Gran Premio di Francia 1990

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francia Gran Premio di Francia 1990
491º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 7 di 16 del Campionato 1990
Paul Ricard 1986.jpg
Data 8 luglio 1990
Circuito Circuito Paul Ricard
Percorso 3,813 km / 2,369 US mi
circuito permanente
Distanza 80 giri, 305,04 km/ 189,543 US mi
Clima sereno, caldo
Risultati
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Nigel Mansell Regno Unito Nigel Mansell
Ferrari in 1:04.402 Ferrari in 1:08.012
(nel giro 64)
Podio
1. Francia Alain Prost
Ferrari
2. Italia Ivan Capelli
Leyton House - Judd
3. Brasile Ayrton Senna
McLaren - Honda

Il Gran Premio di Francia 1990 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato l'8 luglio 1990 al Circuito Paul Ricard di Le Castellet. La gara è stata vinta da Alain Prost su Ferrari.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Nigel Mansell conquista la pole position davanti a Berger, Senna, Prost, Nannini, Patrese, Capelli, Boutsen, Piquet e Gugelmin, che completa la top ten.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 2 Regno Unito Nigel Mansell Ferrari 1:04.402
2 28 Austria Gerhard Berger McLaren - Honda 1:04.512 +0.110
3 27 Brasile Ayrton Senna McLaren - Honda 1:04.549 +0.147
4 1 Francia Alain Prost Ferrari 1:04.781 +0.379
5 19 Italia Alessandro Nannini Benetton - Ford 1:05.009 +0.607
6 6 Italia Riccardo Patrese Williams - Renault 1:05.059 +0.657
7 16 Italia Ivan Capelli Leyton House - Judd 1:05.369 +0.967
8 5 Belgio Thierry Boutsen Williams - Renault 1:05.446 +1.044
9 20 Brasile Nelson Piquet Benetton - Ford 1:05.640 +1.238
10 15 Brasile Mauricio Gugelmin Leyton House - Judd 1:05.818 +1.416
11 29 Francia Eric Bernard Larrousse - Lamborghini 1:05.852 +1.450
12 26 Francia Philippe Alliot Ligier - Ford 1:05.986 +1.584
13 4 Francia Jean Alesi Tyrrell - Ford 1:06.084 +1.682
14 30 Giappone Aguri Suzuki Larrousse - Lamborghini 1:06.100 +1.698
15 3 Giappone Satoru Nakajima Tyrrell - Ford 1:06.563 +2.161
16 11 Regno Unito Derek Warwick Lotus - Lamborghini 1:06.624 +2.222
17 12 Regno Unito Martin Donnelly Lotus - Lamborghini 1:06.647 +2.245
18 9 Italia Michele Alboreto Arrows - Ford 1:06.847 +2.445
19 25 Italia Nicola Larini Ligier - Ford 1:06.856 +2.454
20 8 Italia Stefano Modena Brabham - Judd 1:06.937 +2.535
21 22 Italia Andrea de Cesaris Scuderia Italia - Ford 1:07.137 +2.735
22 10 Italia Alex Caffi Arrows - Ford 1:07.207 +2.805
23 23 Italia Pierluigi Martini Minardi - Ford 1:07.315 +2.913
24 21 Italia Emanuele Pirro Scuderia Italia - Ford 1:07.687 +3.285
25 7 Australia David Brabham Brabham - Judd 1:07.733 +3.331
26 18 Francia Yannick Dalmas AGS - Ford 1:07.926 +3.524
NQ 24 Italia Paolo Barilla Minardi - Ford 1:08.008 +3.606
NQ 19 Italia Gabriele Tarquini AGS - Ford 1:08.147 +3.745
NQ 35 Svizzera Gregor Foitek Onyx - Ford 1:08.232 +3.830
NQ 36 Finlandia Jyrki Järvilehto Onyx - Ford 1:08.487 +4.085

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Al via Berger conquista la testa della corsa davanti a Mansell, Senna, Nannini, Patrese, Prost, Boutsen, Piquet ed Alesi. Più avanti nella gara i piloti di testa si fermano a cambiare le gomme, non così le Leyton House: Capelli sale così al comando davanti al compagno di squadra Gugelmin. Quest'ultimo viene sopravanzato da Prost al 54º giro, dovendosi ritirare tre tornate più tardi per problemi al motore. Anche Capelli è costretto a rallentare per problemi al propulsore Judd; questo consente a Prost di avvicinarsi e superare il pilota italiano a tre passaggi dal termine. È la centesima vittoria della Ferrari in un Gran Premio di Formula 1.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Partenza Punti
1 1 Francia Alain Prost Ferrari 80 1:33:29.606 4 9
2 16 Italia Ivan Capelli Leyton House - Judd 80 + 8.626 7 6
3 27 Brasile Ayrton Senna McLaren - Honda 80 + 11.606 3 4
4 20 Brasile Nelson Piquet Benetton - Ford 80 + 41.207 9 3
5 28 Austria Gerhard Berger McLaren - Honda 80 + 42.219 2 2
6 6 Italia Riccardo Patrese Williams - Renault 80 + 1:09.351 6 1
7 30 Giappone Aguri Suzuki Larrousse - Lamborghini 79 + 1 giro 14
8 29 Francia Éric Bernard Larrousse - Lamborghini 79 + 1 giro 11
9 26 Francia Philippe Alliot Ligier - Ford 79 + 1 giro 12
10 9 Italia Michele Alboreto Arrows - Ford 79 + 1 giro 18
11 11 Regno Unito Derek Warwick Lotus - Lamborghini 79 + 1 giro 16
12 12 Regno Unito Martin Donnelly Lotus - Lamborghini 79 + 1 giro 17
13 8 Italia Stefano Modena Brabham - Judd 78 + 2 giri 20
14 25 Italia Nicola Larini Ligier - Ford 78 + 2 giri 19
15 7 Australia David Brabham Brabham - Judd 77 + 3 giri 25
16 19 Italia Alessandro Nannini Benetton - Ford 75 Problema elettrico 5
17 18 Francia Yannick Dalmas AGS - Ford 75 + 5 giri 26
18 2 Regno Unito Nigel Mansell Ferrari 72 Motore 1
Squalificato 22 Italia Andrea de Cesaris Scuderia Italia - Ford 78 Squalificato 21
Ritirato 3 Giappone Satoru Nakajima Tyrrell - Ford 63 Cambio 15
Ritirato 15 Brasile Maurício Gugelmin Leyton House - Judd 58 Motore 10
Ritirato 23 Italia Pierluigi Martini Minardi - Ford 40 Problema elettrico 23
Ritirato 4 Francia Jean Alesi Tyrrell - Ford 23 Differenziale 13
Ritirato 10 Italia Alex Caffi Arrows - Ford 22 Sospensione 22
Ritirato 5 Belgio Thierry Boutsen Williams - Renault 7 Motore 8
Ritirato 21 Italia Emanuele Pirro Scuderia Italia - Ford 7 Freni 24
NQ 24 Italia Paolo Barilla Minardi - Ford
NQ 17 Italia Gabriele Tarquini AGS - Ford
NQ 35 Svizzera Gregor Foitek Onyx - Ford
NQ 36 Finlandia Jyrki Järvilehto Onyx - Ford
NPQ 14 Francia Olivier Grouillard Osella - Ford
NPQ 33 Brasile Roberto Moreno EuroBrun - Judd
NPQ 34 Italia Claudio Langes EuroBrun - Judd
NPQ 31 Belgio Bertrand Gachot Coloni - Subaru
NPQ 39 Italia Bruno Giacomelli Life

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Punti
1 Regno Unito McLaren - Honda 60
2 Italia Ferrari 45
3 Regno Unito Benetton - Ford 23
4 Regno Unito Williams - Renault 21
5 Regno Unito Tyrrell - Ford 14
6 Regno Unito Leyton House - Judd 6
7 Regno Unito Brabham - Judd 2
7 Regno Unito Arrows - Ford 2
9 Francia Larrousse - Lamborghini 1
9 Regno Unito Lotus - Lamborghini 1

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

  • 100a vittoria: Ferrari
  • 50a partenza in un Gran Premio: Satoru Nakajima
  • Le due Leyton House di Gugelmin e Capelli sono rimaste in prima e seconda posizione per gran parte della gara, dopo che entrambi i piloti non erano riuscito a qualificarsi nella gara precedente. Gugelmin è stato poi costretto a ritirarsi per la rottura del motore mentre si trovava in terza posizione, mentre Capelli è stato superato da Prost a tre giri dal termine, dopo essere stato rallentato da problemi al motore che non gli hanno impedito di concludere al secondo posto.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1990
Flag of the United States.svg Flag of Brazil (1968-1992).svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Mexico.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1989
Gran Premio di Francia
Edizione successiva:
1991
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1