Mateo Musacchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mateo Musacchio
Musacchio Vila-real.jpg
Musacchio con la maglia del Villarreal nel 2015
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
1999-2006 River Plate
Squadre di club1
2006-2009River Plate10 (0)
2009-2010Villarreal B22 (3)
2010-2017Villarreal189 (7)
2017-Milan15 (0)
Nazionale
2006-2007 Argentina Argentina U-1715 (1)
2008-2010 Argentina Argentina U-203 (0)
2011- Argentina Argentina6 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 maggio 2018

Mateo Pablo Musacchio (Rosario, 26 agosto 1990) è un calciatore argentino, difensore del Milan.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Musacchio proviene da una famiglia di etnia arbëreshë[1] di Portocannone (Campobasso)[2]; grazie a tale origine possiede anche la cittadinanza italiana[1].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Musacchio è un difensore centrale, ma può svolgere anche il ruolo di mediano di centrocampo; è abile sia nel gioco aereo che in marcatura.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

River Plate[modifica | modifica wikitesto]

All'età di sedici anni entrò nel River Plate, una delle squadre più titolate d'Argentina. Nelle tre stagioni in biancorosso scese in campo in 10 incontri. Nel 2008 vinse il Campionato Clausura. In precedenza, nel 2006, aveva raggiunto due terzi posti nel Clausura e nell'Apertura di quell'anno.

Villarreal[modifica | modifica wikitesto]

La società spagnola del Villarreal lo acquista nel 2009 e vista la sua giovane età lo mette nella squadra riserve, dove conquista nella stagione 2009-2010 il 7º posto in campionato, e dove gioca ventidue partite con tre gol segnati. Nel 2010 viene promosso stabilmente nella prima squadra dei Sottomarini gialli, di cui diventa subito uno dei punti di forza.

Il 12 aprile 2015, in una partita di Liga sul campo del Getafe, uno scontro di gioco fortuito con Diego Castro gli causa la rottura del perone, infortunio gravissimo che lo costringe a quasi otto mesi di stop: rientra da subentrato il 6 dicembre dello stesso anno, contro il Rayo Vallecano[3].

L'11 agosto 2016, a pochi giorni dal play-off di Champions League contro il Monaco, l'allenatore Marcelino si dimise all'improvviso per presunti screzi con Musacchio concretizzatisi in una violenta discussione facente seguito alla decisione del tecnico di affidare la fascia di capitano a un altro giocatore della rosa[4].

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 maggio 2017, per una cifra pari a circa 18 milioni di euro, viene acquistato dal Milan[5], con cui firma un contratto quadriennale fino al 30 giugno 2021[6]. Esordisce con il club rossonero il 27 luglio seguente, in occasione della gara d'andata del terzo turno preliminare di Europa League vinta per 1-0 in casa dei rumeni del Craiova[7].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

A giugno 2011 debuttò nell'Argentina contro la Nigeria. A tutto il 2017 vanta 6 presenze per la nazionale biancoceleste.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 31 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Argentina River Plate PD 5 0 - - - - - - - - - 5 0
2007-2008 PD 1 0 - - - - - - - - - 1 0
2008-2009 PD 4 0 - - - - - - - - - 4 0
ago. 2009 PD 0 0 - - - CS 1 0 - - - 1 0
Totale River Plate 10 0 - - 1 0 - - 11 0
2009-gen. 2010 Spagna Villarreal B SD 22 3 - - - - - - - - - 22 3
gen.-giu. 2010 Spagna Villarreal PD 7 0 CR 0 0 UEL 1 0 - - - 8 0
2010-2011 PD 31 0 CR 6 0 UEL 14 0 - - - 51 0
2011-2012 PD 30 0 CR 2 0 UCL 7 0 - - - 39 0
2012-2013 SD 39 2 CR 1 0 - - - - - - 40 2
2013-2014 PD 32 1 CR 3 0 - - - - - - 35 1
2014-2015 PD 14 3 CR 3 0 UEL 7 0 - - - 24 3
2015-2016 PD 13 1 CR 3 0 UEL 5 0 - - - 21 1
2016-2017 PD 23 0 CR 1 0 UCL+UEL 2[8]+4 0 - - - 30 0
Totale Villarreal 189 7 19 0 40 0 - - 248 7
2017-2018 Italia Milan A 15 0 CI 0 0 UEL 7[9] 1 - - - 22 1
Totale carriera 236 10 19 0 49 1 - - 303 11

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-6-2011 Abuja Nigeria Nigeria 4 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
5-6-2011 Varsavia Polonia Polonia 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
28-3-2015 Landover El Salvador El Salvador 0 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
11-10-2016 Córdoba Argentina Argentina 0 – 1 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2017 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Cile Cile Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
28-3-2017 La Paz Bolivia Bolivia 2 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2018 -
Totale Presenze 6 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: 2007-2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alessandra Gozzini, Milan, per Musacchio Galliani dal Villarreal: ma servono i soldi di Bacca, in la Gazzetta dello Sport, 15 luglio 2016. URL consultato il 9 settembre 2017.
  2. ^ Luca Bianchin, Musacchio, il duro che non ha paura neanche di Messi, in la Gazzetta dello Sport, 12 luglio 2016. URL consultato il 9 settembre 2017.
  3. ^ Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Mateo Musacchio (Milan), su SpazioCalcio.it, 6 luglio 2017.
  4. ^ Calcio, Villarreal. Marcelino saluta: «Orgoglioso di questo ciclo», in la Repubblica, 11 agosto 2016. URL consultato il 9 settembre 2017.
  5. ^ Mateo Musacchio, su transfermarkt.it. URL consultato il 7 luglio 2017.
  6. ^ Ufficiale: Musacchio è rossonero, su acmilan.com, 30 maggio 2017. URL consultato il 30 maggio 2017.
  7. ^ Marco Fallisi, Milan, i nuovi convincono: Musacchio insuperabile, Kessie ha un altro passo, su gazzetta.it, 27 luglio 2017. URL consultato il 28 luglio 2017.
  8. ^ Nei turni preliminari.
  9. ^ 2 nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]