Frau Marlene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frau Marlene
Frau Marlene.png
Una scena del film
Titolo originale Le vieux fusil
Paese di produzione Francia, Germania Ovest
Anno 1975
Durata 103 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Robert Enrico
Sceneggiatura Claude Veillot, Robert Enrico e Pascal Jardin
Fotografia Étienne Becker
Montaggio Eva Zora
Musiche François de Roubaix
Scenografia Jean Saussac
Interpreti e personaggi
Premi

Frau Marlene è un film del 1975 diretto da Robert Enrico. Il film è basato sul massacro di Oradour-sur-Glane nel 1944.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale, a Montauban nel 1944, il chirurgo Julien Dandieu, convinto pacifista e umanista, conduce una vita borghese con la moglie Marlène e la figlia Florence, nata da una precedente unione. Partecipa alla Resistenza francese in modo rischioso per curare i partigiani nel suo ospedale, è regolarmente minacciato dalle milizie del governo fantoccio di Vichy e dai militari tedeschi.

Per tenere al sicuro moglie e figlia Julien le manda in un paesino montano dove ha amici e dove c'è un castello con un immane strapiombo. Durante la pausa domenicale, fa visita alle due ma viene a sapere che i tedeschi hanno violentato e trucidato sua moglie e sua figlia.

Da allora ha inizio la sua trasformazione da pacifista ad assassino senza scrupoli, che massacra i tedeschi con efferati inganni. Quando poi tutto finirà, le sue risposte fanno capire che ha agito in uno stato di lucida pazzia vendicativa.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

«Atmosfera plumbea e prodezze d'attore del protagonista»[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Mereghetti, Dizionario dei film, ed. 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN293792521 · BNF: (FRcb16639769q (data)