Coffea arabica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pianta del caffè
Koeh-189.jpg
Coffea arabica
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Rubiales
Famiglia Rubiaceae
Genere Coffea
Specie C. arabica
Nomenclatura binomiale
Coffea arabica
L., 1753

Coffea arabica o pianta del caffè è un arbusto della famiglia delle Rubiaceae, coltivato, analogamente ad altre specie congeneri, per la produzione della nota bevanda.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La pianta è un piccolo albero, alto fino a una decina di metri circa.

Le foglie sono grandi (lunghe 6–12 cm), opposte, ovali o oblunghe, di color verde scuro.

I fiori sono bianchi, riuniti in mazzetti all'ascella delle foglie, con diametro di 10–15 mm.

I frutti sono drupe, tondeggianti o più comunemente oblunghe, che a maturità hanno colore rosso o violaceo e contengono tipicamente due semi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Coffea arabica è originaria dell'Etiopia, nella parte Sud Ovest del Paese (regione degli Oromo e dei Nilotici) o dell'Arabia (incerta la presenza spontanea anche in Yemen). In queste regioni ne è iniziata la coltivazione, che si è poi diffusa nelle regioni tropicali di tutto il mondo.

La storia della coltivazione del caffè, con le sue varie specie, è approfondita nella voce apposita.

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

Coffea arabica è utilizzata come stimolante per la presenza della caffeina, un alcaloide.

Il contenuto di caffeina dei semi di Coffea arabica è più basso di quello di altre specie del genere Coffea comunemente coltivate (in particolare Coffea canephora) ed è normalmente del 12 per mille sulla parte secca, con oscillazioni in più o in meno a seconda delle varietà.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4300347-3
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica