Ford EcoSport

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ford EcoSport
EcoSport.jpg
Descrizione generale
Costruttore Stati Uniti  Ford
Tipo principale Mini SUV
Produzione dal 2003
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4228 mm
Larghezza 1980 mm
Altezza 1679 mm
Passo 2490 mm
Massa 1210 - 1385 kg
Altro
Altre eredi Ford Escape (nel Messico)
Stessa famiglia Ford Fiesta
Ford Fusion
Mazda 2
Auto simili Toyota RAV4, Honda CR-V, Nissan X-Trail, Fiat Palio Adventure
Note dati relativi alla prima serie
Ecosport.jpg

La Ford Ecosport è uno Sport Utility Vehicle compatto prodotto dalla casa automobilistica americana Ford a partire dal 2003 e di cui nel 2012 è stata presentata la seconda serie.

Il contesto[modifica | modifica sorgente]

Prima serie[modifica | modifica sorgente]

La prima generazione della Ecosport è stata progettata dalla "USA Ford Truck Center Vehicle" e costruito solo in Brasile.

È fortemente ispirata alla Fusion venduta nell'Europa al suo posto, ma con caratteristiche stilistiche e sportive diverse per evitare l'accostamento alla più popolare versione europea. È stata prodotta dal 2003 al 2012 e venduta nei soli mercati dell'America Latina.

Tra i suoi concorrenti vi sono anche la Fiat Palio Weekend Adventure e la Volkswagen CrossFox.

Tutti i modelli sono a trazione anteriore con cambio manuale di serie, mentre il modello da 2,0 Lt può anche essere equipaggiata con un cambio automatico a quattro rapporti e trazione integrale permanente. In quest'ultimo caso, un sistema a comando elettronico consente al conducente di attivare il differenziale posteriore direttamente dal cruscotto.

Da quando l'Ecosport è entrato in commercio, la vettura ha venduto bene, tanto da essere considerata tra i 10 veicoli più venduti in Brasile.

A un anno dal debutto brasiliano, cioè nel 2004, l' Ecosport sbarca anche nei mercati messicani dove verrà venduta sino al 2010.

Nel 2006 viene cancellato il motore di base a benzina, il 1.0 turbocompresso Zetec-Rocam da 95 CV.

Il frontale dopo il facelift.

Alla fine del 2007 è stato operato un restyling, che ha modificato la parte anteriore per allinearla ai moderni pick-up della Ford, così come già fatto sul modello brasiliano della Fiesta.

Modifiche minori arrivano al posteriore, dove cambiano i gruppi ottici, il portellone e in piccolissima parte, il paraurti.

Internamente arriva un nuovo cruscotto di maggior qualità.

Motorizzazioni prima serie[modifica | modifica sorgente]

Al debutto era disponibile con quattro motorizzazioni a 4 cilindri in linea:

  • Zetec-Rocam 1000 cm³ 8V benzina sovralimentato, 95 CV (70 kW)
  • Zetec-Rocam 1600 cm³ 8V benzina / etanolo , 111 CV (82 kW)
  • Duratec 2000 cm³ benzina 16V 145 CV (107 kW), unico motore a essere potuto ordinare con la trazione integrale permanente e col cambio automatico)
  • Duratorq TDCi diesel 1400 cm³, 68 CV (50 kW), quest'ultimo di derivazione Ford-PSA e destinato solo all'esportazione)

Seconda serie[modifica | modifica sorgente]

La versione 2012 al Salone di Parigi

Presentata in anteprima al salone di Nuova Delhi all'inizio dell'anno, è entrata in produzione in Brasile nella seconda metà del 2012.

Dall'inizio del 2013 viene prodotta anche negli stabilimenti cinesi ed in seguito in quelli indiani.

È la prima EcoSport a essere importata in Europa, nell'America del Nord e nei paesi del Sud asiatico, anche e soprattutto in India.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili