André Dussollier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
André Dussollier

André Dussollier (Annecy, 17 febbraio 1946) è un attore francese.

Nel corso della sua carriera, ha vinto tre Premi César, due come miglior attore non protagonista per Un cuore in inverno (1993[1]) e La Chambre des officiers (2002[1]), e tra questi due premi, quello come miglior attore protagonista nel 1998 per Parole, parole, parole...[1]. Nel 2015, dopo quattro nomination, ha ricevuto il Premio Molière per il migliore attore, per la sua interpretazione in Novecento[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

A metà degli anni settanta, è stato il compagno per due anni dell'attrice Isabelle Adjani.

Con Francesca Avossa ha due figli: Léo (1988) e Giulia (1993).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

In italiano André Dussollier è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Premi César
  • 1987 - nomination per il Premio César per il migliore attore per Mélo[1]
  • 1993 - Premio César per il migliore attore non protagonista per Un cuore in inverno[1]
  • 1998 - Premio César per il migliore attore per Parole, parole, parole...[1]
  • 2000 - nomination per il Premio César per il migliore attore non protagonista per I ragazzi del Marais[1]
  • 2002 - Premio César per il migliore attore non protagonista per La Chambre des officiers[1]
  • 2002 - nomination per il Premio César per il migliore attore in Tanguy[1]
  • 2005 - nomination per il Premio César per il migliore attore non protagonista per 36 Quai des Orfèvres[1]
  • 2007 - nomination per il Premio César per il migliore attore non protagonista per Non dirlo a nessuno[1]
Premi Molière
  • 1996 - nomination per il Premio Molière per il migliore attore per Scènes de la vie conjugales[3]
  • 2002 - nomination per il Premio Molière per il migliore attore per Monstres sacrés, sacrés monstres
  • 2003 - nomination per il Premio Molière per il migliore attore per Monstres sacrés, sacrés monstres
  • 2015 - Premio Molière per il migliore attore per Novecento[2]
Premi Magritte

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k (FR) André Dussollier, su academie-cinema.org. URL consultato il 22 dicembre 2021.
  2. ^ a b (FR) Cérémonie 2015, su lesmolieres.com. URL consultato il 22 dicembre 2021.
  3. ^ Nominations Molière 1996, su regietheatrale.com. URL consultato il 22 dicembre 2021.
  4. ^ (EN) André Dussollier, Magritte d’honneur, su lesoir.be, 20 gennaio 2017. URL consultato il 23 dicembre 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN107102357 · ISNI (EN0000 0001 1002 3503 · LCCN (ENn86041226 · GND (DE140398228 · BNF (FRcb138935436 (data) · BNE (ESXX1607737 (data) · NLA (EN35870055 · WorldCat Identities (ENlccn-n86041226

[[Categoria:Premi Magritte onorari]