vdB 101

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


vdB 101
Nebulosa a riflessione
VdB 101.jpg
vdB 101
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneScorpione
Ascensione retta16h 19m 08s[1]
Declinazione-20° 13′ 05″[1]
Coordinate galattichel = 355,2; b = +20,9[2]
Distanza490 a.l.
(150 pc)
Magnitudine apparente (V)6,31 (stella centrale)[2]
Dimensione apparente (V)4,1' x 4,1'[2]
Caratteristiche fisiche
TipoNebulosa a riflessione
Mappa di localizzazione
VdB 101
Scorpius IAU.svg
Categoria di nebulose a riflessione

Coordinate: Carta celeste 16h 19m 08s, -20° 13′ 05″

vdB 101 è una nebulosa a riflessione visibile nella costellazione dello Scorpione.

Posizione astronomica[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nella parte settentrionale della costellazione, circa 4° a est di Graffias, la stella β Scorpii; si tratta di una porzione della più estesa nube IC 4601, visibile pochi minuti d'arco più ad est, illuminata da una stella di sesta magnitudine, la gigante arancione HD 146834. Questa stella ha una classe spettrale K0III ed è in evoluzione verso l'ultimo stadio del suo ciclo vitale; la sua distanza, ricavabile dalla misura della parallasse, è di circa 150 parsec (490 anni luce).[3]

Questa stella si trova fisicamente in una posizione intermedia fra la Nube di Rho Ophiuchi, un grande complesso nebuloso visibile alcuni gradi più a sud in cui hanno luogo importanti fenomeni di formazione stellare, e le stelle dell'Associazione Scorpius OB2, comprendente la gran parte delle stelle blu luminose visibili nella parte settentrionale dello Scorpione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Simbad Query Result, su simbad.u-strasbg.fr. URL consultato il 12 maggio 2010.
  2. ^ a b c van den Bergh, S., A study of reflection nebulae., in Astronomical Journal, vol. 71, dicembre 1966, pp. 990-998, DOI:10.1086/109995. URL consultato il 12 maggio 2010.
  3. ^ VizieR services - star catalogues, su result for HD 146834. URL consultato il 12 maggio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume II - The Southern Hemisphere to +6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987, ISBN 0-943396-15-8.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0 - Second Edition, Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998, ISBN 0-933346-90-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari