Gran Premio di Spagna 1954

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spagna Gran Premio di Spagna 1954
41º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 9 di 9 del Campionato 1954
Circuit Pedralbes.png
Data 24 ottobre 1954
Nome ufficiale XII Gran Premio de España
Circuito Pedralbes
Percorso 6,316 km
Circuito cittadino
Distanza 80 giri, 505,28 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Italia Alberto Ascari Italia Alberto Ascari
Lancia in 2:18.1 Lancia in 2:20.4
Podio
1. Gran Bretagna Mike Hawthorn
Ferrari
2. Italia Luigi Musso
Maserati
3. Argentina Juan Manuel Fangio
Mercedes

Il Gran Premio di Spagna 1954 fu la nona ed ultima gara della stagione 1954 del Campionato mondiale di Formula 1, disputata il 24 ottobre sul Circuito di Pedralbes. La manifestazione vide la vittoria di Mike Hawthorn su Ferrari, seguito da Luigi Musso su Maserati e Juan Manuel Fangio su Mercedes.

La cronaca[modifica | modifica sorgente]

La Lancia D50 di Alberto Ascari, al debutto nel mondiale, fa la pole position in 2’18”1/10. Juan Manuel Fangio con la Mercedes W196 prova e riprova ma alla fine è di 1” più lento. La Ferrari 53 di Mike Hawthorn e la Maserati 250F di Harry Schell segnano lo stesso tempo, il terzo, ma sono staccate dalla Lancia di 2 secondi e mezzo. Luigi Villoresi, con la seconda D50, è in seconda fila con il quinto tempo. La prima fila vede dunque allineate quattro macchine di quattro marche diverse, nell’ordine la Lancia D50 di Ascari, la Mercedes W196 di Fangio, la Ferrari 553 di Hawthorn e la Maserati 250F di Schell. Nomi altrettanto prestigiosi occupano la seconda fila: Luigi Villoresi con la seconda delle Lancia D50 e le due Maserati 250F di Stirling Moss e Luigi Musso.

Al via scatta bene la Maserati di Schell, che si porta in testa, seguita dalla Lancia di Ascari. Al termine del 2º giro, le posizioni sono: Schell (Maserati), Ascari (Lancia), Hawthorn e Trintignant (Ferrari), Fangio (Merxcedes) e Moss (Maserati). Villoresi è attardato e completa soltanto due giri per problemi ai freni, poi si ritira (qualche fonte parla anche di problemi ai supporti di banco del motore). Al 3º giro Ascari compie il giro più veloce della giornata, sorpassa Schell e si porta al comando con autorità, incrementando il vantaggio giro dopo giro. Al completamento della nona tornata il margine della Lancia di Ascari sulla Maserati di Schell è ormai di una ventina di secondi, ma nel corso del 10º giro sulla D50 si manifestano gravi problemi alla frizione, dove si verifica un trafilaggio di olio che costringe anche Ascari alla resa. Si accerterà poi che il trafilaggio d’olio è probabilmente derivato da un difetto di produzione della scatola della trasmissione.

Dopo il ritiro della D50 di Ascari, in testa si alternano la Maserati di Schell e la Ferrari di Trintignant, tallonati dalla Ferrari di Hawthorn e, più a distanza, dalla Mercedes di Fangio. Poi Schell si ritira, Trintignant è costretto a rallentare e al comando passa Hawthorn, che è sempre seguito da Fangio; terzo Luigi Musso. Nel finale, la Mercedes di Fangio accusa un notevole surriscaldamento del motore (dovuto a fogli di giornale che hanno ostruito la presa d'aria di raffreddamento) e deve rallentare notevolmente, cedendo il posto d'onore proprio a Luigi Musso.

Classifica finale[modifica | modifica sorgente]

Pos No Pilota Team Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 38 Regno Unito Mike Hawthorn Ferrari 553/555 80 3:13:52.1 3 8
2 14 Italia Luigi Musso Maserati 250F 80 +1:13.2 7 6
3 2 Argentina Juan Manuel Fangio Mercedes W196 79 +1 Giro 2 4
4 10 Argentina Roberto Mieres Maserati 250F 79 +1 Giro 11 3
5 4 Germania Karl Kling Mercedes W196 79 +4 Giri 12 2
6 16 Spagna Paco Godia Maserati 250F 76 +4 Giri 13
7 26 Francia Louis Rosier Maserati 250F 74 +6 Giri 20
8 28 Regno Unito Ken Wharton Maserati 250F 74 +6 Giri 14
9 18 Thailandia Prince Bira Maserati 250F 68 +12 Giri 15
Ret 12 Italia Sergio Mantovani Maserati 250F 58 Freni 10
Ret 22 Svizzera Toulo de Graffenried
Svizzera Ottorino Volonterio
Maserati 250F 57 Motore 21
Ret 6 Germania Hans Herrmann Mercedes W196 50 Accensione 9
Ret 40 Francia Maurice Trintignant Ferrari 625 47 Cambio 8
Ret 48 Francia Jacques Pollet Gordini 16 37 Motore 16
Ret 24 Stati Uniti Harry Schell Maserati A6GCM 29 Trasmissione 4
Ret 8 Regno Unito Stirling Moss Maserati 250F 20 Pompa olio 6
Ret 46 Francia Jean Behra Gordini 16 17 Freni 18
Ret 30 Belgio Jacques Swaters Ferrari 500 F2 16 Motore 19
Ret 34 Italia Alberto Ascari Lancia D50 10 Frizione 1 1
Ret 36 Italia Luigi Villoresi Lancia D50 2 Freni 5
Ret 20 Francia Robert Manzon Ferrari 625 2 Motore 17
DNS 42 Regno Unito Peter Collins Vanwall Special Non partito - Incidente

Note[modifica | modifica sorgente]

  • Informazioni aggiuntive da allf1.info. URL consultato il 6 ottobre 2008.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1954
Flag of Argentina.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Switzerland (Pantone).svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1951
Gran Premio di Spagna
Edizione successiva:
1967
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1