Restyling (auto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una Volvo C30 del 2007
Una Volvo C30 del 2007
 
Restyling della Volvo C30 (2010)
Restyling della Volvo C30 (2010)

Col termine restyling, in campo automobilistico, si intende una serie di modifiche stilistiche, ma a volte anche tecniche, su un modello già presente sul mercato ma ormai datato a causa dell'età del modello o dello scarso successo commerciale.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

L'Alfa 159,che nel 2008 è stata interessata da un pesante aggiornamento della piattaforma senza ricevere alcuna modifica estetica

Si tratta di una strategia usata sin da quando è nata l'automobile prodotta in serie, ma la sua applicazione, il modo e i motivi per i quali viene utilizzata, è cambiata molto nel corso del tempo. Inizialmente era una strategia usata per aggiornare o comunque migliorare i modelli, al fine di risolvere i vari problemi o difetti riscontrati: le vetture nate con un aspetto troppo spartano (come, per esempio, la Fiat 500 del 1957) venivano impreziosite da cromature o da interni con diversi materiali di rivestimento, di struttura o di imbottitura. Venivano sostituiti i componenti, meccanici e non, che risultavano inadatti o poco affidabili e così via.

Al giorno d'oggi le strategie di aggiornamento o ringiovanimento di un'automobile sono rimaste pressoché le stesse, ma è cambiato il motivo e il modo con cui esse vengono applicate. Spesso, nelle vetture moderne, l'operazione di ringiovanimento dell'autovettura è limitato al piano estetico, e non mira a migliorare il prodotto o adattarlo al mercato, ma semplicemente a mantenerlo appetibile e competitivo per il cliente. Sono rari i casi in cui il restyling interviene anche nel chassis vero e proprio dell'automobile, anche se generalmente un restyling estetico è accompagnato dal debutto di nuovi motori e allestimenti. Vi sono stati però casi, anche recenti, in cui auto sono state aggiornate a livello telaistico e tecnico senza essere riviste da un punto di vista estetico, come quanto è avvenuto all'Alfa Romeo 159, che nel 2008 è stata resa partecipe di una completa riprogettazione del chassis, dove alcune parti della piattaforma sono state sostituite con delle nuove parti in acciaio più resistente, quindi di minor spessore e di conseguenza più leggero. In questo caso esteticamente la vettura non ha ricevuto pressoché alcuna modifica. Bisogna però aggiungere che anche un aggiornamento estetico può richiedere corpose opere di riprogettazione: per esempio nel restyling della Grande Punto che ha portato alla nascita della Fiat Punto Evo, sono stati riprogettati i gruppi ottici, i paraurti e la scocca degli interni.

Il marketing e le pubblicità però creano molta confusione, coniando termini sempre nuovi e spacciando vetture restilizzate come modelli completamente nuovi, di recente il mondo dell'automobile è sempre più invaso da termini commerciali come Model Year o nuova generazione ma che sostanzialmente non presentano un vero nuovo modello di vettura ma una sua rivisitazione perlopiù estetica seguita da, talvolta, aggiornamenti sulle motorizzazioni e sulle omologazioni riguardo ai consumi. Un esempio lampante e recente di auto vendute come nuove ma sostanzialmente dei restyling di vetture già esistenti sono alcuni modelli della Volkswagen: la Golf del 2008 (venduta come nuovo modello ma di fatto un restyling, seppur molto approfondito, del modello del 2003) e la Passat del 2010, ristilizzazione molto profonda del modello del 2005.

Terminologia correlata[modifica | modifica sorgente]

Commercialmente, con una certa logica, vengono attribuiti diversi termini ad un'operazione di rivisitazione estetica di un'auto:

FaceLift[modifica | modifica sorgente]

Una Lancia Ypsilon del 2003 Una Lancia Ypsilon del 2003
Una Lancia Ypsilon del 2003
la versione del 2006 che ha ricevuto un leggero facelift

Interventi di Restyling più leggeri, ovvero consistenti in piccolissimi particolari estetici vengono denominati Face Lifting e spesso consistono in accorgimenti quasi impercettibili. La prima generazione della Toyota Yaris è stata aggiornata a metà carriera, tale aggiornamento consiste in una modifica molto leggera, viene leggermente modificato il fanale anteriore e lievemente la zona paraurti, nonostante le modifiche siano minime non si tratta di un facelift; il termine facelift, che integra la parola lifting (termine che si usa per intendere la ritidectomia ovvero il ringiovanimento facciale) non cambia l'aspetto dell'automobile ma, come la pratica chirurgica, lo ringiovanisce soltanto. Un esempio lampante di facelift è per esempio quello che ha interessato la Lancia Ypsilon del 2003 che nel 2006 ha ricevuto modifiche estetiche davvero impercettibili. Altro esempio di Facelift è quello della Fiat Punto Classic che consiste solamente nell'inserimento di alcuni elementi cromati tra cui la mascherina argentata e il cambio del nome da Punto a Punto Classic (2007) mentre il vero restyling è stato fatto nel 2003 dove (a differenza della versione del 1999), cambiano, oltre che alcuni accorgimenti degli interni, i gruppi ottici e rilevanti modifiche nella meccanica, oltre alle dotazioni di nuovi motori e servizi di sicurezza di serie.

Model Year[modifica | modifica sorgente]

Il termine Model Year (abbreviato anche MY) che letteralmente significa "anno del modello" è un termine che sta a identificare l'anno per il quale il modello è stato concepito. Si tratta di un termine perlopiù usato negli Stati Uniti ma che di recente ha iniziato a diffondersi anche in Europa. Il Model Year di un modello però non per forza coincide con l'anno di produzione e commercializzazione; alcuni modelli, soprattutto in America, possono venir immatricolati e prodotti anche nel terzo trimestre dell'anno precedente del MY dichiarato, questo divario di tempo è giustificato dal fatto che ai produttori possono capitare imprevisti e inghippi che potrebbero portare ad un ritardo dell'effettiva disponibilità del modello e quindi le operazioni vengono fatte spesso con largo anticipo. Ovviamente questa strategia è stata anche utilizzata, in modo completamente ingiustificato, dal marketing, soprattutto in Europa dove aggiornamenti di modelli esistenti, che spesso non sono né restyling né semplici lifting ma sono solo operazioni pubblicitarie o legate alla vendita (nuovi colori, nuovi accessori ecc. ecc.), vengono venduti con la dicitura Model Year dell'anno successivo anche dall'estate dell'anno precedente, senza una vera giustificazione o una spiegazione logica. Tuttavia nei casi dove il termine viene usato correttamente, con tale dicitura si identifica l'anno per il quale il modello è stato progettato. La Dodge Dart per esempio è un'auto concepita e progettata per l'anno 2013; nonostante la sua vendita sia stata annunciata già per il secondo trimestre del 2012 il Model Year del modello rimane 2013. Il termine ormai viene sempre più usato a livello commerciale anche come sinonimo di nuova gamma di un determinato modello (nuovi allestimenti, nuovi motori, nuovi accessori ecc. ecc.).

Nuova generazione[modifica | modifica sorgente]

Un restyling o un facelift possono quindi determinare una nuova generazione di un determinato modello. Anche una nuova serie, ovvero un modello completamente nuovo, ne identifica una nuova generazione, per questo motivo tra i vari nomi non bisogna fare confusione. Se con generazione s'identifica quindi il periodo di tempo determinato da un definito modello, o dal suo restyling, con "nuova serie" s'identifica un modello completamente nuovo che rispetto a quella precedente ad esso porta solo il nome e a volte qualche richiamo stilistico che ricorda la serie prima, anche in questo caso però il profilo viene ridisegnato ad hoc. Una nuova serie di un modello quindi è sicuramente una nuova generazione di esso. Sotto viene riportato un esempio grafico per capire al meglio questa differenza:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]