40.483056; -3.801944Coordinate: 40°28′59″N 3°48′07″W / 40.483056°N 3.801944°W40.483056; -3.801944
Informazioni
CondizioniIn uso
Costruzione1627-1635
UsoResidenza privata del re di Spagna
Realizzazione
ArchitettoJuan Gómez de Mora, Alonso Carbonell
ProprietarioPatrimonio Nacional

Il Palazzo della Zarzuela è la residenza del re di Spagna.

Il nome della Zarzuela[modifica | modifica wikitesto]

Probabilmente il nome zarzuela deriva dall'abbondante presenza di rovi di more (in lingua spagnola "mora" si dice zarza).
Altre ipotesi riguardano il fatto che nella zona si celebrarono le prime recite con musica, in una sorta di inconsapevole anticipazione di ciò che in Italia sarebbe stata definita opera. L'operetta spagnola fu chiamata così zarzuela, a causa del luogo in cui essa fu dapprima elaborata e celebrata.[1] L'"Ippodromo de la Zarzuela", costruito nel XX secolo, deve il suo nome alla vicinanza del Palazzo. Nel 1856 si inaugurò inoltre il "Teatro de la Zarzuela", che prese il nome dalla suddetta forma musicale.

Il Palazzo[modifica | modifica wikitesto]

Anche se la residenza ufficiale è il Palazzo reale di Madrid, la Zarzuela è il palazzo dove risiedono il re e la regina. Esso si trova alla periferia di Madrid, a nord-ovest del centro, all'interno del Monte de El Pardo. Il re Felipe VI e la moglie, assieme alle loro figlie, vivono nel palazzo.

Nel XVII secolo, Filippo IV di Spagna ordinò la costruzione di un piccolo palazzo in un luogo chiamato "La Zarzuela", nei pressi di Madrid. Esso era costituito da un edificio rettangolare, con tetto in ardesia e due arcate laterali. Carlo IV modificò l'edificio per adeguarlo al gusto del XVIII secolo e lo adornò con tappezzerie e porcellane, oltre che con mobili e una magnifica collezione di orologi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN316736330