Sid Daniels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sidney Edward "Sid" Daniels (Portsmouth, 19 novembre 1893Portsmouth, 25 maggio 1983) è stato un marinaio e cameriere inglese, famoso per essere stato l'ultimo superstite ancora in vita dell'equipaggio del RMS Titanic.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sid Daniels nacque a Portsmouth, in Inghilterra, settimo degli otto figli di Walter James Daniels (1852-1920) e Louisa Mary Hunter (1857-1911), che si sposarono nel 1877. I suoi fratelli erano Walter James (1878), Alice Louisa (1879), George Alfred (1881), Mabel Grace (1883), Albert Frank (1885), Ernest Frederick (1889) e Dorothy May (1898).

Nel 1911 la madre morì e Sid, che viveva con il padre, due sorelle e un fratellastro, incominciò a lavorare come cameriere a bordo del RMSOlympic della White Star Line. Sid era presente quando la nave entrò in collisione con la HMS Hawke.

Titanic[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 18 anni e mezzo, Sid s'imbarcò come steward di terza classe sul RMS Titanic a Southampton il 10 aprile 1912. Sul Titanic conosceva Francis Samuel Jacob Edbrooke, figlio di un amico del padre di Sid.

La notte del naufragio tra il 14 ed il 15 aprile 1912, Sid stava dormendo nella sua cuccetta insieme ad altri camerieri quando alcuni colleghi entrarono nella cabina e gli ordinarono di salire sul ponte con le cinture di salvataggio. Il gruppo si dirisse verso il ponte lance e aiutò i membri dell'equipaggio a far salire le donne e i bambini sulle lance di salvataggio. Dopo aver svolto il suo compito, Sid si diresse a prua, dove aiutò l'equipaggio nella messa in mare della zattera pieghevole B ma l'acqua lo travolse e fu costretto a nuotare per salire sulla zattera rovesciata. Una volta salito a bordo incominciò a pregare e disse ad un uomo anziano di essere esausto e di voler dormire ma l'uomo lo tenne sveglio altrimenti sarebbe morto di freddo.

La nave affondò e la zattera, dopo un paio d'ore, venne raggiunta dalle lance di salvataggio n. 12 e n. 4 e abbandonata alla deriva. Gli occupanti, insieme agli altri superstiti, vennero tratti in salvo dal Carpathia. A bordo della nave soccorritrice Sid bevette per la prima volta il caffè.

Dopo il naufragio del Titanic[modifica | modifica wikitesto]

In seguito, durante la prima guerra mondiale, Sid fu arruolato nel Royal Army Service Corps ma non combatté in nessuna battaglia tornando a casa nel 1915. L'anno seguente sposò Gertrude Jessie Edbrooke (1894-1918), sorella minore del collega e amico Francis Edbrooke, che morì sul Titanic. Non ebbero figli perché Gertrude morì nel 1918.

Sid si risposò nel 1920 con Alfreda Kathleen Clements (1895-1989) e da lei ebbe sette figli: Kathleen (1922-1966), Sidney (1925), Albert (1928), Robert John (1930-1981), Marion (1932), Richard (1935) e Jean (1938).

Sid continuò a lavorare in mare e a servire nella marina mercantile anche durante la seconda guerra mondiale, morì a Portsmouth il 25 maggio 1983 alla veneranda età di 89 anni. Era l'ultimo superstite dell'equipaggio del Titanic ma gli sopravvissero numerosi passeggeri, l'ultima fu Milvina Dean che scomparve 26 anni dopo, nel 2009. Sua moglie Alfreda si trasferì nel Surrey e vi morì nel 1989.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie