Paolo Vanoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Vanoli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex terzino sinistro)
Squadra Italia Italia U-19
Ritirato 2006 - giocatore
Carriera
Giovanili
Varese
Squadre di club1
1989-1991 Varese 0 (0)
1991-1992 600px Giallo e Blu.svg Bellinzago 28 (1)
1992-1993 Corsico Corsico 31 (3)
1993-1995 Venezia 56 (2)
1995-1998 Verona 84 (2)
1998-2000 Parma 43 (2)
2000-2002 Fiorentina 44 (1)
2002-2003 Bologna 21 (2)
2003-2004 Rangers 28 (1)
2005 Vicenza 17 (2)
2005-2006 Akratitos Akratitos 4 (0)
Nazionale
1999-2000 Italia Italia 2 (1)
Carriera da allenatore
2007-2009 Domegliara Domegliara
2010-2013 Italia Italia U-16 Vice
2010-2013 Italia Italia U-17 Vice
2013 Italia Italia U-16
2013-2015 Italia Italia U-19 Vice
2013-2015 Italia Italia U-18
2015- Italia Italia U-19
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Paolo Vanoli (Varese, 12 agosto 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano di ruolo terzino sinistro, tecnico della Nazionale italiana Under-19.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato a livelli dilettantistici fino ai 21 anni quando venne ingaggiato dal Venezia con cui disputa due stagioni in Serie B.

Nel 1995 passa all'Hellas Verona dove al primo anno conquista la promozione dalla cadetteria e nel quale resterà per le due seguenti stagioni di Serie A.

Nel 1998 viene ingaggiato dal Parma dove in due anni vince una Coppa UEFA (segnando anche il secondo dei tre gol con cui il Parma sconfisse l'Olympique Marsiglia in finale), una Coppa Italia ed una Supercoppa italiana.

Nel 2000 passa alla Fiorentina dove conquista la sua seconda Coppa Italia, segnando anche un gol nella finale di andata proprio contro il Parma; si svincola dai viola dopo il fallimento della società nell'estate 2002.

In seguito gioca per un anno nel Bologna ancora in massima serie, prima di passare ai Rangers Glasgow con cui milita per una stagione e mezza. Nel gennaio 2005 torna in Italia nel Vicenza in Serie B. L'anno successivo tenta un'esperienza in Grecia nell'Akratitos, ma vi disputa solo 4 partite di campionato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Conta 2 presenze in Nazionale azzurra, con una rete segnata all'esordio al Belgio.[1][2]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dal marzo 2007 a novembre 2009 allena la formazione veronese del Domegliara in Serie D.

Dall'agosto 2010 al 30 giugno 2013 è assistente di Daniele Zoratto nell'Italia Under-16 e nell'Italia Under-17, raggiungendo una finale europea under 17 e la partecipazione al mondiale di categoria . Dal luglio 2013 diventa allenatore dell'Under-16 e vice allenatore di Alessandro Pane alla guida dell'Italia Under-19 e a fine anno, lasciata la guida dell'Under-16, diventa allenatore dell'Italia Under-18. Nel giugno 2015 viene promosso alla guida della Nazionale Under-19.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-1999 Lecce Italia Italia 1 – 3 Belgio Belgio Amichevole 1
26-4-2000 Reggio Calabria Italia Italia 2 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 89’ 89’
Totale Presenze 2 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parma: 1998-1999
Fiorentina: 2000-2001
Parma: 1999

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Parma: 1998-1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Affonda l'Italia sperimentale Il Belgio vince largo: 3-1, Repubblica.it, 13 novembre 1999.
  2. ^ Alberto Costa e Roberto Perrone, La nuova Italia umiliata dal Belgio, Corriere della Sera, 14 novembre 1999, p. 43. (archiviato dall'url originale il ).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]