vdB 48

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


vdB 48
Nebulosa a riflessione
VdB 48.jpg
vdB 48
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneOrione
Ascensione retta05h 38m 07s[1]
Declinazione+00° 11′ 03″[1]
Coordinate galattichel = 204,5; b = -16,3[2]
Distanza741 (615) a.l.
(227 (188) pc)
Magnitudine apparente (V)7,45 (stella centrale)[2]
Dimensione apparente (V)14' x 14'[2]
Caratteristiche fisiche
TipoNebulosa a riflessione
Mappa di localizzazione
VdB 48
Orion IAU.svg
Categoria di nebulose a riflessione

Coordinate: Carta celeste 05h 38m 07s, +00° 11′ 03″

vdB 48 è una nebulosa a riflessione visibile nella costellazione di Orione.

Si individua circa 2° in direzione NNE rispetto alla brillante stella Alnilam, l'astro centrale del ben noto asterismo della Cintura di Orione; si presenta come una nube allungata in senso est-ovest con sovrapposte delle stelle di classe spettrale B allineate nello stesso senso, che imprimono ai gas un intenso colore bluastro. La principale fonte di illuminazione proviene dalle stelle HD 37370 e HD 37371, la cui distanza, derivata dalla determinazione della parallasse,[3] di circa 740 anni luce, le colloca nella regione di Alnilam, la quale potrebbe pure concorrere assieme alle altre stelle all'illuminazione dei gas della nebulosa.[2] La regione è particolarmente ricca di nebulose a riflessione, collocate in massima parte nella regione di Alnilam, che si sovrappongono ad altre regioni nebulose illuminate facenti però parte del Complesso nebuloso molecolare di Orione; appartenenti a queste regioni vi sono tre tipi di nebulose: a riflessione, regioni H II luminose e dai confini netti, e densi globuli dall'aspetto cometario, posti sui bordi delle regioni H II, in cui ha luogo la formazione stellare.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Simbad Query Result, su simbad.u-strasbg.fr. URL consultato il 15 ottobre 2009.
  2. ^ a b c d van den Bergh, S., A study of reflection nebulae., in Astronomical Journal, vol. 71, dicembre 1966, pp. 990-998, DOI:10.1086/109995. URL consultato il 14 ottobre 2009.
  3. ^ VizieR services - star catalogues, su result for HD 37370. URL consultato il 22 ottobre 2009.
  4. ^ Ogura, K.; Sugitani, K., Remnant molecular clouds in the ORI OB 1 association, in Publications Astronomical Society of Australia, vol. 15, nº 1, aprile 1998, pp. 91-98. URL consultato il 22 ottobre 2009..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume I - The Northern Hemisphere to -6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987, ISBN 0-943396-14-X.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0 - Second Edition, Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998, ISBN 0-933346-90-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari