Il sarto di Panama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il sarto di Panama
Sarto Panama.png
Andy (Pierce Brosnan) ed Harry (Geoffrey Rush) in una scena del film
Titolo originale The Tailor of Panama
Paese di produzione USA, Irlanda
Anno 2001
Durata 109 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, spionaggio
Regia John Boorman
Soggetto John le Carré
Sceneggiatura Andrew Davies, John le Carré, John Boorman
Fotografia Philippe Rousselot
Montaggio Ron Davis
Musiche Shaun Davey
Scenografia Derek Wallace, Irene O'Brien, Lucinda Thompson, Laura Bowe
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il sarto di Panama è un film del 2001 diretto da John Boorman.

Il soggetto è tratto dall'omonimo romanzo di John le Carré.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Andrew Andy Osnard, un indisciplinato agente dell'MI6 con un debole per le sottane, viene mandato a Panama in punizione per la sua condotta. Per acquisire informazioni utili, Andy si mette in contatto con Harold Harry Pendel, un sarto di origini inglesi che veste tutte le persone più influenti della città, incluso il Presidente di Panama. Andy offre all'indebitato Harry di sanare i suoi debiti, in cambio d'informazioni e del silenzio sulla sua vita passata, che egli nasconde anche alla moglie. Da giovane infatti Pendel era stato arrestato per truffa assicurativa ed aveva imparato il mestiere di sarto in prigione; lo zio lo aveva poi mandato a Panama, dove aveva detto di aver imparato dallo zio stesso il mestiere del sarto. Harry, sotto le pressioni di Andy e non avendo informazioni, s'inventa che il presidente vuole vendere il canale ad uno stato estero. Cita inoltre un inesistente movimento clandestino antigovernativo che chiama "Opposizione silenziosa", il cui capo sarebbe un suo amico, Mickie Abraxas, già oppositore del regime dell'ex dittatore deposto dagli americani, Manuel Noriega. Andy sembra credergli e passa ai superiori le notizie che Harry continua a fornirgli. Il Pentagono, venuto a sapere tramite l'MI6 della cosa, accetta di finanziare la fantomatica "Opposizione silenziosa" con 15 milioni di dollari e si prepara ad attaccare Panama per sventare una possibile minaccia al canale, ove sono presenti grossi interessi americani. Ma gli strani movimenti di Harry insospettiscono anche alcuni grossi esponenti dell' establishment panamense (in parte costituito da mercanti d'armi e di droga), che incominciano a fare indagini. Sempre più sotto pressione Harry, dopo aver discusso con la moglie, che lo vede allontanarsi da lei, ed appresa la morte per suicidio del suo amico Mickie, spaventato dalle attenzioni rivoltegli dagli scherani dei nuovi padroni di Panama, confessa ad Andy di aver inventato tutto, ma questi non è per nulla stupito, dimostrando di non avergli mai creduto e di averlo assecondato solo per prendere i 15 milioni di dollari e fuggire in Svizzera. Intanto gli americani, appresa la notizia della morte di Mickie, che vedevano già come futuro Presidente di Panama, si convincono della necessità di un intervento militare e mobilitano all'uopo una task force di marines avio- ed elitrasportata. Andy, dopo aver corrotto l'ambasciatore inglese, riesce a fuggire con i soldi stanziati dagli americani, e da questi affidati a Luxmore, l'imbranato capo di Andy, per finanziare la fantomatica "Opposizione silenziosa", mentre la crisi che sta per aprirsi con l'intervento militare americano viene sventata dal presidente panamense, venuto a sapere del malinteso grazie all'intervento della moglie di Pendel, collaboratrice del responsabile dell'Amministratore del Canale. Harry torna a casa, e per chiarire ogni fraintendimento con la moglie, confessa il suo vero passato, venendo perdonato.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel film compare un giovanissimo Daniel Radcliffe, il ragazzo inglese in seguito divenuto famoso sul grande schermo per essere diventato il volto cinematografico di Harry Potter. Qui interpreta il giovane figlio del sarto Harry Pendel, a soli 12 anni.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema