Gran Premio di Spagna 1990

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spagna Gran Premio di Spagna 1990
498º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 14 di 16 del Campionato 1990
Circuito de Jerez (1985-1992).svg
Data 30 settembre 1990
Circuito Circuito di Jerez
Percorso 4,218 [1] km
circuito permanente
Distanza 73 [1] giri, 307,914 [1] km
Clima coperto [1]
Risultati
Pole position Giro più veloce
Brasile Ayrton Senna Italia Riccardo Patrese
McLaren - Honda in 1:18.387 Williams - Renault in 1:24.513
(nel giro 53)
Podio
1. Francia Alain Prost
Ferrari
2. Regno Unito Nigel Mansell
Ferrari
3. Italia Alessandro Nannini
Benetton - Ford

Il Gran Premio di Spagna 1990 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato il 30 settembre 1990 al Circuito di Jerez. La gara è stata vinta da Alain Prost su Ferrari.

Prima della gara[modifica | modifica wikitesto]

Bernd Schneider sostituisce Alex Caffi alla Arrows.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sessione di venerdì Martin Donnelly è protagonista di un terribile incidente: la sua Lotus va a sbattere ad altissima velocità contro le barriere, spezzandosi, ed il pilota nordirlandese è scagliato, ancora legato al sedile, al centro della pista. Pur riportando diverse fratture alle gambe e lesioni interne, Donnelly riuscì miracolosamente a sopravvivere all'incidente, dovendo però porre fine alla propria carriera in Formula 1.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 27 Brasile Ayrton Senna McLaren - Honda 1:18.387
2 1 Francia Alain Prost Ferrari 1:18.824 +0.437
3 2 Regno Unito Nigel Mansell Ferrari 1:19.106 +0.719
4 4 Francia Jean Alesi Tyrrell - Ford 1:19.604 +1.217
5 28 Austria Gerhard Berger McLaren - Honda 1:19.618 +1.231
6 6 Italia Riccardo Patrese Williams - Renault 1:19.647 +1.260
7 5 Belgio Thierry Boutsen Williams - Renault 1:19.689 +1.302
8 20 Brasile Nelson Piquet Benetton - Ford 1:19.700 +1.313
9 19 Italia Alessandro Nannini Benetton - Ford 1:20.367 +1.980
10 11 Regno Unito Derek Warwick Lotus - Lamborghini 1:20.610 +2.223
11 23 Italia Pierluigi Martini Minardi - Ford 1:21.060 +2.653
12 15 Brasile Mauricio Gugelmin Leyton House - Judd 1:21.167 +2.780
13 26 Francia Philippe Alliot Ligier - Ford 1:21.170 +2.783
14 3 Giappone Satoru Nakajima Tyrrell - Ford 1:21.215 +2.828
15 30 Giappone Aguri Suzuki Larrousse - Lamborghini 1:21.244 +2.857
16 21 Italia Emanuele Pirro Scuderia Italia - Ford 1:21.277 +2.890
17 22 Italia Andrea de Cesaris Scuderia Italia - Ford 1:21.467 +3.080
18 29 Francia Eric Bernard Larrousse - Lamborghini 1:21.551 +3.164
19 16 Italia Ivan Capelli Leyton House - Judd 1:21.910 +3.523
20 25 Italia Nicola Larini Ligier - Ford 1:21.996 +3.609
21 14 Francia Olivier Grouillard Osella - Ford 1:22.288 +3.901
22 17 Italia Gabriele Tarquini AGS - Ford 1:22.466 +4.079
23 12 Regno Unito Martin Donnelly Lotus - Lamborghini 1:22.659 +4.272
24 18 Francia Yannick Dalmas AGS - Ford 1:22.716 +4.329
25 8 Italia Stefano Modena Brabham - Judd 1:23.133 +4.746
26 9 Italia Michele Alboreto Arrows - Ford 1:23.161 +4.774
NQ 7 Australia David Brabham Brabham - Judd 1:23.163 +4.776
NQ 24 Italia Paolo Barilla Minardi - Ford 1:23.274 +4.887
NQ 10 Germania Bernd Schneider Arrows - Ford 1:23.924 +5.537
NQ 31 Belgio Bertrand Gachot Coloni - Ford 1:25.114 +6.727

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro e posizione al ritiro Partenza Punti
1 1 Francia Alain Prost Ferrari 73 1:48:01.461 2 9
2 2 Regno Unito Nigel Mansell Ferrari 73 +22.064 3 6
3 19 Italia Alessandro Nannini Benetton - Ford 73 +34.874 8 4
4 5 Belgio Thierry Boutsen Williams - Renault 73 +43.296 7 3
5 6 Italia Riccardo Patrese Williams - Renault 73 +57.530 6 2
6 30 Giappone Aguri Suzuki Larrousse - Lamborghini 73 +1:03.728 15 1
7 25 Italia Nicola Larini Ligier - Ford 72 +1 giro 20
8 15 Brasile Mauricio Gugelmin Leyton House - Judd 72 +1 giro 12
9 18 Francia Yannick Dalmas AGS - Ford 72 +1 giro 23[2]
10 9 Italia Michele Alboreto Arrows - Ford 71 +2 giri 25[2]
Ritirato 11 Regno Unito Derek Warwick Lotus - Lamborghini 63 Cambio 10
Ritirato 16 Italia Ivan Capelli Leyton House - Judd 59 Problema fisico 19
Ritirato 28 Austria Gerhard Berger McLaren - Honda 56 Collisione 5
Ritirato 27 Brasile Ayrton Senna McLaren - Honda 53 Radiatore 1
Ritirato 20 Brasile Nelson Piquet Benetton - Ford 47 Batteria 8
Ritirato 22 Italia Andrea de Cesaris Scuderia Italia - Ford 47 Motore 17
Ritirato 14 Francia Olivier Grouillard Osella - Ford 45 Ruota 21
Ritirato 23 Italia Pierluigi Martini Minardi - Ford 41 Uscita di pista 11
Ritirato 26 Francia Philippe Alliot Ligier - Ford 22 Uscita di pista 13
Ritirato 29 Francia Eric Bernard Larrousse - Lamborghini 20 Cambio 18
Ritirato 3 Giappone Satoru Nakajima Tyrrell - Ford 13 Uscita di pista 14
Ritirato 17 Italia Gabriele Tarquini AGS - Ford 5 Motore 22
Ritirato 8 Italia Stefano Modena Brabham - Judd 5 Collisione 24[2]
Ritirato 4 Francia Jean Alesi Tyrrell - Ford 0 Uscita di pista 4
Ritirato 21 Italia Emanuele Pirro Scuderia Italia - Ford 0 Acceleratore 16
NP[2] 12 Regno Unito Martin Donnelly Lotus - Lamborghini
NQ 7 Australia David Brabham Brabham - Judd
NQ 24 Italia Paolo Barilla Minardi - Ford
NQ 10 Germania Bernd Schneider Arrows - Ford
NQ 31 Belgio Bertrand Gachot Coloni - Ford
NPQ 33 Brasile Roberto Moreno EuroBrun - Judd
NPQ 34 Italia Claudio Langes EuroBrun - Judd
NPQ 39 Italia Bruno Giacomelli LIfe - Judd

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Punti
1 Regno Unito McLaren - Honda 118
2 Italia Ferrari 100
3 Regno Unito Williams - Renault 49
4 Regno Unito Benetton - Ford 47
5 Regno Unito Tyrrell - Ford 15
6 Regno Unito Leyton House - Judd 7
6 Francia Larrousse - Lamborghini 7
8 Regno Unito Lotus - Lamborghini 3
9 Regno Unito Brabham - Judd 2
9 Regno Unito Arrows - Ford 2

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

GPUpdate.com. URL consultato il 1º maggio 2009. The Official Formula 1 Website. URL consultato il 1º maggio 2009.

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1990
Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Mexico.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1989
Gran Premio di Spagna
Edizione successiva:
1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d f1pulse.com. URL consultato il 1º maggio 2009.
  2. ^ a b c d In seguito alle ferite riportate nel terribile incidente occorsogli nella sessione di qualifiche del venerdì, Martin Donnelly non prende parte alla gara; la griglia di partenza viene riformata senza la vettura del pilota nordirlandese, senza riammettere nessuno dei piloti non qualificati e riducendo il numero dei partenti a 25.
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1