Jackie Coogan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jackie Coogan

Jackie Coogan, nome d'arte di John Leslie Coogan (Los Angeles, 26 ottobre 1914Santa Monica, 1º marzo 1984), è stato un attore statunitense. Enfant prodige del cinema muto, raggiunse la celebrità a soli sei anni interpretando il monello ne Il monello di Charlie Chaplin, del 1921. Molti anni dopo interpretò lo Zio Fester nella serie televisiva La famiglia Addams.

Il nome di Coogan è legato alla prima legge americana (precisamente dello stato della California) a protezione dei guadagni degli artisti minorenni, chiamato appunto Coogan Act.

I primi anni di vita e di carriera[modifica | modifica wikitesto]

John Leslie Coogan nacque nel 1914 a Los Angeles, da John Henry Coogan, Jr., modesto attore teatrale, e Lillian Rita (Dolliver) Coogan[1]. Cominciò a recitare sin da piccolissimo, sia nel vaudeville sia sul set cinematografico, con il primo ruolo (non accreditato) che arrivò nel 1917 in Skinner's Baby.

Nel 1919 Charlie Chaplin lo notò al Teatro Orpheum di Los Angeles, un locale vaudeville dove stava recitando il padre, mentre sul palco si esibiva nella shimmy, un ballo molto popolare all'epoca. Le doti mimiche naturali di Jackie Coogan e la sua performance entusiasmarono Chaplin, e gli suggerirono il progetto Il Monello. Chaplin chiese al padre di Jackie di poterlo scritturare per una piccola parte nel film Una giornata di vacanza, del 1919. Entusiasta della capacità di recitare del bambino, lo scritturò per Il Monello e ne fece, di fatto, una star.

La carriera di Jackie esplose appunto negli anni venti, proprio a seguito della sua parte ne Il Monello e per il ruolo del protagonista in Oliver Twist, diretto da Frank Lloyd, l'anno successivo. Fu una delle prime stars ad essere oggetto di una forte azione di merchandising, una campagna che includeva burro di arachidi, cancelleria, fischietti, bambole, dischi, figurine. Divenne una celebrità internazionale ed i giornali del tempo riportavano spesso le sue foto in giro per il mondo con il padre. Purtroppo molti dei suoi primi film sono andati perduti o risultano comunque introvabili.

Affidato ad un tutor fino all'età di 10 anni, nel 1924 entrò alla Urban Military Academy. Cambiò diverse scuole ed in seguito frequentò diverse università, tra le quali la University of Southern California. Nel 1932 fu costretto a lasciare la Santa Clara University a causa dei brutti voti.

Nel novembre 1933 Brooke Hart, un amico intimo di Coogan conosciuto alla Santa Clara University, fu rapito nel supermercato di famiglia di San Jose e portato a San Mateo - Hayward Bride, nell'area di San Francisco. Dopo numerose richieste per un riscatto di 40.000 dollari, la polizia arrestò, a San Jose, Thomas Thurmond e John Holmes. Thurmond ammise che il giovane Hart era stato ucciso la sera stessa del rapimento. Entrambi i rapitori furono trasferiti alla prigione di San Jose. In seguito ci fu un'irruzione nell'edificio, durante la quale Thurmond ed Holmes furono prelevati per poi essere impiccati in un parco adiacente. Pare che Coogan abbia preso parte a questa irruzione, preparando e reggendo la corda usata per le impiccagioni.[2]

Il 4 maggio 1935, a 20 anni, Jackie Coogan fu l'unico superstite di un terribile incidente automobilistico nella contea di San Diego, nel quale perirono suo padre ed il suo migliore amico, Junior Durkin, anch'egli bambino prodigio già visto nei panni di Huckleberry Finn in due film dei primi anni Trenta.

La madre si risposò e il patrigno, Arthur Bernstein, divenne il responsabile di Jackie negli affari.

Coogan Bill[modifica | modifica wikitesto]

Prima di diventare maggiorenne, si stima che Coogan avesse guadagnato tra i 3 ed i 4 milioni di dollari (paragonabili a 48-65 milioni di dollari nel 2012), una fortuna che la madre ed il suo nuovo compagno, Arthur Bernstein, sperperarono con spese folli e stravaganti in abiti, diamanti e macchine di lusso. Nella loro difesa, la madre di Coogan e Bernstein affermarono che Jackie si stava divertendo e pensava fosse tutto un gioco. La madre affermò che «...non abbiamo mai promesso di dare nulla a Jackie. Ogni dollaro guadagnato da un bambino, finché non ha compiuto 21 anni, appartiene ai suoi genitori. Jackie non riceverà nemmeno un centesimo di tutto quello che ha guadagnato»,[3] aggiungendo inoltre che «...Jackie era un bambino cattivo».[4] Nel 1938 Coogan iniziò una azione legale davanti alla Corte della California che però, dopo circa quattro anni, riuscì a restituirgli solo poco più di 126.000 dollari dei circa 250.000 che erano rimasti: gli altri erano stati sperperati dalla madre e dal patrigno. Nei momenti più difficili Coogan trovò aiuto dallo stesso Chaplin, che lo aiutò senza esitazioni con 1.000 dollari.[5]

La battaglia legale condotta da Coogan portò all'attenzione dell'opinione pubblica il tema degli attori bambini e sfociò nell'adozione, da parte dello stato della California, del California Child Actor's Bill, spesso chiamato appunto Coogan Bill o Coogan Act, volta a proteggere i guadagni dalle bramosie economiche dei parenti. La norma stabilisce che il datore di lavoro deve accantonare un 15% della paga dell'attore in un fondo di protezione dei guadagni dei giovani attori, oltre a prevedere altri obblighi in materia di educazione scolastica, ore di lavoro e riposi obbligatori[6].

Attività di beneficenza[modifica | modifica wikitesto]

Coogan perorò la causa degli armeni, dei greci e di altri popoli resi indigenti dagli orrori della prima guerra mondiale, collaborando con la fondazione Near East Relief. Nel 1924 partecipò alla tournée Children's Crusade, tra Stati Uniti ed Europa, che si chiuse con la raccolta di circa un milione di dollari impiegati nell'acquisto di vestiti, cibo ed altri beni di prima necessità (pari ad un controvalore di circa 13 milioni di dollari del 2011. Coogan ricevette onorificenze negli Stati Uniti, in Grecia ed in Italia, dove fu ricevuto dal Papa.[7]

L'età adulta[modifica | modifica wikitesto]

La Seconda Guerra Mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 1941 Coogan si arruolò nell'Esercito degli Stati Uniti. Dopo l'attacco di Pearl Harbor fece richiesta di essere trasferito all'Aeronautica Militare, all'epoca una branca dell'esercito statunitense, come pilota d'aliante, in virtù della sua esperienza di volo civile. Dopo aver ottenuto il patentino dalla scuola per piloti di aliante, divenne un ufficiale di volo e si arruolò volontario per le missioni pericolose del First Air Commando Group. Il 1º dicembre 1943 l'unità fu inviata in India ed il 5 marzo 1944 trasportò con la Royal Air Force le truppe britanniche (i Chindits) guidate dal generale Orde Wingate, atterrando di notte in una piccola radura nella giungla situata 100 miglia dietro le linee giapponesi impegnate nella campagna della Birmania.

La carriera nel dopoguerra[modifica | modifica wikitesto]

Finita la guerra ritornò alla carriera cinematografica, recitando soprattutto in ruoli da caratterista ed in televisione. Dal 1952 al 1953 recitò nella parte di Stoney Crockett nella serie televisiva Cowboy G-Men. Fece un'ospitata al The Martha Raye Show della NBC ed apparì, come Corbett, in due episodi de I fuorilegge con Barton MacLane (1960-62), sempre sulla NBC. Apparì come guest star anche nell'episodio The Damaged Dolls della stagione 1960-61 del dramma televisivo The Brothers Brannagan.

Nella stagione 1962-63 Coogan ebbe invece il ruolo fisso del sergente Barnes della scuola militare nella serie NBC McKeever & il colonnello. Alla fine arrivò anche il suo ruolo televisivo più celebre, quello dello Zio Fester nella serie TV La famiglia Addams , prodotta dalla ABC (1964–1966). Fece anche un'apparizione nelle vesti di un poliziotto nella comedia di Elvis Presley Girl Happy del 1965.

Numerose furono le apparizioni televisive in show commerciali e telefilm. Apparì in diversi episodi della serie Perry Mason e una volta in Emergency! nella parte di un proprietario di un deposito di rottami che cerca di corrompere i paramedici, andati a controllare la sua proprietà per la sicurezza antincendio. Fece apparizioni anche in La famiglia Brady (episodio The Fender Benders), in Strega per amore (impersonava Suleiman, Maharaja di Basenji, lo zio di Jeannie), in Tre nipoti e un maggiordomo, in Here's Lucy e ne The Brian Keith Show, oltre a fare da guest star in televisione (tra cui numerose apparizioni in La famiglia Partridge, Selvaggio west e Hawaii Squadra Cinque Zero), fino al ritiro dalle scene attorno alla metà degli anni Settanta.

Matrimoni e figli[modifica | modifica wikitesto]

Jackie Coogan si sposò il 20 novembre 1937 con l'emergente pin-up Betty Grable, ma la pressione a cui Jackie era sottoposto proprio in quegli anni fu causa di divorzio dopo un paio d'anni (11 ottobre 1939).

Il 10 agosto del 1941 si risposò con Flower Parry, giovane ballerina di origini californiane; nacque un figlio il 4 marzo 1942, John Anthony Coogan, ma il 29 giugno del 1943 fece seguito il divorzio.

Il 26 dicembre 1946 sposò la cantante Ann McCormack: dalla relazione nacque una figlia il 2 aprile 1948, Joan Dolliver Coogan, ma il 20 settembre 1951 divorziarono.

Nell'aprile del 1952 sposò Dorothy Odetta Hanson (Dorothy Lamphere), conosciuta come Dodie, con la quale visse per il resto della vita. Il 24 novembre 1953 ebbero una prima figlia, Leslie Diane Coogan, nata a Los Angeles, a sua volta madre dell'attore Keith Coogan (nato Keith Eric Mitchell, cambiò il nome in Keith Coogan alla morte di Jackie nel 1984). Sempre da questa relazione, il 9 luglio 1967 nacque Christopher Fenton Coogan, che il 29 giugno 1990 perì a Palm Springs in un incidente motoristico.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Coogan morì a 69 anni il 1º marzo 1984 per arresto cardiaco presso il "Santa Monica Medical Center" di Santa Monica, in California. Riposa a Culver City all'Holy Cross Cemetery. Sulla lapide è scritto: «John Leslie Coogan, attore patriota umanitario».

Il fratello minore di Coogan, Robert, anch'egli attore bambino, era morto nel 1978 all'età di 53 anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Coogan ha una stella alla Walk of Fame di Hollywood, di fronte al 1654 di Vine Street, poco a sud dell'Hollywood Boulevard.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Nelle serie televisive, l’anno indica quello dell'episodio (o degli episodi) in cui Jackie Coogan partecipò.

Film muti
Dal film che segue sono tutti sonori

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coogan Research Group. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  2. ^ Harry Farrell, Swift justice: murder and vengeance in a California town, Saint Martin's Press Inc.; 1st Paperback Ed edition, 1993.
  3. ^ The Strange Case of - Jackie Coogan's $4,000,000 in Life, pp. 50. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  4. ^ Mrs. Lillian Coogan Bernstein told a Los Angeles court ... (photograph) in Life, 2 maggio 1938, pp. 38. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  5. ^ Robinson, David (1986 [First published 1985]). Chaplin: His Life and Art. London: Paladin. ISBN 0-586-08544-0.
  6. ^ Imagine earning 70 million..., celebritynetworth.com. URL consultato il 14 febbraio 2014.
  7. ^ Il giornale Armenian Weekly parla della filantropia di Coogan

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 48315069 LCCN: n88100818