Jamie Lee Curtis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jamie Lee Curtis, baronessa Haden-Guest (Los Angeles, 22 novembre 1958), è un'attrice statunitense; durante la sua carriera ha vinto vari premi tra cui due Golden Globe come miglior attrice e 1 BAFTA.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È figlia dei celebri attori Tony Curtis e Janet Leigh e sorella dell'attrice Kelly Curtis, i suoi genitori hanno divorziato quando aveva 4 anni. È la madrina dell'attore Jake Gyllenhaal. È sposata dal 1984 con l'attore, regista e musicista Christopher Guest. Quest'ultimo ha ereditato dal padre il titolo di barone nel 1996, automaticamente trasmesso alla consorte legale, che ora si fregia del titolo di baronessa. La coppia ha due figli adottivi, Annie (1986) e Thomas (1996).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Jamie Lee Curtis ai Premi Emmy 1989

Ha esordito al cinema nel film horror Halloween - La notte delle streghe di John Carpenter. Ha dato prova di talento in commedie brillanti come Una poltrona per due di John Landis e Un pesce di nome Wanda di Charles Crichton. Dal suo esordio è nata la fama di regina dell'urlo, cioè di regina del genere horror sebbene abbia dichiarato di essere terrorizzata da questi film e preferisca non guardarli, e la sua carriera abbia spaziato nei generi più svariati. Ha lavorato molto anche in film per la televisione.

Fra gli altri titoli, si segnalano il ruolo della recluta poliziotta perseguitata da un maniaco omicida in Blue Steel - Bersaglio mortale di Kathryn Bigelow e la parte della moglie della falsa spia in Il sarto di Panama, in cui doveva fronteggiare le avance di Pierce Brosnan. Di grande spicco anche il ruolo della moglie di Arnold Schwarzenegger nel film d'azione True Lies, diretto da James Cameron, in cui, oltre a confermare le sue doti di commediante, si esibisce in uno spogliarello. Nel 2000, le fu chiesto di partecipare con un cameo a Scream 3, ma declinò l'offerta.[1] Successivamente è tornata alle origini con Halloween - 20 anni dopo, in cui ha recitato a fianco della madre, e con Halloween - La resurrezione (2002) di Rick Rosenthal, ottavo film della fortunata serie horror.

Nel novembre 2004 ha dichiarato in un'intervista a una rivista tedesca, di volersi ritirare dalle scene perché non vuole vedere il suo corpo invecchiare davanti alla macchina da presa.[2] Il suo allontanamento dalle scene durò fino al 2008 quando recitò nel film della Disney Beverly Hills Chihuahua. Nel 2010 è uscito il suo ultimo film, Ancora tu! con Kristen Bell, Sigourney Weaver e Betty White. Nel film interpreta Gail, la mamma della protagonista. Nel 2011 presta la sua voce nel film d'animazione giapponese La collina dei papaveri.

Nel 2012 entra nel cast della celebre serie televisiva NCIS - Unità anticrimine, con Mark Harmon, nel ruolo della dottoressa Samantha Ryan. L'attrice aveva già lavorato con Mark Harmon nel 2004, nel film di successo Quel pazzo venerdì, che le valse una nomination ai Golden Globe. La Curtis in passato aveva già lavorato per la televisione, nel 1977 (ancora agli esordi) era stata protagonista di una puntata del telefilm Il Tenente Colombo con Peter Falk. Tra il 1977 e 1978 invece fu protagonista della serie TV Operazione sottoveste, oltre a partecipare come guest star in diversi telefilm famosi. Dal 1989 al 1992 ricopre il suo ruolo televisivo più celebre, quello di Hanna Millerr nella sitcom Anything but Love, grazie alla quale vince il suo primo Golden Globe come miglior attrice (nel 1990) e riceve un'altra candidatura nel 1992. Dal gennaio 2015 è entrata a far parte del cast di Scream Queens, nei panni del decano Cathy Munsh, co-protagonista assieme ad Emma Roberts.

Filantropia[modifica | modifica wikitesto]

Jamie Lee Curtis nel 2011.

Curtis è un'attiva sostenitrice di ospedali per bambini. Dal 2008 è una figura di riferimento presso il Children's Los Angeles Hospital e ha anche sostenuto l'apertura di una nuova struttura per l'organizzazione nel 2011. È stata ospite d'onore dell'11º gala annuale e della raccolta fondi del 2003 programmata da Women In Recovery, un'organizzazione non-profit con sede in Venice, California per la riabilitazione delle donne in difficoltà. È coinvolta anche nella Children Affected by AIDS Foundation, come presentatrice dell'evento annuale Dream Halloween, lanciato in ottobre.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Walk of Fame[modifica | modifica wikitesto]

  • Stella per il suo contributo all'industria cinematografica, (1998) - 6600 Hollywood Blvd.

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Vinti:

Nomination:

Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nomination:

British Academy of Film and Television Art (BAFTA)[modifica | modifica wikitesto]

Vinti:

Nomination:

Grammy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nomination:

  • Miglior album per bambini, per The Jamie Lee Curtis Audio Collection (2003)

Screen Actors Guild Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nomination:

  • Miglior attrice non protagonista, per True Lies (1994)

Saturn Awards[modifica | modifica wikitesto]

Vinti:

Nomination:

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jamie Lee Curtis è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 32 Actors Who Almost Appeared In Iconic Slasher Series., horrorsociety.com, 31 luglio 2014.
  2. ^ Christmas with the Kranks: An Interview with Jamie Lee Curtis, blackfilm.com, novembre 2004.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN103647389 · LCCN: (ENn90700096 · ISNI: (EN0000 0001 2146 1779 · GND: (DE124198406 · BNF: (FRcb13892887d (data)