Derek Warwick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Derek Warwick
Derek Warwick BTCC Brands Hatch 1995.jpg
Dati biografici
Nome Derek Stanley Arthur Warwick
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Dati agonistici
Categoria Formula 1
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1981-1990, 1993
Scuderie Toleman, Renault, Brabham, Arrows, Lotus, Footwork
Miglior risultato finale 7° (1984)
GP disputati 162 (147 partenze)
Podi 4
Giri veloci 2
 

Derek Stanley Arthur Warwick (Alresford, 27 agosto 1954) è un ex pilota automobilistico britannico, campione del mondo di Sport Prototitpi nel 1992 e vincitore della medesima edizione della 24 Ore di Le Mans.

La sua carriera è legata in particolare al mondo della Formula 1, categoria in cui ha corso per undici campionati, ottenendo come miglior risultato due secondi posti. Ha vinto anche il titolo di F3 inglese nel 1978 ed è presidente del British Racing Drivers' Club.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

Warwick nel 1984 a Dallas

Warwick fece la sua apparizione nel 1981 con la poco competitiva Toleman, ma non riuscì mai a qualificarsi, fatta eccezione per il Gran Premio degli Stati Uniti, dove partì 22°, ma al 43º giro fu costretto al ritiro a causa di un problema al cambio. Nel 1982 l'inglese rimase alla Toleman; non andò oltre un decimo posto in Germania, ma fece segnare il giro più veloce in gara nel Gran Premio d'Olanda.

Finalmente nel 1983 Warwick conquistò buoni risultati (sempre in Toleman) con nove punti, ottenuti tutti nelle ultime quattro gare. Queste prestazioni gli valsero una chiamata per l'anno successivo dalla Renault. La stagione fu molto buona con la conquista del settimo posto in classifica finale, battendo il compagno di squadra Patrick Tambay, e ottenendo quattro podi. Il 1985 fu invece fortemente negativo, con soli cinque punti conquistati.

Con il ritiro della Renault, Warwick tentò di trovare posto alla Lotus, ma il suo ingaggio fu fortemente osteggiato dal primo pilota della scuderia inglese Ayrton Senna, tanto che alla fine gli fu preferito il meno titolato connazionale Johnny Dumfries[1]. Nel 1986 Warwick passò alla Brabham, sostituendo lo sfortunato Elio De Angelis, deceduto durante alcuni test. L'anno fu negativo, anche a causa di una vettura poco competitiva. Nel 1987 il pilota inglese cambiò ancora squadra passando alla Arrows, chiudendo la stagione con tre punti.

Rimase nella stessa scuderia anche l'anno successivo, nel quale conquistò la settima piazza finale e 17 punti, ottenuti grazie a vari piazzamenti. Rimasto alla Arrows anche nel 1989, Warwick conquistò sette punti, passando poi per la stagione seguente alla Lotus. Lo storico team inglese era però in netto declino e Warwick poté conquistare solamente tre punti; più che per i risultati conquistati, l'inglese si fece notare per uno spaventoso incidente a Monza, durante il primo giro.

Warwick, infatti, perse il controllo della vettura all'uscita della curva Parabolica ad oltre 250 km/h e andò a picchiare violentemente contro il guard-rail; dopo l'impatto, la macchina strisciò capovolta per parecchie centinaia di metri sull'asfalto, evitata per miracolo dalle vetture che seguivano, ma l'energia fu dissipata in modo graduale e il pilota inglese rimase totalmente incolume. Anzi, uscito da quel che restava della propria monoposto, si mise a correre nella pit-lane per salire sulla vettura di riserva, tra lo stupore generale, prendendo parte così alla ripartenza della corsa, interrotta subito dopo l'incidente.

Nel 1993 tornò in F1 alla Arrows (ora divenuta Footwork); al termine della stagione, chiusa con quattro punti, si ritirò definitivamente dalla Formula 1.

Sport Prototipi[modifica | modifica wikitesto]

Warwick debuttò alla guida di vetture sport prototipo nel 1986, come pilota della Jaguar XJR-6. Nel 1991 dopo alcune stagioni in F1 tornò nel Campionato Mondiale Sportprototipi guidando la Jaguar XJR-14. Nel 1992 fu ingaggiato dalla Peugeot per guidare la 905; con tale vettura divenne campione del mondo assieme a Yannick Dalmas, vincendo anche la 24 Ore di Le Mans in squadra con Yannick Dalmas e Mark Blundell.

Risultati completi in Formula 1[modifica | modifica wikitesto]

1981 Scuderia Vettura Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Canada.svg Flag of Las Vegas, Nevada.svg Punti Pos.
Toleman TG181 NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ NQ Rit 0
1982 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of the United States.svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of France.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Switzerland (Pantone).svg Flag of Italy.svg Flag of Las Vegas, Nevada.svg Punti Pos.
Toleman TG181C e TG183 Rit NQ NPQ Rit Rit NQ Rit Rit 15 10 Rit Rit Rit Rit 0
1983 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Punti Pos.
Toleman TG183 8 Rit Rit Rit Rit 7 Rit Rit Rit Rit Rit 4 6 5 4 9 14º
1984 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Belgium.svg Flag of San Marino.svg Flag of France.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Renault RE50 Rit 3 2 4 Rit Rit Rit Rit Rit 2 3 Rit Rit Rit 11 Rit 23
1985 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Portugal.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Italy.svg Flag of Belgium.svg Flag of Europe.svg Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Renault RE60 10 7 10 5 Rit Rit 7 5 Rit Rit Rit Rit 6 Rit Rit 5 14º
1986 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of Spain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Mexico.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Brabham BT55 Rit 10 9 8 7 Rit NP Rit Rit Rit Rit 0
1987 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Belgium.svg Flag of Monaco.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Mexico.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Arrows A10 Rit 11 Rit Rit Rit Rit 5 Rit 6 Rit Rit 13 10 Rit 10 Rit 3 16º
1988 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Mexico.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Arrows A10B 4 9 4 5 7 Rit Rit 6 7 Rit 5 4 4 Rit Rit Rit 17
1989 Scuderia Vettura Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Mexico.svg Flag of the United States.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Arrows A11 5 5 Rit Rit Rit Rit 9 6 10 6 Rit Rit 9 6 Rit 7 10º
1990 Scuderia Vettura Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Mexico.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Lotus 102 Rit Rit 7 Rit 6 10 11 Rit 8 5 11 Rit Rit Rit Rit Rit 3 14º
1993 Scuderia Vettura Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Brazil.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Arrows FA13B e FA14 7 9 Rit Rit 13 Rit 16 13 6 17 4 Rit Rit 15 14 10 4 16º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cesare Maria Mannucci, Ayrton, pag.105

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]