Black Ivory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Black Ivory (che in lingua inglese significa "avorio nero") è un caffè prodotto dalla Black Ivory Coffee Company Ltd nel nord della Thailandia. È ottenuto a partire da semi di coffea arabica, che vengono ingeriti dagli elefanti e recuperati poi dalle loro feci.[1][2] Gli enzimi digestivi degli elefanti decompongono parte delle proteine del caffè,[2] rendendolo meno amaro. I semi vengono digeriti tra le 15 e le 70 ore dai pachidermi, e nello stomaco sono presenti insieme ad altri ingredienti che influenzano l'aroma del prodotto.[3]

Il Black Ivory è una tra le varietà più costose di caffè (circa 1 100 USDkg)[2] e ha una produzione limitata, per cui è disponibile in pochi hotel di lusso al prezzo di 50 USD la tazza.[3] La produzione è infatti limitata dalla disponibilità di bacche di caffè, l'appetito degli elefanti e la capacità dei mahout di recuperare i semi dalle feci degli animali. Molti semi vengono frantumati nella masticazione, per cui sono necessari 33 kg di semi di caffè per produrre un chilogrammo di prodotto finito.[3]

Il caffè viene prodotto nella Golden Triangle Asian Elephant Foundation, un rifugio per elefanti presso il distretto Chiang Saen, nel nord della Thailandia. Circa venti animali si occupano della produzione del caffè, e l'otto percento delle vendite è destinato alla fondazione per la tutela degli elefanti.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frequently Asked Questions, Black Ivory Coffee. URL consultato il 20 aprile 2015 (archiviato il 20 aprile 2015).
  2. ^ a b c Jocelyn Gecker, Elephant Dung Coffee: An Exotic, Expensive Brew, Sci-Tech Today, 9 Dec 2012. URL consultato il 10 Dec 2012 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2013).
  3. ^ a b c d (Associated Press), Coffee from an elephant's gut fills a $50 cup, USA Today, 7 Dec 2012. URL consultato il 6 gennaio 2013.
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina