Ford Kuga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ford Kuga
Ford Kuga (seit 2008) 2.0 TDCi front MJ.JPG
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Ford
Tipo principale Crossover SUV
Produzione dal 2008
Euro NCAP (2008[1]) 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.440 mm
Larghezza 1.840 mm
Altezza 1.680 mm
Passo 2.690 mm
Massa 1.538 kg
Altro
Assemblaggio Saarlouis (Germania)
Stessa famiglia Ford Focus e C-Max
Mazda 3 e 5
Volvo C30, S40, V50 e C70
Auto simili Nissan Qashqai
Opel Antara
Toyota RAV4
Volkswagen Tiguan
Ford Kuga (seit 2008) 2.0 TDCi rear MJ.JPG

La Kuga è una autovettura Sport Utility Vehicle di segmento C prodotta dalla Ford a partire dal 2008.

Definito dalla casa madre come crossover, il veicolo viene costruito nello stabilimento di Saarlouis ed è basato sulla piattaforma della Focus e della monovolume da essa derivata (la C-MAX). Tale base, denominata C1 viene utilizzata anche da altre vetture del gruppo Ford come la Volvo C30, la Volvo S40, la Volvo V50, la Volvo C70, la Mazda 3 e la Mazda 5.

Prima serie (2008-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il veicolo viene proposto in diversi paesi Europei con la trazione integrale (4WD) ed anche con la sola trazione anteriore (2WD). Il sistema 4WD della Kuga è basato meccanicamente su una soluzione di tipo Haldex. Si tratta in realtà di una trazione intelligente capace di intervenire in maniera repentina all'occorrenza quando il veicolo necessita di trazione anche alle ruote posteriori. Il sistema quindi attraverso un sofisticato interconnesso elettronico capace di reagire in maniera differente in base alle condizioni della superficie ingaggia il cardano per il differenziale Haldex al posteriore offrendo ad esso una ripartizione che arriva fino al 50% della coppia totale. Il sistema in maniera del tutto automatica è capace d'inviare potenza anche ad una singola ruota. Il veicolo quindi è adatto ad avanzare anche con una sola ruota in trazione. Per le Kuga dotate di trazione 4WD viene applicata una precarica del 10% di coppia alle ruote posteriori a prescindere dalle condizioni del fondo stradale.

La Kuga in Italia viene proposta in due motorizzazioni: un 2 litri (di origine PSA) a gasolio da 136 CV (con DPF di serie) Euro 4 e successivamente Euro 5 con le nuove motorizzazioni diesel e due allestimenti diversi (Plus e Titanium), e un 2,5 litri turbo a benzina da 200 cavalli (motore di origine Volvo) abbinato ad un cambio automatico sequenziale a doppia frizione powershift. Gli pneumatici utilizzabili sono da 235/55/17, 235/50/18, 235/45/19 e 235/60/16 di sola marcatura M+S con o senza snow-flake e 215/65/16.

La vettura è stata sottoposta nel 2008 ai crash test dell'EuroNCAP ottenendo il risultato di 5 stelle[1]

Motorizzazioni prima serie[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
2.5 5Tronic dal debutto Benzina 2521 147 Kw (200 Cv) 320 244 8.8 205 9.7
2.5 T dal debutto Benzina 2521 147 Kw (200 Cv) 320 244 8.2 218 10.2
2.0 TDCi DPF 2WD dal debutto Diesel 1997 103 Kw (140 Cv) 320 156 10.2 186 16.9
2.0 TDCi DPF dal debutto Diesel 1997 120 Kw (163 Cv) 340 159 9.6 195 16.7

La seconda serie (2012– )[modifica | modifica wikitesto]

Ford Kuga seconda serie

La nuova Ford Kuga, basata sulla piattaforma della Ford Focus, viene presentata al salone dell'automobile di Los Angeles del 2011 come Ford Escape in quanto è stata realizzata principalmente per sostituire il precedente modello realizzato negli Stati Uniti sino dal 2001. Si tratta infatti di una World car. Più lunga di 8 cm e più larga di 4 rispetto alla precedente versione, ne conserva la linea filante e aerodinamica. Proposta sia a trazione anteriore che a quattro ruote motrici, è disponibile nella variante benzina con il 1.6 Ecoboost turbo da 150CV (2WD) e uno da 182 CV esclusivamente con cambio automatico PowerShifte nella versione a gasolio con il 2.0 TDCi da 140 e 163 CV (AWD), con cambio manuale o robotizzato a doppia frizione e sei marce PowerShift.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Test EuroNCAP del 2008

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili