Sankt Moritz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sankt Moritz
comune
St. Moritz
Sankt Moritz – Stemma
Sankt Moritz – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Graubünden matt.svg Canton Grigioni
Distretto Maloggia
Amministrazione
Sindaco Sigi Asprion
Territorio
Coordinate 46°30′N 9°50′E / 46.5°N 9.833333°E46.5; 9.833333 (Sankt Moritz)Coordinate: 46°30′N 9°50′E / 46.5°N 9.833333°E46.5; 9.833333 (Sankt Moritz)
Altitudine 1.822 m s.l.m.
Superficie 28,69 km²
Abitanti 5 149 (31.12.2013)
Densità 179,47 ab./km²
Frazioni Champfèr, Sankt Moritz Bad, Suvretta
Comuni confinanti Bever, Celerina/Schlarigna, Samedan, Silvaplana
Altre informazioni
Lingue tedesco (59%)
italiano (22%)
romancio (5%)
Cod. postale 7500
Prefisso 081
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 3787
Targa GR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Sankt Moritz
Sankt Moritz
Sankt Moritz – Mappa
Sito istituzionale

Sankt Moritz (ufficialmente St. Moritz; San Maurizio d'Engadina in italiano; San Murèzzan in romancio variante putèr, Saint-Moritz in francese) è un comune svizzero del Canton Grigioni, rinomata stazione di turismo invernale ed estivo delle Alpi.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

St. Moritz è situata in Alta Engadina, sulla sponda sinistra dell'Inn, affacciato sul lago omonimo. Dista 49 km da Chiavenna, 57 km da Tirano, 77 km da Coira e 124 km da Lugano. È servito dalla stazione ferroviaria omonima della Ferrovia Retica, all'inizio delle linee dell'Albula e del Bernina. Il punto più elevato del comune è la cima del Piz Güglia (3380 m s.l.m.), sul confine con Silvaplana.

Gruppi linguistici[modifica | modifica wikitesto]

A St. Moritz il tedesco è la lingua ufficiale comunale. È significativamente diffusa la lingua italiana, parlata come lingua madre da quasi un abitante su quattro (circa il 22% dei residenti); la terza lingua più diffusa è il portoghese (6,6%).[1] Originariamente, l'intera popolazione parlava l'engadino superiore (puter), dialetto della lingua romancia. In seguito all'aumento dei commerci con il mondo esterno, la parlata romancia è cominciata a diminuire. Nel 1880, solo il 50,2% parlava romancio come prima lingua.

Il romancio ha perso terreno sia nei confronti del tedesco che dell'italiano. Nel 1900 il 31% della popolazione parlava italiano come prima lingua, e nel 1910 la percentuale era circa uguale. Negli anni successivi, entrambe le parlate di origine latina (romancio e italiano) hanno mostrato una riduzione rispetto ai germanofoni. Nel 1941 solo il 20% degli abitanti parlava romancio e nel 1970 addirittura solo l'8%. Secondo il censimento del 2000, solo il 13% della popolazione di St. Moritz è in grado ancora di capire il romancio.

Lingue a St. Moritz GR
Lingue Censimento 1980 Censimento 1990 Censimento 2000
Abitanti Percentuale Abitanti Percentuale Abitanti Percentuale
Tedesco 3092 52,41 % 3186 58,72 % 3286 58,79 %
Italiano 1608 27,25 % 1157 21,32 % 1220 21,83 %
Romancio 569 9,64 % 338 6,23 % 264 4,72 %
Totale 5269 100 % 5426 100 % 5589 100 %

Sport[modifica | modifica wikitesto]

È stata la sede dei II Giochi olimpici invernali e dei V Giochi olimpici invernali, oltre che ai Campionati Mondiali di sci alpino del 1934, 1974 e 2003. Inoltre nel 2017 ospiterà ancora l'avvenimento e la città insieme a quella di Davos si è candidata per ospitare nel 2022 anche i Giochi Olimpici Invernali.

Scultura che celebra la Cresta Rider di David Wynne
Planimetria della storica pista di bob, skeleton e slittino di St. Moriz-Celerina

È inoltre sede storica delle più importanti competizioni di bob e skeleton e, sebbene con minor frequenza, di slittino. Le gare si svolgono da sempre sulla Olympia Bobrun St. Moritz–Celerina, tracciato completamente naturale (non refrigerato artificialmente) che da St. Moritz conduce all'abitato di Celerina.
Nelle vicinanze, nel territorio comunale di Celerina, si trova la Cresta Run, un'altra storica pista naturale per bob e skeleton, che fu sede delle competizioni sino ai primi anni '50 quando si iniziò a gareggiare nella classica pista di SanktMoritz-Celerina.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La città basa gran parte della sua economia sul turismo alpino: nel territorio attorno alla città sono diffusi gli impianti di risalita e piste per lo sci e diversi sentieri per escursioni in montagna. Altra attrazione è l'omonimo lago. La popolazione è di circa 5.100 abitanti, cui si aggiungono circa 3.000 lavoratori stagionali. La ricettività alberghiera e delle case in affitto offre un totale di 13.000 posti letto.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Maurizio
  • Chiesa di San Carlo, chiesa cattolica decorata dalle vetrate di Enrico Leone Donati
  • Cappella Regina Paci
  • Chiesa riformata
  • Hotel Badrutt's Palace
  • Trampolino olimpico del salto con gli sci

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Museo Segantini fondato nel 1908. Vi sono esposte circa 50 opere del pittore Giovanni Segantini. All'ingresso del museo è esposta la statua di Leonardo Bistolfi del 1904 con la dedica La bellezza liberata dalla materia – al pittore Giovanni Segantini.
  • Museo dell'Engadina.
  • Museo Berry, nell'antica Villa Arona.

Persone legate a St. Moritz[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Swiss Federal Statistical Office accessed 20-Oct-2009

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

AA.VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN158300220 · LCCN: (ENn82108024 · GND: (DE4105326-6 · BNF: (FRcb15608310z (data)