Country pop

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Country pop
Origini stilistiche Country
Pop
Origini culturali Primi anni sessanta negli Stati Uniti
Strumenti tipici Voce, steel guitar, pianoforte, chitarra elettrica, chitarra folk, armonica a bocca, batteria, archi
Popolarità Dagli anni settanta fino ai giorni nostri (negli Stati Uniti)
Categorie correlate

Gruppi musicali country pop · Musicisti country pop · Album country pop · EP country pop · Singoli country pop · Album video country pop

Il country pop è un genere musicale country particolarmente influenzato della musica pop, nato negli Stati Uniti negli anni sessanta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi contatti tra la musica country e il pop avvennero negli anni cinquanta a Nashville, generando il cosiddetto Nashville Sound, dove dalla musica country vennero tolti il violino e il banjo, con una ricerca di melodie più immediate e con l'obiettivo di vendere più dischi. Artisti famosi di questo periodo furono Jim Reeves, Patsy Cline e Eddy Arnold.

Si dovettero aspettare gli anni settanta per avere una rinascita del genere, con un vero e proprio boom nelle classifiche. Glen Campbell con la sua Rhinestone Cowboy ne è un esempio significativo. Molti artisti pop come Olivia Newton-John iniziarono a cimentarsi in brani country.

Dopo l'uscita del film Urban Cowboy del 1980 con John Travolta ci fu un nuovo boom del genere, e molti artisti country come Willie Nelson e Dolly Parton aggiunsero elementi pop alla loro musica.

Negli anni novanta, grazie anche all'aumento delle concessioni di frequenze radio date a molte radio locali, la musica country divenne più conosciuta. Molti nuovi artisti country pop vennero alla ribalta, tra questi: Garth Brooks, LeAnn Rimes, Shania Twain, Billy Ray Cyrus, Martina McBride e Faith Hill.

Nel nuovo millennio il genere produsse altri artisti di successo come Lee Ann Womack, Taylor Swift e Lady Antebellum.

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica