Starsailor (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Starsailor
Starsailor in Rock in Rio 2006.JPG
Gli Starsailor in concerto a Rio de Janeiro nel 2006
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereRock alternativo[1]
Britpop[1]
Post-Britpop
Periodo di attività musicale2000 – in attività
Album pubblicati6
Studio5
Live0
Raccolte1
Sito ufficiale

Gli Starsailor sono una band alternative rock - brit pop[1] britannica proveniente da Chorley (Inghilterra) formatasi nel 2000. Dalla sua formazione la band ha incluso il chitarrista e cantante James Walsh , il batterista Ben Byrne, il bassista James ‘Stel’ Stelfox e il tastierista Barry Westhead.

La band ha pubblicato cinque album in studio e ha realizzato dieci singoli di successo nella Top 40 nel Regno Unito. Il loro primo album Love Is Here è stato pubblicato nel 2001, seguito da Silence Is Easy (2003) e On the Outside (2005). Dopo l'uscita del loro quarto album All the Plans (2009), la band è entrata in una pausa prolungata fino al 2014, durante la quale sono stati coinvolti in progetti individuali.

Gli Starsailor hanno annunciato la loro re-unione il 23 maggio 2014 e hanno iniziato a esibirsi in tutto il mondo. Good Souls: The Greatest Hits è stato pubblicato a settembre 2015, poi hanno presentato due nuove canzoni. Un quinto album in studio All This Life è stato pubblicato nel 2017.

Il loro nome deriva dal titolo di uno degli album più famosi del cantautore Tim Buckley, padre dello scomparso Jeff. La band si ispira infatti musicalmente ai due, per i quali ha una vera e propria ammirazione, miscelando certe sonorità con il sound britannico con influenze che vanno dai The Beatles ai Coldplay, Blur e tutto il filone Britpop.

In Italia sono famosi per il singolo Four to the Floor (2004).

Way To Fall è la canzone di chiusura durante i titoli di coda del videogioco Metal Gear Solid 3.

Membri della band[modifica | modifica wikitesto]

Formazione 2005:

James Walsh

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Da Love is Here:

  • 2001 "Fever" numero 18 UK
  • 2001 "Good Souls" numero 12 UK
  • 2001 "Alcoholic" numero 10 UK
  • 2001 "Lullaby" numero 36 UK
  • 2002 "Poor Misguided Fool" numero 23 UK

Da Silence is Easy:

  • 2003 "Silence is Easy" numero 9 UK
  • 2003 "Born Again" numero 40 UK
  • 2004 "Four to the Floor" numero 24 UK, numero 5 Australia

Da On the Outside:

  • 2005 "In the Crossfire" numero 22 UK
  • 2006 "This Time" numero 24 UK
  • 2006 "Keep Us Together" numero 47 UK

Da All The Plans:

  • 2009 "Tell Me It's Not Over"

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN128629843 · ISNI: (EN0000 0001 0721 5782 · GND: (DE10327173-9 · BNF: (FRcb14054297g (data)
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock