vdB 95

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


vdB 95
Nebulosa a riflessione
VdB 95.jpg
vdB 95
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneCane Maggiore
Ascensione retta07h 06m 41s[1]
Declinazione-11° 17′ 38″[1]
Coordinate galattichel = 224,7; b = -01,8[2]
Distanza3260 a.l.
(1000 pc)
Magnitudine apparente (V)5,39 var. (stella centrale)[2]
Dimensione apparente (V)2,3' x 2,3'[2]
Caratteristiche fisiche
TipoNebulosa a riflessione
Mappa di localizzazione
VdB 95
Canis Major IAU.svg
Categoria di nebulose a riflessione

Coordinate: Carta celeste 07h 06m 41s, -11° 17′ 38″

vdB 95 è una nebulosa a riflessione visibile nella costellazione del Cane Maggiore.

Si individua sul bordo sudorientale della Nebulosa Gabbiano, una grande regione H II connessa ad un complesso nebuloso molecolare in cui hanno luogo fenomeni di formazione stellare; la sua posizione è circa 3,5° a ENE di θ Canis Majoris, una stella di colore arancione di quarta magnitudine. Si presenta come una debolissima nube azzurrognola illuminata dalla brillante HD 53974, una gigante azzurra di classe spettrale B0III, che essendo una variabile Beta Cephei possiede anche una sigla di stella variabile: FN Canis Majoris; questa stella pulsa fra le magnitudini 5,38 e 5,42 con un periodo di 0,12 giorni.[3] Si trova in direzione del complesso nebuloso e dell'associazione OB Canis Major R1, un sottogruppo della più estesa associazione Canis Major OB1 la cui caratteristica principale è il legame con delle estese nebulose a riflessione.[2][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Simbad Query Result, su simbad.u-strasbg.fr. URL consultato il 23 dicembre 2009.
  2. ^ a b c d van den Bergh, S., A study of reflection nebulae., in Astronomical Journal, vol. 71, dicembre 1966, pp. 990-998, DOI:10.1086/109995. URL consultato il 23 dicembre 2009.
  3. ^ AAVSO - query form, su result for FN CMa. URL consultato il 23 dicembre 2009.
  4. ^ Kaltcheva, N. T.; Hilditch, R. W., The distribution of bright OB stars in the Canis Major-Puppis-Vela region of the Milky Way, in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 312, nº 4, marzo 2000, pp. 753-768, DOI:10.1046/j.1365-8711.2000.03170.x. URL consultato il 23 dicembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume II - The Southern Hemisphere to +6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987, ISBN 0-943396-15-8.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0 - Second Edition, Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998, ISBN 0-933346-90-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari