La talpa (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La talpa
Titolo originaleTinker, Tailor, Soldier, Spy
PaeseRegno Unito
Anno1979
Formatominiserie TV
Generespionaggio
Puntate7
Durata315 min (totale versione UK), 290 min (totale versione USA)
Lingua originaleLingua inglese
Rapporto1,33:1
Crediti
RegiaJohn Irvin
SoggettoJohn le Carré
SceneggiaturaArthur Hopcraft
Interpreti e personaggi
MontaggioChris Wimble, Clare Douglas
MusicheGeoffrey Burgon
ProduttoreJonathan Powell
Casa di produzioneBBC
Prima visione
Dal10 settembre 1979
Al22 ottobre 1979

La talpa (Tinker, Tailor, Soldier, Spy) è una miniserie televisiva britannica del 1979. Diretta da John Irvin, fu adattata in sette puntate (ridotte a sei nella versione statunitense) da Arthur Hopcraft dal romanzo omonimo di John le Carré.

È la prima delle due miniserie televisive in cui Alec Guinness interpreta George Smiley, curiosa figura di antieroe borghese dalle qualità assai poco visibili, che pratica la discrezione assoluta, contrapposto agli agenti segreti superatletici in voga già in quel periodo. Le Carrè stesso affermò in un'intervista che l'interpretazione magistrale di Guinness, da lui stesso indicato a Hopcraft, gli sottrasse in qualche modo Smiley e lo spinse a spostarsi su altri personaggi in libri successivi.[1]

La sigla riportava una Matrioska che svelava al suo interno un'ulteriore bambola dall'espressione sempre più irata, fino ad arrivare a quella finale, senza volto: un'allusione alla frase con cui Winston Churchill descriveva l'Unione Sovietica come "un rompicapo, avvolto in un mistero, dentro un enigma".

La colonna sonora originale, composta da Geoffrey Burgon, vinse il Ivor Novello Awards nel 1979. Il pezzo dei titoli di coda è un arrangiamento per organo, tromba e voci bianche del Nunc dimittis dal Libro delle preghiere comuni anglicano del 1662.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Myron Aronoff, The spy novels of John le Carré: balancing ethics and politics, Palgrave MacMillan, 1999, p. 248, ISBN 978-0312214821.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione