Anna Maria di Danimarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altre principesse danesi con questo nome, vedi Anna di Danimarca (disambigua).
Anna Maria di Danimarca
Queen Anne-Marie of Greece Allan Warren.jpg
Anna Maria di Danimarca, regina degli Elleni, nel 1987
Regina consorte degli Elleni
Stemma
In carica 18 settembre 1964
1º giugno 1973
Predecessore Federica di Hannover
Successore Monarchia abolita
Nome completo danese: Anne-Marie Dagmar Ingrid
italiano: Anna-Maria Dagmar Ingrid
Trattamento Sua Maestà
Nascita Palazzo di Amalienborg, Copenaghen, 30 agosto 1946 (74 anni)
Casa reale Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg-Danimarca per nascita
Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg-Grecia per matrimonio
Padre Federico IX di Danimarca
Madre Ingrid di Svezia
Consorte Costantino II di Grecia
Figli Alexia
Pavlos
Nikolaos
Teodora
Philippos
Religione Luteranesimo per nascita
Greca-ortodossa per conversione

Anna Maria di Danimarca (Copenaghen, 30 agosto 1946) è una principessa danese, ultima regina consorte di Grecia. È la moglie di Costantino II di Grecia, re dal 1964 al 1973.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

È nata nel Palazzo di Amalienborg di Copenaghen il 30 agosto 1946 da re Federico IX di Danimarca e da Ingrid di Svezia, ed è perciò sorella della regina Margherita II di Danimarca nonché cognata e cugina della regina Sofia di Spagna. I suoi padrini di battesimo furono il Re di Danimarca, il principe Gustavo Adolfo di Svezia, il principe Bertil di Svezia, il Re di Norvegia, la Regina di Danimarca, la principessa ereditaria di Norvegia, la Regina Madre Maria del Regno Unito, la principessa ereditaria dei Paesi Bassi e la principessa Dagmar di Danimarca.

Matrimonio ed esilio[modifica | modifica wikitesto]

Costantino II di Grecia e sua moglie Anna-Maria di Danimarca fotografati da Allan Warren

Il 18 settembre 1964 sposò ad Atene il re Costantino II di Grecia, sovrano dal 1964 al 1973. Dopo la caduta della monarchia ellenica si trasferì col marito prima a Roma, poi in Danimarca, e successivamente a Londra.

Rientro in Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Anna-Maria degli Elleni nel 2018

Nel 2013 la coppia si trasferì a Porto Heli, Grecia.[1]

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Costantino II di Grecia e Anna Maria di Danimarca insieme ai figli Alessia e Paolo

Re Costantino II di Grecia e Anna Maria di Danimarca hanno cinque figli:

  • la principessa Alessia, nata a Corfù il 10 luglio 1965;
  • il principe ereditario Paolo, nato ad Atene il 20 maggio 1967. si è sposato nel luglio del 1995 con Marie-Chantal Miller, ricca ereditiera britannica, che gli ha dato cinque figli: i primi 3 sono nati a New York (la principessa Maria-Olimpia il 25 luglio 1996, il principe Costantino-Alessio il 29 ottobre 1998 e il principe Achille-Andrea il 12 agosto 2000), dove la famiglia ha vissuto fino al 2003, anno in cui si sono trasferiti in Inghilterra, a Londra; qui è venuto alla luce Odisseo-Kimon, il 17 settembre 2004 ed il 29 giugno 2008 nasce a Las Angeles l'ultimogenito il Principe Aristide-Stavros;
  • il principe Nicola, nato a Roma il 1º ottobre 1969;
  • la principessa Teodora, attrice, nata a Londra il 9 giugno 1983;
  • il principe Filippo, nato a Londra il 26 aprile 1986.

