Heineken Jammin' Festival

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I Lacuna Coil dal vivo all'Heineken Jammin' Festival

L'Heineken Jammin' Festival è uno dei principali festival musicali italiani ed europei. Il concerto è diviso in due o tre giornate, generalmente di metà giugno, e fino al 2006 si è svolto all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Dal 2007 al 2011 si è tenuto a Mestre al Parco San Giuliano. La prima edizione mestrina è stata caratterizzata da un forte temporale che ha abbattuto le torri sostenenti l'impianto audio. Nel 2012 si è svolto alla Fiera di Rho.

Storia[modifica | modifica sorgente]

1998[modifica | modifica sorgente]

La prima edizione del concerto si tenne il 20 e 21 giugno 1998. L'headliner della prima serata della manifestazione fu Vasco Rossi, capace di radunare, insieme ai Babyra Soul, ai Catherine Wheel, Anouk, agli Ash e ai The Jesus and Mary Chain, ben 120mila fan. Evento principale della seconda serata furono i Kula Shaker che sostituirono i The Verve, non presentatisi per il recente scioglimento del gruppo. Gli altri ospiti furono i Bluvertigo, Elisa, Tori Amos, Natalie Imbruglia e Ben Harper.

1999[modifica | modifica sorgente]

Il festival passò per la prima volta da due a tre giorni (ciò avverrà anche nel 2000). La pioggia che affligge il circuito non riesce a rovinare lo spettacolo offerto, il primo giorno, dai Subsonica, da Max Gazzè, da Carmen Consoli, da Elio e le Storie Tese e dalle star Robbie Williams e Zucchero. Il giorno dopo suonarono sul palco i Garbage, gli Skunk Anansie, i Goo Goo Dolls, i Bush, i Negrita, gli Stereophonics e gli Underworld. Il terzo giorno furono ospiti Marilyn Manson, i Verdena, i Bluvertigo, i Placebo, Hole e i Blur. La manifestazione radunò un complessivo di centodiecimila persone.

2000[modifica | modifica sorgente]

Il concerto si aprì con Rage Against the Machine, Muse, Punkreas, Guano Apes e Primal Scream. Sabato suonarono Piero Pelù, Eurythmics, Prozac+, Eagle Eye Cherry, Morcheeba, Chemical Brothers. L'ultimo giorno furono ospiti HIM, seguiti da Gomez, Subsonica, Kelis, Elisa, Counting Crows e gli attesissimi Oasis, ma senza Noel Gallagher.

2001[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001 si ritornò alla formula dei due giorni (16 e 17 giugno). Ospiti della prima serata furono Vasco Rossi, i Lifehouse, i Feeder, i Timoria, gli Stereophonics, Irene Grandi e Alanis Morissette, che radunarono centocinquantamila fan. La seconda sera si esibirono i P.O.D., i Linea 77, gli Apocalyptica, i Queens of the Stone Age, gli Incubus, i Placebo e i The Offspring (il main act della seconda serata avrebbe dovuto essere il gruppo dei Guns N' Roses, ma poche settimane prima dell'evento fu diffusa la notizia del loro forfait).

2002[modifica | modifica sorgente]

La quinta edizione ha avuto i Red Hot Chili Peppers come special guest la sera; seguiti dalla discoteca dei Chemical Brothers fino a tardi. Dalle 14 invece vari gruppi a salire si sono susseguiti sul palco: File, gli Zen, Kane, i Sneaker Pimps, i Meganoidi, gli Afterhours,e i Lostprophets e Muse. La domenica furono invece ospiti i Rumorerosa, i Malfunk, i Cousteau, Manà, gli Articolo 31, i Subsonica, i Garbage, in serata Carlos Santana e la sua band ed i Planet Funk infine, a chiudere la serata.

2003[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003 si tornò alla formula dei tre giorni. Gli headliner del primo giorno furono i Metallica, entrati sul palco preceduti dai Karnea, dagli Extrema, dai Punkreas in sostituzione dei Limp Bizkit, dai Flint, dai Placebo e dagli Stone Sour. Il sabato gli headliner furono i Bon Jovi, con Feeder, The Music, i Live Lie, Dave Gahan a scandire la giornata, e Tricky a chiuderla. Ancora nel segno del metal fu l'ultima sera: ospiti i Domine, i Vision Divine, Lacuna Coil, Murderdolls, Cradle of Filth e soprattutto il main act, gli Iron Maiden, che radunarono circa 45000 fans.

2004[modifica | modifica sorgente]

Anche nel 2004 tre giorni di rock. Il primo giorno con Circoloco, Massive Attack, Timo Maas e Fatboy Slim. Il sabato suonarono Delta V, The Calling, Starsailor, PJ Harvey, Pixies, Ben Harper e The Cure. Si terminò l'edizione la domenica con Caparezza, Articolo 31, Nelly Furtado, Mary J. Blige e Lenny Kravitz.

2005[modifica | modifica sorgente]

Di nuovo il concerto si divise in tre giorni. Il 10 giugno si esibirono Vasco Rossi, Pia Tuccitto Velvet, Simone, le Vibrazioni, Papa Roach (che non poterono esibirsi poiché rimasti ufficialmente imbottigliati nel traffico autostradale ma forse per evitare il lancio di bottiglie e oggetti di ogni tipo che era capitato a le Vibrazioni dai fan di Vasco). Sabato 11 giugno suonarono i Melon Rouge, i Succo Marcio, Miura, I am Kloot, Garbage, Green Day e R.E.M.. Domenica fu nel segno degli Oasis, dei Negramaro, Mercury Rev, Billy Idol e dei Velvet Revolver.

2006[modifica | modifica sorgente]

Nel 2006 si ritorna alla formula dei due giorni. Venerdì 16 giugno furono ospiti Kill The Young, Finley, Goldfrapp, Hard-FI, Morrissey, Negramaro e i Depeche Mode. Sabato è il turno del rock e specialmente degli Amphitrium, dei Trivium, dei Living Things, dei Lacuna Coil, degli Avenged Sevenfold, dei The Darkness e dei Metallica. Prima dell'esibizione dei Metallica è stata mostrata in diretta sui maxi-schermi la partita Italia-USA dei Mondiali.

2007[modifica | modifica sorgente]

Per i 10 anni della manifestazione erano previste 4 giornate, con la location spostata dall'Autodromo di Imola al Parco San Giuliano di Mestre. A causa di una tromba d'aria avvenuta nel pomeriggio di venerdì gran parte del concerto è stato annullato (le restanti esibizioni di venerdì, sabato e domenica). Le giornate furono divise in modo da avere una netta distinzione: il primo giorno toccò al Metal, con gli attesissimi Iron Maiden, i due giorni seguenti al rock e l'ultimo giorno al pop italiano. Ecco i gruppi che erano previsti:

Giovedì Venerdì Sabato Domenica
Primo palco

Iron Maiden
Slayer
Stone Sour
Domine
Mastodon
Lauren Harris
Idols are Dead

Pearl Jam
Linkin Park
The Killers
My Chemical Romance
Le Mani
Trikobalto
Captain Mantell

Aerosmith
Smashing Pumpkins
Incubus
Juliette and the Licks
Matmata
Malfunk
Cherrysand

Vasco Rossi
J-Ax
Fabrizio Moro
Omar Pedrini
Ubik
Pia Tuccitto
Home

Secondo palco

Extrema
Cadaveric Crematorium
Chupacabras
Fire Trails
Looking 4 a Name
Eclipse

Casino Royale
Miss Fraulein
Jon Spencer Blues Explosion
Ritmo Tribale
The Banshee
Farmer Sea

Finley
Rezophonic
Volcanoman
Grandi Animali Marini
Missincat
The Transisters

Giuliano Palma & the Bluebeaters
Oink!
Fumisterie
Hormonauts
Innerlogics
Kutso
Tribuna Ludu

Nel pomeriggio del 15 giugno, tra l'esibizione di Le Mani e quella dei My Chemical Romance, la zona del festival venne colpita da un downburst, fenomeno simile ad una tromba d'aria ma di minore intensità e durata[1][2]. Otto torrette dell'illuminazione e degli amplificatori crollarono a terra ferendo 30 persone, i danni causati agli impianti e al palco costrinsero gli organizzatori a cancellare la restante parte del festival.[3].

2008[modifica | modifica sorgente]

Per l'edizione del 2008 si tornerà alla formula dei tre giorni, rispettivamente il 20, 21 e 22 giugno ancora al Parco San Giuliano di Mestre. Sono stati annunciati gli Headliners: con la sua quarta partecipazione al Festival escludendo quella del 2007, Vasco Rossi, nella loro unica esibizione italiana del 2008 e una delle ultime esibizioni dal vivo The Police, a seguire Sex Pistols e Linkin Park. Altri nomi annunciati sono quelli dei Queens of the Stone Age, Stereophonics, Counting Crows, Iggy & the Stooges, Alanis Morissette, L'Aura, Yngwie J. Malmsteen e Paramore che avrebbero dovuto esibirsi come Chris Cornell ma che poi sono stati cancellati all'ultimo minuto.

2009[modifica | modifica sorgente]

L'edizione del 2009 prevista sempre al Parco San Giuliano di Mestre inizialmente per metà giugno, poi per metà luglio, infine non si è tenuta. Molteplici le motivazioni addotte dagli organizzatori, che lasciano comunque di stucco gli innumerevoli fans storici della manifestazione.

2010[modifica | modifica sorgente]

L'edizione del 2010 si è svolta al Parco San Giuliano di Mestre, dal 3 al 6 luglio. Ancora una volta il maltempo è protagonista dell'evento, un nubifragio il 4 luglio costringe i promotori a cancellare il concerto dei Green Day a causa del maltempo[4].

3 luglio
4 luglio
5 luglio
6 luglio

2011[modifica | modifica sorgente]

Si è tenuto al Parco San Giuliano di Mestre dal 9 all'11 giugno.

9 giugno
10 giugno
11 giugno

2012[modifica | modifica sorgente]

Si è tenuto alla Fiera di Rho dal 5 al 7 luglio.

5 luglio
6 luglio
7 luglio

La polemica[modifica | modifica sorgente]

Quasi totalmente sconosciuta è la protesta da parte di alcune associazioni ambientaliste/animaliste locali e non (ENPA, LIPU, Lega Anti Vivisezione, WWF, ecc.), riguardo alla scelta dell'Amministrazione comunale di Venezia di mettere a disposizione il Parco di San Giuliano a Mestre per le grandi manifestazioni musicali come l’Heinenken Jammin' Festival. Viene, infatti, fatta presente la vicinanza del canile della città e del “disturbo” che provocherebbero quattro giorni ininterrotti di musica assordante agli ospiti dello stesso, di cui alcuni vecchi e/o malati che difficilmente sopporterebbero questo tipo di stress. Inoltre, la zona confina con un’area S.I.C. (Sito di Importanza Comunitaria) e Z.P.S. (Zona a Protezione Speciale) protetta dalla comunità europea, in cui molte specie faunistiche protette si sono stabilite, e per di più queste si sono stanziate anche nel parco stesso. Va comunque sottolineato che il Parco San Giuliano non è un parco naturale in senso stretto, ma un'area precedentemente utilizzata come discarica di rifiuti urbani ed industriali, bonificata e riqualificata dal Comune di Venezia allo scopo, tra l'altro, di creare un'area per lo svolgimento di attività sportive e attività culturali per il tempo libero.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Contro l' Heineken Jamin Festival in Associazione Canili Veneto. URL consultato l'8 febbraio 2010.
  2. ^ Tornado 9-10/07/2007 in Meteocenter. URL consultato l'8 febbraio 2010.
  3. ^ Stop ai concerti, anche a quello di Vasco
  4. ^ Heineken Jammin’ Festival 2010: Annullato concerto dei Green Day per nubifragio. URL consultato il 14 febbraio 2011.
  5. ^ a b Noemi e Vasco al Heineken Jammin' Festival 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock