Musica pop

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pop (musica))
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando riferimenti alla categoria popular music, vedi popular music.
Musica pop
Origini stilisticheMusica popolare
Rock and roll
Origini culturaliMetà anni cinquanta negli Stati Uniti e nel Regno Unito
Strumenti tipiciVoce, tastiera, sintetizzatore, pianoforte, chitarra, basso, batteria, archi
PopolaritàDalla sua nascita fino ai giorni nostri
Sottogeneri
Teen pop - Twee pop - Christian pop - Crossover classico - Pop barocco - Bubblegum pop - Synth pop - Elettropop - Dance pop - Pop rap
Generi derivati
Pop rock - Power pop - Pop punk - Country pop - Banca pop - Pop metal - Reggae pop - Soul pop - Jangle pop - Indie pop - Pop psichedelico - New wave - Bubblegum pop
Generi correlati
Blues - Dance - Jazz - R&B - Country - Reggae - Rap - Hip-hop - Musica elettronica - Musica etnica - Hyperpop
Generi regionali
Europop - J-pop - K-pop
Categorie correlate
Gruppi musicali pop · Musicisti pop · Album pop · EP pop · Singoli pop · Album video pop

La musica pop, traduzione del termine inglese pop music o comunemente pop, è un genere musicale appartenente all'insieme della popular music, che trova origine, nella sua forma moderna, come derivazione del rock and roll.[1]

Definizione e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Nella lingua inglese, i termini popular music e pop music sono spesso usati impropriamente in modo intercambiabile.[1] Il termine popular music è un termine generico che si riferisce alla musica di gradimento generale nell'epoca moderna,[2] mentre la notazione di pop music si riferisce ad uno specifico genere musicale. Secondo Gianni Sibilla, la musica pop «indica un campo più ristretto e definito rispetto a quello di popular music». La musica pop, sempre secondo Sibilla, è «contraddistinta da alcuni aspetti specifici che riguardano il periodo storico di produzione, le forme testuali e linguistiche, gli attori sociali coinvolti, il modo in cui essi costruiscono la propria identità e, soprattutto, il rapporto con i mezzi di comunicazione di massa. In altre parole, la musica pop è un macrogenere musicale contemporaneo che comprende tutti i sottogeneri specifici della canzone popolare sviluppatisi a partire dall'avvento del rock and roll, contraddistinti dalla diffusione intermediale su supporti fonografici e mezzi di comunicazione».[3][4]

Lucio Spaziante riassume sinteticamente le caratteristiche della musica pop classificandola come "mainstream di facile ascolto dipendente dall'industria discografica".[5]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La musica pop moderna nasce nella metà degli anni cinquanta negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Se negli anni sessanta in Italia il termine era poco usato in favore del più generico "musica leggera", sul finire del decennio veniva usato per indicare genericamente tutti quei gruppi che uscivano dalle forme imposte dalla canzonetta, e che vedevano nel Festival di Sanremo il loro motore principale. Venivano quindi inseriti senza distinzione nella definizione di pop gruppi musicali che andavano dalla musica beat al rock psichedelico e al rock progressivo.[6] Solo in seguito il termine "pop" fu usato con l'accezione con cui ci si riferisce a livello internazionale, con la classificazione e distinzione del rock come specifico genere.

Michael Jackson, soprannominato Re del Pop,[7] è riconosciuto dal Guinness dei primati come il primo «artista di maggior successo di tutti i tempi».[8][9] La cantante femminile di maggior successo nel mondo della musica pop è invece Madonna,[10] a sua volta soprannominata Regina del Pop. Britney Spears è invece definita la Principessa del Pop.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bill Lamb, What Is Pop Music? A Definition, su About.com.
  2. ^ Robert Allen, Pocket Fowler's Modern English Usage, 2004
  3. ^ Gianni Sibilla.
  4. ^ Alessandro Pascale, Rock, pop, leggera, commerciale… o Popular Music?, su storiadellamusica.it.
  5. ^ Lucio Spaziante, Sociosemiotica del pop, Carocci editore, 2007, ISBN 978-88-430-3618-9.
  6. ^ Il rock progressivo italiano su Blow Up n. 189, Tuttle Edizioni, febbraio 2014
  7. ^ Michael Jackson: 10 Achievements That Made Him The King Of Pop, su The GRAMMYs. URL consultato il 29 novembre 2016.
  8. ^ Michael Jackson Named Most Successful Entertainer Of All Time, su CityNews, 15 novembre 2006. URL consultato il 29 novembre 2016.
  9. ^ Most Successful Entertainer of All Time-Michael Jackson sets world record, su worldrecordacademy.com. URL consultato il 29 novembre 2016.
  10. ^ (EN) Riley Baker, Madonna's career in 10 records as Queen of Pop turns 60, su guinnessworldrecords.com, 16 agosto 2018. URL consultato il 22 ottobre 2022 (archiviato il 22 settembre 2022).
  11. ^ (EN) 33 Reasons Why Britney Spears Will Forever Be The Princess Of Pop, su Elite Daily. URL consultato il 21 giugno 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Richard Middleton, Studiare la Popular music, Milano, Feltrinelli, 1994.
  • Lello Savonardo, Sociologia della musica. La costruzione sociale del suono dalle tribù al digitale, Torino, Utet Università, 2010.
  • Gianni Sibilla, I linguaggi della musica pop, Milano, Strumenti Bompiani, 2003, ISBN 978-88-452-5402-4.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 2201 · GND (DE4046781-8 · BNF (FRcb11957141f (data)