Provincia di Nizza (1859)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia di Nizza
Informazioni generali
Capoluogo Nizza
Popolazione 246731 (1859)
Dipendente da Regno di Sardegna
Evoluzione storica
Inizio 1859
Causa Decreto Rattazzi
Fine 1860
Causa Trattato di Torino
Preceduto da Succeduto da
Divisione di Nizza Arrondissement di Nizza
Provincia di Porto Maurizio
Cartografia
Regno di Sardegna provincia di Nizza 1859.svg

La provincia di Nizza fu una provincia del Regno di Sardegna, esistita per un breve periodo fra il 1859 e il 1860.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Provincia di Nizza fu istituita nel 1859 in seguito all'emanazione del decreto Rattazzi, che ridisegnava la compartimentazione del Regno di Sardegna. La provincia succedette alla Divisione di Nizza.

Le sorti della provincia furono radicalmente mutate dagli eventi successivi alla Seconda guerra d'indipendenza. Il territorio dell'antica contea nizzarda fu promesso infatti ai francesi in cambio del loro aiuto nel conflitto contro l'Austria, e ceduto ai transalpini col Trattato di Torino (1860) in cambio della Toscana, già promessa ad un principe francese negli Accordi di Plombières.

Ceduta quindi la vecchia contea, il capoluogo del territorio provinciale che restò ai sabaudi fu trasferito a Porto Maurizio, salvo Briga Marittima e Tenda che, rimaste geograficamente isolate, furono aggregate alla provincia di Cuneo[1].

Due tentativi di ricostituire l'unità del territorio furono fatti, da parti opposte, prima dall'Italia e poi dalla Francia nel corso della Seconda guerra mondiale. Dapprima, nel 1940, furono gli italiani a lanciarsi in un'offensiva che tuttavia non andò oltre il comune di Mentone, mentre successivamente nel novembre 1942 tutto il Nizzardo fu occupato ed amministrato militarmente dagli italiani fino al settembre 1943, sotto influenza degli irredentisti italiani di Nizza. L'operazione non ebbe però effetti nell'amministrazione locale, che fu lasciata ai francesi in attesa di un trattato di pace. Dopo il 25 aprile 1945 furono invece i francesi ad occupare brevemente tutta la provincia di Imperia con l'intento di annettersela: fu solo l'ordine perentorio del presidente statunitense Harry Truman ad imporre il ritiro all'armata di De Gaulle.[2]

Suddivisione[modifica | modifica wikitesto]

La provincia di Nizza era suddivisa in 3 circondari:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R.D. 14 luglio 1860, n. 4176, art. 1
  2. ^ Arrigo Petacco, La Seconda Guerra Mondiale, vol.6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]