Titanic (miniserie televisiva 1996)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Titanic (film 1996))
Titanic
Titanic 1996 TV.png
George C. Scott in una scena del film
Titolo originale Titanic
Paese Canada, Stati Uniti
Anno 1996
Formato miniserie TV
Genere storico, drammatico
Puntate 2
Durata 173 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio Dolby Sorround
Crediti
Regia Robert Lieberman
Sceneggiatura Ross LaManna, Joyce Eliason
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Musiche Lennie Niehaus
Scenografia Ross LaManna, Joyce Eliason
Produttore Rocky Lang, Harold Tichenor
Produttore esecutivo Frank Konigsberg, Larry Sanitsky
Casa di produzione Konigsberg/Sanitsky Company, American Zoetrope, Hallmark Entertainment
Prima visione
Prima TV Canada
Dal 17 novembre 1996
Al 19 novembre 1996
Rete televisiva CBS
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 3 marzo 1999
Al 3 marzo 1999
Rete televisiva Rai 2

Titanic, conosciuta anche come Last Trip - Ultimo viaggio, è una miniserie televisiva in due puntate prodotta nel 1996 e diretta da Robert Lieberman. Basata sulla sciagura della Royal Mail Ship Titanic, avvenuta il 15 aprile 1912, racconta in maniera romanzata la vita dei passeggeri, molti dei quali realmente esistiti, a bordo del transatlantico durante il primo e unico viaggio inaugurale.

Tra gli interpreti figurano i volti noti di Catherine Zeta-Jones, Peter Gallagher, Tim Curry e George C. Scott nel ruolo del Capitano Edward Smith.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Titanic segue tre differenti vicende che accadono a bordo della nave. Miss Isabella Paradine viaggia sul Titanic per far ritorno dal marito in America. Sulla nave incontra Wynn Park, il suo primo amore. Dopo essersi accorta di essere ancora innamorata di lui, invia un telegramma al proprio marito dicendogli che non potranno più stare insieme. Quando la nave inizia ad affondare, Isabella monta su una scialuppa di salvataggio riluttante ad abbandonare Wynn.

In prima classe abbiamo anche la famiglia Allison, famiglia che realmente viaggiò sul Titanic per tornare a casa (a Montreal) con la loro nuova tata, Alice Cleaver. Essi avvertono che in lei qualcosa non va, e quindi le impongono di star calma, altrimenti dovrà abbandonare la nave a Cherbourg. Quando la nave affonderà Alice, presa dal panico, prenderà il piccolo Trevor e lo condurrà in salvo su una delle scialuppe; la famiglia Allison, all'insaputa di questo, si rifiuta di lasciare la nave senza il figlio e questa decisione costerà loro la vita.

In terza classe, Jamie Pierce aveva rubato il biglietto per imbarcarsi sulla nave. Egli riesce a diventare 'amico' di Simon Doonan, il commissario di bordo, anch'egli ladro. Jamie si innamorerà di Aase Ludvigsen, riuscendo a stare insieme a lei per diverso tempo a bordo della nave; Aase perde ogni fiducia quando viene violentata da Simon. Quando la nave affonda, Jamie riesce a convincere Aase ad imbarcarsi su una scialuppa, mentre lui rimane a bordo; il destino però è benevolo nei loro confronti: in seguito ad un incidente, Jamie cade in una scialuppa mentre questa viene calata, cosicché i due si ritroverranno sul RMS Carpathia.

Inesattezze storiche[modifica | modifica sorgente]

La miniserie venne prodotta poco prima del colossal di James Cameron e andò in onda in prima serata il 17 e 19 novembre 1996 sulla rete CBS.[1] La prima parte ebbe un buon dato di ascolto, cosa che però non si ripeté per la seconda.

Come in tutti i film dedicati alla sciagura del Titanic, la miniserie presenta diverse inesattezze storiche. L'affrettarsi per concludere le riprese prima dell'uscita del film di Cameron ha creato imperfezioni ed errori di sceneggiatura. Alcuni di questi sono:

  • La scena della violenza di Doonan su Aasa si svolge all'interno di una doccia, cosa del tutto irreale per due motivi: il primo è che nella terza classe del Titanic erano montate solamente due vasche da bagno senza doccia, il secondo era perché in quel periodo nel Regno Unito non si conosceva la doccia.
  • Alice Cleaver non era una psicotica omicida di bambini come appare nella miniserie. Essa venne confusa con un'altra donna con lo stesso nome, Alice Mary Cleaver, un errore molto comune quando si parla dei sopravvissuti del Titanic (L'Alice Cleaver a bordo del Titanic si chiamava Alice Catherine Cleaver). Inoltre la sceneggiatura la ritrae dormire nella stessa cabina di Lorraine Allison, cosa del tutto falsa, poiché essa aveva una cabina propria.
  • Nelle scene finali dell'affondamento si vede il 4° Ufficiale Joseph Boxhall sul ponte di comando in compagnia del Capitano Smith quando tutte le scialuppe sono ormai state calate. Si presume quindi che sia morto. In realtà il 4° Ufficiale Boxhall si salvò dal naufragio perché messo al comando della scialuppa di salvataggio n° 2 e fu un testimone chiave della tragedia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Disaster: That'S Entertainment - Time

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione