Madeleine Astor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madeleine Astor.

Madeleine Talmage Astor Dick, nata Force, precedentemente Fiermonte (Brooklyn, 19 giugno 1893Palm Beach, 27 marzo 1940), è stata una socialite statunitense, famosa per essere stata la seconda moglie del miliardario John Jacob Astor. Fu anche una superstite del naufragio del Titanic.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Katherine (a sinistra) e Madeleine Force

Madeleine Force nacque il 19 giugno 1893 da William Hurlbut Force (1852-1917), membro di una famiglia di imprenditori, e Katherine Arvilla Talmage (1863-1930), nipote di Thomas Talmage, ex sindaco di Brooklyn. Aveva una sorella maggiore, Katherine Emmons Force Spencer (1891-1948), imprenditrice immobiliare.

Madeleine incontrò il colonnello John Jacob Astor IV nel settembre 1910 nella sua casa a Bar Harbor, nel Maine, dove il colonnello ospitò tutta la famiglia Force.[1]

La coppia si sposò il 9 settembre 1911.[2] Il loro matrimonio, però, fu considerato uno scandalo: molte persone, infatti, si opposero alla loro unione, non solo per la loro differenza di età ma anche perché il colonnello Astor aveva divorziato dalla sua prima moglie solo due anni prima, nel novembre 1909. A complicare la cosa fu il rifiuto da parte di numerosi ministri episcopali nel presiedere la cerimonia. Fu il reverendo Joseph Lambert, pastore della Elmwood Temple Congregational Church di Providence, a sposare la coppia nella villa di Astor a Newport, nello stato di Rhode Island.[3]

Dopo il matrimonio, la coppia degli Astor viaggiò in Egitto e a Parigi per la loro luna di miele a bordo del RMS Olympic. I neo-sposini, in seguito, decisero di ritornare negli Stati Uniti e prenotarono una cabina di prima classe a bordo del RMS Titanic.[4]

Titanic[modifica | modifica wikitesto]

Madeleine con il marito John Jacob Astor IV

Madeleine, allora incinta di cinque mesi, s'imbarcò a bordo del Titanic l'11 aprile 1912 a Cherbourg, in Francia, con il marito, la domestica Rosalie Bidois, la sua infermiera privata Caroline Louise Endres, il servitore del signor Astor, Victor Robbins, e il cane della coppia, l'Airedale terrier Kitty. Occuparono le cabine C-62 e C-64.

La notte del 14 aprile il Titanic entrò in collisione con un'iceberg nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico e incominciò ad inabissarsi. Il colonnello Astor, dopo aver avvertito l'urto, lasciò la cabina per indagare. Ritornato nella sua stanza, informò la moglie di quanto successo, ma le disse che non era nulla di grave.[5]

Il gruppo degli Astor salì sul ponte lance assieme a numerosi altri passeggeri di prima e seconda classe. Lì, Madeleine regalò il suo scialle alla passeggera di terza classe Leah Aks per permetterle di tenere al caldo il suo figlioletto di dieci mesi Frank Philips. Successivamente gli Astor si rifugiarono nella palestra a causa del freddo. Dopo essersi seduti su dei cavalli meccanici, John bucò con un ago un giubbotto di salvataggio per mostrare alla moglie con che materiale era stato realizzato, con lo scopo di rassicurarla.[4] [5]

Intorno all'1:45, il gruppo si spostò sul Ponte A, dove Madeleine, la cameriera e l'infermiera vennero imbarcate sulla lancia di salvataggio n. 4 con l'assistenza del signor Astor e del 2º ufficiale Charles Herbert Lightoller. A John Jacob Astor non venne data la possibilità d'imbarcarsi sulla lancia della moglie sebbene ella fosse in una condizione delicata a causa della gravidanza e sarebbe dovuta essere accompagnata.

John Jacob Astor, il servitore Victor Robbins e il cane Kitty perirono nel naufragio e solo il corpo del colonnello venne ritrovato ed identificato grazie alle iniziali del suo nome sotto il colletto della camicia. Le tre donne vennero tratte in salvo dal RMS Carpathia.

Matrimoni e figli[modifica | modifica wikitesto]

Madeleine Astor nel 1915

La giovane vedova diede alla luce John Jacob Astor VI, soprannominato "Jakey", il 14 agosto 1912, quattro mesi dopo la morte del primo marito.

Il 22 giugno 1916 Madeleine si risposò in seconde nozze con il banchiere William Karl Dick (1888-1953), vice presidente della Manufacturers Hanover Corporation di New York e direttore del Brooklyn Times. Dopo il matrimonio, Madeleine perse tutta l'eredità che il colonnello Astor, nel suo testamento, le aveva lasciato. Il testamento, infatti, diceva che se la moglie si fosse risposata avrebbe perso tutto.

Madeleine e William ebbero due figli:

  • William Force Dick (1917-1961);
  • John Henry Dick II (1919-1995), ornitologo, fotografo, naturalista, ambientalista, scrittore e pittore.

La coppia divorziò il 21 luglio 1933 a Reno, nel Nevada. Quattro mesi dopo, il 27 novembre 1933 Madeleine si risposò in terze nozze con l'attore e pugile italiano Enzo Fiermonte (1908-1993) a New York. La coppia non ebbe figli e i due divorziarono l'11 giugno 1938 a West Palm Beach, in Florida. Dopo il divorzio da Enzo Fiermonte, Madeleine riprese il cognome Dick.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Madeleine Astor Dick morì il 27 marzo 1940 per insufficienza cardiaca a Palm Beach, in Florida, all'età di 46 anni.[5] [6] [7] Fu sepolta al Trinity Church Cemetery di New York accanto alla madre Katherine.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Madeleine Astor è stata interpretata da Charlotte Thiele nel film tedesco La tragedia del Titanic del 1943, dall'attrice statunitense Frances Bergen nel film Titanic del 1953, da Beverly Ross nel film TV S.O.S. Titanic del 1979, da Janne Mortil nella miniserie televisiva Titanic del 1996, da Charlotte Chatton nel colossal Titanic di James Cameron del 1997, da Piper Gunnarson nel film documentario Ghosts of the Abyss del 2003 e da Angéla Eke nella miniserie televisiva Titanic del 2012.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN315524023
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie