Ford Corcel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ford Corcel
Ford Corcel luxo 1973 crop.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Ford
Tipo principale Berlina
Altre versioni station wagon, pick-up, 3 volumi
Produzione dal 1968 al 1986
Altre caratteristiche
Altro
Auto simili Chevrolet Monza
Dodge 1800 e Polara
Volkswagen TL e Passat

La Ford Corcel fu un'autovettura venduta da Ford in Brasile, Cile e Venezuela.

La Corcel ha origini nella Renault 12. La Willys-Overland costruiva in Brasile anche la Renault Dauphine, ma quando questa società venne comprata dalla Ford alla fine degli anni sessanta, i progetti della Renault 12 che doveva sostituire la Dauphine, vennero ereditati dalla Ford. Lo stile della Corcel rimase unico fino al 1978. Da questo anno, la nuova serie della berlina Ford, battezzata Corcel II, divenne somigliante alle Escort e Taunus vendute in Europa e Argentina.

Le serie[modifica | modifica sorgente]

Prima serie: 1968-1978[modifica | modifica sorgente]

Il primo anno di produzione della Ford Corcel fu il 1968, la quale fu dotata di un 1.3 cm³, 68cv (51 kW) raffreddato ad acqua. Venne anche prodotta una versione station wagon della Ford Corcel, la Belina. Successivamente vennero aggiunte in listino le versioni L ("Luxury") e GT. Con il passare degli anni, vennero attuati molti cambiamenti stilistici, con dettagli presi in prestito dalla Ford Maverick. Il facelift della Corcel (mk1.5) fu caratterizzato da un look molto aggressivo in contrasto con le linee conservative della prima versione. Tuttavia, la successiva Corcel MKII ebbe un design molto conservativo e orientato per le famiglie. Nel 1975 venne aggiunta la motorizzazione 1.4 cm³ da 85cv (63 kW) con raffreddamento ad acqua e doppio carburatore, il quale era molto facile da modificare per ottenere maggiori potenze. Alcuni negozi vendettero un kit non ufficiale in grado di portare i cavalli a 95 (usando la benzina poco raffinata e con pochi ottani dei paesi sud americani del tempo).

La Corcel GT fu sufficientemente competitiva nella Brasiliana Tarumã, Interlagos e nel campionato rally brasiliano negli anni settanta, grazie alla sua stabilità dovuta alla trazione anteriore e al peso contenuto (920 kg), il quale permise un elevato rapporto peso/potenza. Non fu veloce come la Maverick V8 e la Chevrolet Opala, ma fu capace di battere qualsiasi altra vettura come le Maverick 4 e 6 cilindri e alcune Dodge Charger che si iscrissero all'evento. Tuttavia, questi campionati svelarono che il giunto della trazione anteriore era soggetto a rottura se posto sotto pesante stress.

Seconda serie: 1978-1986[modifica | modifica sorgente]

Nel 1978, Ford lanciò la Corcel II, con un design completamente nuovo con linee conservatrici. Questi cambiamenti vennero anche applicati alla Belina. La nuova versione fu più pesante (970 kg) della precedente. La Ford Corcel II diede inoltre origine a una versione pick-up chiamata Ford Pampa nel 1982, dotata di trazione integrale. La Del Rey venne introdotta nel 1981 come versione 3 volumi della Corcel II, e una versione station wagon venne chiamata Ford Scala. Tutte quante ottennero un leggero facelift nel 1985. Gli interni divennero uguali per tutte le versioni. Esternamente, la Belina e la Scala, che erano la stessa macchina, ma con differenze negli interni e all'esterno, con il facelift divennero identiche. La Belina venne equipaggiata con la trazione integrale, nonostante la poca affidabilità di questa trazione. Il 1986 fu l'ultimo anno della Corcel. Anche la Belina venne ritirata, mentre rimase al suo posto la gemella Ford Scala.

Il motore della MKII fu un CHT, una versione migliorata del Ventoux usato sulla prima generazione del 1968. Tale motore venne portato a 1555 cm³, ottenne una testa del cilindro ridisegnata, valvole rotative e altri miglioramenti periferici. Nel 1989, come risultato della joint-venture Autolatina con Volkswagen, il più potente motore AP-1800 (di origine VW) rimpiazzò il 1.6 cm³ sia sulla Del Rey che sulla Belina e in tutti i modelli della Pampa tranne la versione a trazione integrale.

La Del Rey e la Scala vennero ritirate nel 1991, rimpiazzate dalla Ford Versailles e dalla Ford Royale. La Pampa durò fino al 1996, quando Ford introdusse il Ford Courier basato sulla piccola Ford Fiesta Mk2.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Caratteristiche tecniche - Ford Corcel - 1970
Configurazione
Carrozzeria: berlina 4 porte Posizione motore: anteriore Trazione: anteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 4390 × 1600 × 1460 Diametro minimo sterzata:
Interasse: 2435 mm Carreggiate: anteriore 1412 mm - posteriore 1282 mm mm Altezza minima da terra: 145 mm
Posti totali: Bagagliaio: Serbatoio: 51 litri
Masse / in ordine di marcia: 944 kg
Meccanica
Tipo motore: 4 cilindri in linea 4 tempi Cilindrata: 1289 cm³
Distribuzione: aste e bilancieri Alimentazione: un carburatore Solex 32 PDIS
Prestazioni motore Potenza: 68 CV SAE a 5.200 giri/min / Coppia: 10,4 kgm SAE a 3.400 giri/min
Frizione: monodisco a secco Cambio: 4 marce sincronizzate + retromarcia, comando a leva
Telaio
Corpo vettura monoscocca
Sospensioni anteriori: a ruote indipendenti con molle elicoidali, ammortizzatori e barra stabilizzatrice / posteriori: a ponte rigido, molle elicoidali, ammortizzatori e
Freni anteriori: a tamburo (optional a disco) / posteriori: a tamburo
Pneumatici 6,45-13" (optional: 165x13" radiali) / Cerchi: 4.50-13"
Prestazioni dichiarate
Velocità: 143,420 km/h Accelerazione: 0-100 km/h in 20,8
Consumi 12,6 km/l a 100 km/h
Fonte dei dati: Expedito Marazzi, Corcéis mudam pouco e ganham muito, Quatro Rodas settembre 1970, Editora Abril Ltda, San Paolo del Brasile
Caratteristiche tecniche - Ford Corcel II coupé 1400 L - 1977
Configurazione
Carrozzeria: coupé 2 porte 5 posti Posizione motore: anteriore Trazione: anteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 4468 × 1659 × 1351 Diametro minimo sterzata: 10,70-10,65 m
Interasse: 2438 mm Carreggiate: anteriore 1361 mm - posteriore 1349 mm mm Altezza minima da terra: 180 mm
Masse a vuoto: 964 kg
Meccanica
Tipo motore: 4 cilindri in linea 4 tempi Cilindrata: 1372 cm³
Distribuzione: aste e bilancieri Alimentazione: un carburatore monocorpo
Prestazioni motore Potenza: 72 CV SAE a 5.400 giri/min / Coppia: 11,5 kgm SAE a 3.600 giri/min
Frizione: monodisco a secco a comando meccanico Cambio: 4 marce sincronizzate + retromarcia, comando a leva sul pavimento
Telaio
Corpo vettura monoscocca in acciaio stampato
Sterzo a pignone e cremagliera
Sospensioni anteriori: a ruote indipendenti con molle elicoidali, ammortizzatori idrotelescopici e barra stabilizzatrice / posteriori: a ponte rigido, molle elicoidali e ammortizzatori idrotelescopici
Freni anteriori: a disco a comando idraulico / posteriori: a tamburo a comando idraulico (optional: servofreno)
Pneumatici 6,45-13" (optional: 185/70-13" radiali) / Cerchi: 4.50-13"
Prestazioni dichiarate
Velocità: 141,732 km/h Accelerazione: 0-100 km/h in 20,82
Consumi medio: 12,74 km/l
Fonte dei dati: Claudio Carsughi, Corcel II: economia, beleza e desempenho, Quatro Rodas ottobre 1977, Editora Abril Ltda, San Paolo del Brasile

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti