San Lorenzo al Mare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Lorenzo al Mare
comune
San Lorenzo al Mare – Stemma San Lorenzo al Mare – Bandiera
San Lorenzo al Mare – Veduta
Panorama di San Lorenzo al Mare
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Liguria.svg Liguria
ProvinciaProvincia di Imperia-Stemma.png Imperia
Amministrazione
SindacoPaolo Tornatore (Lista civica "Per San Lorenzo") dal 26/05/2014
Data di istituzione1861
Territorio
Coordinate43°51′12.15″N 7°57′49.7″E / 43.853375°N 7.963806°E43.853375; 7.963806 (San Lorenzo al Mare)Coordinate: 43°51′12.15″N 7°57′49.7″E / 43.853375°N 7.963806°E43.853375; 7.963806 (San Lorenzo al Mare)
Altitudinem s.l.m.
Superficie1,29 km²
Abitanti1 280[1] (28-2-2017)
Densità992,25 ab./km²
Comuni confinantiCipressa, Civezza, Costarainera, Imperia
Altre informazioni
Cod. postale18017
Prefisso0183
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT008054
Cod. catastaleH957
TargaIM
Cl. sismicazona 3s (sismicità bassa)
Cl. climaticazona C, 1 191 GG[2]
Nome abitantisanlorenzini
Patronosanta Maria Maddalena
Giorno festivo22 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Lorenzo al Mare
San Lorenzo al Mare
San Lorenzo al Mare – Mappa
Posizione del comune di San Lorenzo al Mare nella provincia di Imperia
Sito istituzionale

San Lorenzo al Mare (San Loénso in ligure[3]) è un comune italiano di 1.280 abitanti[1] della provincia di Imperia in Liguria.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è un piccolo borgo costiero della Riviera di Ponente che, con una superficie di poco più di un chilometro quadrato, è il comune più piccolo della provincia di Imperia e dell'intera regione,[4] ma il sesto nella classifica provinciale per l'alta densità della popolazione sparsa nel territorio comunale.

Oggi l'odierno abitato si estende lungo il torrente San Lorenzo, sia nell'area costiera che in quella collinare, ricordando dall'alto la forma di un'àncora diviso in due distinti nuclei urbani.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scorcio del centro storico sanlorenzino

La nascita del piccolo borgo collinare è legato ai fatti storici che nel XII secolo cambiarono i territori feudali della zona ponentina ligure. I signori locali, i Lengueglia, cedettero infatti il territorio feudale di Pietrabruna a Porto Maurizio e i signori di quest'ultima decisero allora di edificare un nuovo nucleo urbano sulla sponda sinistra del rio San Lorenzo. Nacquero così due distinti borghi: il primo sulla riva destra rimase di proprietà dei Lengueglia e dei monaci di Villaregia; il secondo dei signori di Porto Maurizio.

Il borgo costiero si sviluppò nell'area adiacente il rio San Lorenzo, chiamato anticamente Aqua Sancti Laurentii, dove alla foce poterono approdare le navi e le imbarcazioni usate dagli abitanti per la pesca. Proprio dalla foce del San Lorenzo partirono nel 1284 sessantadue marinai su una galea diretti al sostegno della Repubblica di Genova nella celebre battaglia della Meloria contro la flotta navale pisana.

Nella metà del XVI secolo entrambe le località, poste in pratica una davanti all'altra, subirono le incursioni dei pirati saraceni che devastarono e depredarono i borghi e villaggi della Liguria. Il primo passo verso l'unificazione dei due paesi avvenne nel 1749, dopo l'occupazione austriaca in Liguria, quando i due borghi vennero unificati in un'unica comunità religiosa.

Con la caduta della repubblica genovese sul finire del 1797, i due borghi furono uniti in un'unica municipalità compresa nel cantone di Porto Maurizio nella giurisdizione degli Ulivi. Dal 1805, con il passaggio della Repubblica Ligure nel Primo Impero francese, rientrò nel circondario di Porto Maurizio, del Dipartimento di Montenotte. Fu annesso al Regno di Sardegna nel 1815 dopo il congresso di Vienna del 1814, a seguito della caduta di Napoleone Bonaparte. Facente parte del Regno d'Italia dal 1861, dal 1859 al 1926 il territorio fu compreso nel VI mandamento portorino del circondario di Porto Maurizio facente parte della provincia di Nizza (poi provincia di Porto Maurizio e, dal 1923, di Imperia). Nel 1862 assunse l'odierna denominazione di San Lorenzo al Mare.

Nel 1872 il nucleo urbano fu raggiunto dalla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia e la precedente costruzione di un ponte nel 1831 sul torrente San Lorenzo permisero il più rapido collegamento con gli altri paesi costieri della Riviera dei Fiori.

Nel 1928[5] al comune di San Lorenzo al Mare fu aggregato il soppresso comune di Civezza, ente che tornò ad una propria autonomia amministrativa nel 1946[6].

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

San Lorenzo al Mare-Stemma.png
San Lorenzo al Mare-Gonfalone.png

« Drappo partito di rosso e di azzurro... »

(Descrizione araldica del gonfalone[7])

Lo stemma è stato concesso con il decreto n° 4250 del Presidente della Repubblica datato al 7 settembre del 1987[7].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Piazza Garibaldi, nel centro storico.

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[8]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2014, i cittadini stranieri residenti a San Lorenzo al Mare sono 107[9], pari all'8,08% della popolazione totale, così suddivisi per nazionalità, elencando per le presenze più significative[10]:

  1. Turchia, 24

Qualità della vita[modifica | modifica wikitesto]

La località ha ottenuto dalla FEE-Italia (Foundation for Environmental Education) il conferimento della Bandiera Blu per la qualità delle sue spiagge e per la qualità dei servizi del porto turistico ("Marina di San Lorenzo") nel 2016.

Geografi antropica[modifica | modifica wikitesto]

Scorcio della marina

Il territorio comunale è costituito dal solo capoluogo comunale per una superficie territoriale di 1,29 km²[11].

Confina a nord con il comune di Civezza, a sud è bagnato dal mar Ligure, ad ovest con Cipressa e Costarainera e ad est con Imperia.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La principale risorsa economica del comune è, oltre al turismo vacanziero, l'attività vinicola specie nella produzione del Vermentino e nella floricoltura.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale di San Lorenzo al Mare è attraversato principalmente dalla strada statale 1 Via Aurelia che permette il collegamento con Imperia, ad est, e Costarainera verso occidente. La provinciale 44 consente, inoltre, il raggiungimento con il territorio di Civezza.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Prima dello spostamento a monte della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia negli anni 2000, il territorio era servito dalla soppressa stazione di San Lorenzo al Mare, condivisa con Cipressa.

La stazione è attualmente chiusa, in attesa di essere riutilizzata per altri scopi, ed il tracciato della vecchia linea ottocentesca, molto spettacolare e panoramico perché proprio sul mare, è già stato riutilizzato verso Ospedaletti per farne una pista ciclabile della Riviera Ligure.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
30 maggio 1985 6 giugno 1990 Luciano Re Partito Socialista Italiano Sindaco
6 giugno 1990 13 febbraio 1991 Luciano Re Partito Socialista Italiano Sindaco [12]
13 febbraio 1991 24 aprile 1995 Francesco Bianchi Partito Socialista Italiano Sindaco
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Francesco Bianchi Lista civica di centro-sinistra Sindaco
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Francesco Bianchi Lista civica di centro-sinistra Sindaco
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Marina Avegno Lista civica Sindaco
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Marina Avegno Lista civica "Per San Lorenzo" Sindaco
10 giugno 2014 in carica Paolo Tornatore Lista civica "Per San Lorenzo" Sindaco [13]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

San Lorenzo al Mare fa parte dell'Unione dei comuni della Valle del San Lorenzo, di cui ospita la sede.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario del professor Gaetano Frisoni, Nomi propri di città, borghi e villaggi della Liguria del Dizionario Genovese-Italiano e Italiano-Genovese, Genova, Nuova Editrice Genovese, 1910-2002.
  4. ^ Fonte dal sito Cec.it
  5. ^ Regio decreto 13 settembre 1928, n. 2276
  6. ^ Regio decreto 17 maggio 1946, n. 580
  7. ^ a b Fonte dal sito Araldica Civica.it, su araldicacivica.it. URL consultato il 6 novembre 2011.
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  9. ^ Dato Istat al 31/12/2014
  10. ^ Dati superiori alle 20 unità
  11. ^ Fonte dallo statuto comunale di San Lorenzo al Mare, su dait.interno.gov.it. URL consultato il 30 maggio 2018.
  12. ^ Si dimette dalla carica amministrativa
  13. ^ Il 5 ottobre 2015 viene eletto alla carica di presidente del Consiglio dell'Unione dei comuni della Valle del San Lorenzo

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN311759663
Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria