Jack Phillips

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jack Phillips

John George "Jack" Phillips (Godalming, 11 aprile 1887Oceano Atlantico, 15 aprile 1912) è stato un ufficiale radiotelegrafista britannico, famoso per essere stato uno dei due, insieme a Harold Bride, suo subordinato, a bordo del RMS Titanic durante il suo sfortunato viaggio inaugurale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jack Phillips nacque a Godalming, più precisamente nel villaggio di Farncombe, da George Alfred Phillips e Anne Sanders. Aveva due sorelle gemelle maggiori, Elsie ed Ethel. Venne battezzato nella chiesa di San Giovanni, a pochi metri dal negozio di famiglia [1].

Nel 1902 finì la scuola ed iniziò a lavorare presso l'ufficio postale di Godalming, dove imparò ad usare il telegrafo. Nel marzo del 1906 iniziò la sua formazione nella Marconi Company a Seaforth. Si laureò cinque mesi dopo, nell'agosto dello stesso anno.

Incominciò a lavorare come marconista sulla SS Teutonic della White Star Line per poi venire trasferito sulla RMS Campania della Cunard Line, su alcune navi della Allan Line (la Corsican, la Pretorian e la Victorian) e infine sul RMS Lusitania e sul RMS Mauretania. Tra il 1908 e il 1911 lavorò alla stazione Marconi di Clifden, nella costa occidentale dell'Irlanda, per poi venire trasferito sull′RMS Adriatic e, nei primi mesi del 1912, sull'RMS Oceanic.

Titanic[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1912 Phillips venne nominato ufficiale marconista del RMS Titanic durante il suo viaggio inaugurale. Secondo alcune voci, Phillips e Bride si conoscevano già da prima d'imbarcarsi sul Titanic, ma Bride ha sempre smentito tali affermazioni. Durante la traversata, i due marconisti ricevettero da altre navi numerose segnalazioni inerenti la presenza di iceberg e ghiacci sulla loro rotta, ma la maggior parte di questi messaggi, alcuni dei quali di vitale importanza, non giunsero mai sulla plancia di comando, né tanto meno nelle mani del comandante Smith.

I due si divisero i turni nel seguente modo: Phillips avrebbe lavorato dalle 08:00 alle 14:00 e dalle 20:00 alle 02:00 mentre Bride dalle 02:00 alle 08:00 e dalle 14:00 alle 20:00, occupandosi non solo di inviare o recapitare segnalazioni di ghiacci o nebbia, ma anche di inviare i messaggi privati dei passeggeri, in modo da guadagnare di più. L'11 aprile i due festeggiarono il 25º compleanno di Phillips con torte e dolci portati dalla prima classe proprio per questo avvenimento.

La sera del 14 aprile Phillips, mentre inviava i messaggi personali dei passeggeri alla stazione di Capo Race, sull'isola di Terranova, ricevette un'importante segnalazione di ghiacci da parte del piroscafo Mesaba. Invece di portarlo in plancia comando, Phillips continuò a trasmettere messaggi a Capo Race. Il messaggio del Mesaba, uno dei più importanti ricevuti dal Titanic, non fu mai consegnato.

Verso le 23:00 ricevette un messaggio dall'ufficiale radiotelegrafista del Californian, Cyril Evans, il quale informava che il Californian si era fermato ed era circondato dai ghiacci. Phillips, irritato dall'interruzione, zittì il marconista del Californian. Evans rimase in ascolto delle trasmissioni intercorse tra il Titanic e Capo Race per pochi minuti poi, verso le 23:30, disattivò la radio e andò a dormire [2].

Dieci minuti dopo, alle 23:40, il Titanic urtò un iceberg. Il comandante Smith ordinò a Phillips e a Bride, che si era appena svegliato con lo scopo di rilevare il collega, di inviare segnali di soccorso alle navi più vicine con il segnale CQD in codice Morse. Mentre Phillips inviava i messaggi di richieste di aiuto, Bride, scherzando, gli disse di utilizzare il nuovo segnale, l'SOS, perché probabilmente sarebbe stata l'ultima volta che avrebbe avuto la possibilità di farlo[3].

Disegno raffigurante il comandante Smith e Jack Phillips durante il naufragio

Numerose navi risposero alle richieste di aiuto del Titanic, tra le quali l'Olympic e il Frankfurt, ma erano tutte troppo distanti. Phillips riuscì successivamente a mettersi in contatto con la Carpathia, che però era distante dalla loro posizione ben 58 miglia nautiche, quindi a ben quattro ore di navigazione, mentre il Titanic non sarebbe rimasto a galla per più di due ore. Phillips continuò ad inviare messaggi ad altre navi, ma la potenza del segnale, a causa dell'acqua che stava invadendo i corridoi della nave, stava diminuendo.

Verso le 02:00, il comandante Smith, giunto nella sala radio, li sollevò dal loro compito dandogli la possibilità di salvarsi. Infatti la nave era già alquanto sbandata e l'acqua stava raggiungendo anche la loro postazione. Bride si mise il giubbotto di salvataggio, mentre Phillips continuò ad inviare richieste di aiuto. Dopo aver stordito un fuochista che aveva tentato di rubare il salvagente di Jack, i due marconisti corsero verso il ponte ma si persero nella folla. Phillips raggiunse a nuoto la zattera pieghevole B, sotto il comando del secondo ufficiale Charles Lightoller. Come ricordato dallo stesso Lightoller nella sua autobiografia Titanic and Other Ships, Phillips morì poco dopo essere stato salvato dalle lance numero 4 e numero 12, a causa del freddo, e dopo avergli riferito i nomi di tutte le navi che avevano risposto all'SOS[4].

Trasposizioni cinematografiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Titanic, latitudine 41 nord del 1958 Jack è stato interpretato da Kenneth Griffith, mentre nel colossal Titanic del 1997 è stato interpretato da Gregory Cooke.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316737177 · ISNI (EN0000 0004 5094 3015 · LCCN (ENnb2018009358 · BNF (FRcb14977451d (data) · WorldCat Identities (ENnb2018-009358