Jacques Villeret

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jacques Villeret nel 1999

Jacques Villeret, nato Mohammed Boufroura (Loches, 6 febbraio 1951Évreux, 28 gennaio 2005), è stato un attore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha impersonato indifferentemente ruoli comici e drammatici, sia a teatro che sul grande schermo.

Nacque a Loches, nel dipartimento dell'Indre e Loira, da padre algerino, Ahmed Boufroura, e da madre francese, Annette Bonin. I genitori si separarono quando lui non aveva che nove mesi di vita e sua madre, ben presto, si risposò con Raymond Villeret, da cui il futuro attore assunse legalmente il cognome (il nome Jacques, invece, deriva da un nomignolo affibbiatogli da ragazzo, Jacky).

Negli anni settanta lavorò più volte sotto la direzione del regista Claude Lelouch, ma la sua prima esperienza sul grande schermo, dopo una formazione di tipo teatrale, fu con il regista Yves Boisset, che lo chiamò nel cast di R.A.S. (1972). Lavorò anche con Jean-Luc Godard, Claude Chabrol, Louis de Funès e Jean Becker.

Tra le sue interpretazioni di maggior successo, da ricordare il ruolo di François Pignon, protagonista del film La cena dei cretini (1998) di Francis Veber, personaggio che Villeret aveva già interpretato sul palcoscenico dal 1993 al 1996, nella rappresentazione diretta da Pierre Mondy presso il Théâtre des Variétés di Parigi, e in una successiva tournée in Francia, Svizzera e Belgio nella stagione 1996-1997.

Vinse due Premi César, uno nel 1979 come miglior attore non protagonista per il film Agenzia matrimoniale A di Claude Lelouch, e il secondo come miglior attore protagonista per il suo ruolo ne La cena dei cretini.

Morì nel 2005 a causa di un'emorragia epatica interna.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • La choisie, regia di Gérard Mordillat (1974)
  • Nono Nénesse, regia di Jacques Rozier e Pascal Thomas (1976)
  • Un coup de rasoir, regia di Pascal Thomas (1977)
  • Dialogue de sourds, regia di Bernard Nauer (1985)
  • Sale temps, regia di Alain Pigeaux (1987)
  • La fête à Louisette, regia di Alain Pigeaux (1988)
  • Le batteur du boléro, regia di Patrice Leconte (1992)
  • De qui me moque-je?, regia di Matthieu Maunier-Rossi (2005)

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN49409685 · ISNI (EN0000 0001 2132 1987 · LCCN (ENno2001082969 · GND (DE130170976 · BNF (FRcb139008606 (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema