Anche un uomo/Se il mio canto sei tu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Anche un uomo)
Jump to navigation Jump to search
Anche un uomo/Se il mio canto sei tu
ArtistaMina
Tipo albumSingolo
Pubblicazionemarzo 1979
Album di provenienzaAttila
GenereMusica leggera
EtichettaPDU
Registrazione14 marzo/9 marzo
Formati7"
Mina - cronologia

Anche un uomo/Se il mio canto sei tu è il 121° singolo di Mina, pubblicato a marzo del 1979 dall'etichetta privata dell'artista PDU e distribuito dalla EMI Italiana.[1][2][3]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Anticipa l'album Attila di fine anno ed è il primo singolo dopo l'addio della cantante al contatto con il pubblico e ai palcoscenici. Tuttavia Mina non smetterà di cantare, anzi continuerà a pubblicare musica al ritmo di almeno un nuovo album e un singolo all'anno.

Genesi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo 20 anni dall'ultima trasmissione, la Rai, a sorpresa, chiede a Mike Bongiorno un moderna riproposizione del suo popolare quiz Lascia o raddoppia?, rivisitato con una scenografia "spaziale". Mike accetta, accantonando il suo nuovo tele quiz già pronto, sceglie questa canzone di Mina come sigla finale del programma e secondo consuetudine firma, in qualità di autore del programma insieme al «signor no» Ludovico Peregrini (co-autore), il testo della canzone. Il pezzo, di delicata e struggente sensibilità, è in realtà del paroliere Alberto Testa, che a sua volta usa come pseudonimo il nome della moglie: Dina Tosi.

Mentre il remake del programma tv di Mike non avrà i riscontri di pubblico sperati e sarà rimpiazzato proprio dal suo nuovo Flash, il singolo di Mina ha un discreto successo e scala la classifica settimanale fino al nono posto, per risultare 45° a fine anno;[4] da una parte per merito della sigla, dall'altra per la giovanile freschezza del brano sul lato B.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Anche un uomo – 4:50 (testo: Alberto Testa, Mike Bongiorno, Ludovico Peregrini – musica: Anselmo Genovese; edizioni musicali PDU/Curci)
Lato B
  1. Se il mio canto sei tu – 4:20 (testo: Paola Blandi – musica: Beppe Cantarelli; edizioni musicali PDU/Blue Team)

Gli arrangiamenti e la direzione d'orchestra sono di Celso Valli (lato A) e Beppe Cantarelli (lato B).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia singoli, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato il 10 marzo 2018.
  2. ^ Anche un uomo/Se il mio canto sei tu, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 10 marzo 2018.
  3. ^ Link alla copertina ufficiale.
  4. ^ Classifica annuale vendite singoli 1979, Hit Parade Italia. URL consultato il 10 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]