Costantino ed Annamaria hanno 8 nipoti, figli dei 2 figli maggiori Alessia e Paolo ed amano trascorrere molto tempo con loro: Alessia, sposata con l'architetto spagnolo Carlos Morales y Quintana, vive a Barcellona ed ha 3 figli: Arrietta, nata il 24 febbraio 2002, Annamaria nata il 15 maggio 2003 e Carlos nato il 30 luglio 2005.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico VIII di Danimarca Cristiano IX di Danimarca  
 
Luisa d'Assia-Kassel  
Cristiano X di Danimarca  
Luisa di Svezia Carlo XV di Svezia  
 
Luisa dei Paesi Bassi  
Federico IX di Danimarca  
Federico III di Meclemburgo Federico II di Meclemburgo  
 
Augusta di Reuss-Köstritz  
Alessandrina di Meclemburgo  
Anastasija Michajlovna Romanova Michail Nikolaevič Romanov  
 
Cecilia di Baden  
Anna Maria di Danimarca  
Gustavo V di Svezia Oscar II di Svezia  
 
Sofia di Nassau  
Gustavo VI Adolfo di Svezia  
Vittoria di Baden Federico I di Baden  
 
Luisa di Prussia  
Ingrid di Svezia  
Arturo di Connaught Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 
Vittoria del Regno Unito  
Margherita di Connaught  
Luisa Margherita di Prussia Federico Carlo di Prussia  
 
Maria Anna di Anhalt  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Il monogramma personale della regina Anna-Maria e di re Costantino II di Grecia.

Onorificenze danesi[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine dell'Elefante - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine dell'Elefante
— 20 aprile 1947
Dama dell'Ordine famigliare reale di re Federico IX - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine famigliare reale di re Federico IX
Dama dell'Ordine famigliare reale della regina Margherita II - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine famigliare reale della regina Margherita II
Medaglia d'argento della Regina Margherita II e il Principe Enrico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento della Regina Margherita II e il Principe Enrico
— 10 giugno 1992
Medaglia del giubileo d'argento di Margherita II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo d'argento di Margherita II
— 14 gennaio 1997
Medaglia commemorativa per il settantacinquesimo genetliaco di Sua Altezza Reale il Principe Consorte - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il settantacinquesimo genetliaco di Sua Altezza Reale il Principe Consorte
— 11 giugno 2009
Medaglia commemorativa per il settantesimo genetliaco di Margherita II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il settantesimo genetliaco di Margherita II
— 16 aprile 2010
Medaglia del giubileo di rubino di Margherita II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo di rubino di Margherita II
— 14 gennaio 2012[2]
Medaglia commemorativa per il settantacinquesimo genetliaco di Margherita II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il settantacinquesimo genetliaco di Margherita II
— 16 aprile 2015[3]
Medaglia d'oro della Regina Margherita II e il Principe Enrico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro della Regina Margherita II e il Principe Enrico
— 10 giugno 2017
Medaglia commemorativa del Principe Enrico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa del Principe Enrico
— 11 giugno 2018
Medaglia commemorativa del 80° genetliaco di S. M. la Regina - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa del 80° genetliaco di S. M. la Regina
— 16 aprile 2020

Onorificenze greche[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore
— 1964[4]
Gran Maestro e Dama di Gran Croce dell'Ordine di Sant'Olga e Santa Sofia - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Dama di Gran Croce dell'Ordine di Sant'Olga e Santa Sofia
— 1964
Medaglia del centenario della Casa Reale Greca - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del centenario della Casa Reale Greca
— 30 marzo 1963

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo (Svezia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il cinquantesimo genetliaco di Carlo XVI Gustavo (Svezia)
— 30 aprile 1996[5]
Dama di Gran Croce del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone - Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone - Due Sicilie)
Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[6][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Entrevista a Marie-Chantal de Grecia
  2. ^ Zimbio, su zimbio.com.
  3. ^ Hola, su hola.com.
  4. ^ Royalty, su aboutroyalty.blogspot.com.es.
  5. ^ Immagini, su gettyimages.es.
  6. ^ Badraie Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  7. ^ Badraie Archiviato il 14 ottobre 2014 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Regina consorte degli Elleni Successore
Federica di Hannover 18 settembre 1964 - 1 giugno 1973 Titolo abolito
Controllo di autoritàVIAF (EN49529492 · ISNI (EN0000 0001 1472 3080 · LCCN (ENn2001039555 · GND (DE123201136 · BNF (FRcb155060783 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2001039555