Billy Ray Cyrus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Billy Ray Cyrus
Billy Ray Cyrus 2019.jpg
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereCountry
Country pop
Country rock
Country blues
Musica cristiana contemporanea
Periodo di attività musicale1989 – in attività
EtichettaMercury/Universal (1990-1998)
Columbia Records (1994)
Monument/Sony BMG (2000-2004)
Curb Records (2005)
New Door/Universal (2006-present)
Album pubblicati12
Sito ufficiale

Billy Ray Cyrus (Flatwoods, 25 agosto 1961) è un cantante e attore statunitense.

Billy Ray Cyrus è conosciuto grazie al suo singolo di successo Achy Breaky Heart, ed è stato candidato ai Grammy Award. Cyrus è stato per otto volte in testa alla classifica delle canzoni country della Billboard Hot Country Songs. Il suo album più famoso e di successo è Some Gave All, (album di esordio del 1992) che è stato premiato con 9 dischi di platino nei soli Stati Uniti. L'album ha anche venduto 20 milioni di copie in tutto il mondo. Nella sua carriera Billy ha lanciato 29 singoli entrati nelle classifiche, di cui 15 nei Top 40.

È anche famoso per il ruolo di protagonista della serie televisiva Doc che riguardava il trasloco di un medico del Montana fino a New York City.

Alla fine del 2005 ha iniziato a recitare nella serie Disney Hannah Montana nel ruolo di Robby Ray Stewart, padre della protagonista (l'attrice Miley Cyrus, sua figlia anche nella realtà).

Nel 2019, grazie alla sua partecipazione al remix di Old Town Road di Lil Nas X, ottiene la sua prima canzone in vetta alla Billboard Hot 100.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Billy Ray Cyrus è nato a Flatwoods in Kentucky. Suo padre, Ron, funzionario delle Nazioni Unite, divorziò dalla madre, Ruth Ann, quando Billy aveva 5 anni. Suo nonno fu un pastore pentecostale.

Dal 1986 al 1991 è stato sposato con Cindy Smith. Ha una relazione con Kristin Luckey[1] da cui nasce, Christopher Cody (8 aprile 1992). Nel dicembre 1993 sposa Leticia "Tish" Cyrus (nata Finley), da cui ha tre figli: Miley (23 novembre 1992), Braison (9 maggio 1994) Noah (8 gennaio 2000). Ha adottato in seguito i due figli di Tish, Brandi (26 maggio 1987) e Trace (24 febbraio 1989), nati da una precedente relazione.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni '90[modifica | modifica wikitesto]

Cyrus ha ottenuto il suo primo ruolo nel mondo della musica nel 1990, quando ha aperto dei concerti per la celebre artista country Reba McEntire.[2] In quell'anno ha firmato il suo primo contratto discografico per la Mercury Records ed iniziato a comporre musica per il suo album di debutto.[2] L'album Some Game All venne pubblicato nel 1992 e ottenne un successo enorme, raggiungendo la vetta sia della Billboard 200 che di varie classifiche country e venne certificato 9 volte platino in USA per aver venduto 9 milioni di copie. L'album ottenne successo anche all'estero, arrivando a vendere 20 milioni di copie in tutto il mondo.[3] Anche i singoli estratti dall'album hanno ottenuto un forte successo in USA e all'estero, in particolare Achy Breaky Heart che ha raggiunto la numero 4 nella Billboard Hot 100, la numero 3 in UK e la numero 1 in Australia.

Forte dell'enorme successo dell'album di debutto, Cyrus pubblicò il suo secondo disco It Won't Be The Last già nel 1993: l'album ottenne un successo molto inferiore al precedente lavoro, ottenendo un solo disco di platino in USA. Nello stesso periodo, oltre a lanciare singoli per la promozione del suo album, collaborò con la celebre cantante country Dolly Parton nel singolo Romeo. Nel 1994 pubblicò l'album Storm in the Heartland, che venne certificato soltanto oro in USA. in quell'anno, Cyrus iniziò ad essere gestito anche da Columbia Records, ma il controllo della sua carriera passò principalmente a Mercury Naashville, divisione della Mercury riferita prettamente alla musica country.

Nel 1996 pubblicò il suo quarto album Trail of Tears fu pubblicato nel 1996: fu il suo più grande successo in termini di critica, ma non ottenne rilevanza sul piano commerciale, fallendo ogni tentativo nel raggiungere una qualsiasi certificazione argento, oro o platino.[4] Fu l'ultimo album pubblicato sotto la divisione PolyGram della Mercury Records, che chiuse i battenti nei mesi successivi. Nel 1998 pubblicò il suo ultimo album per Mercury Records, Shot Full of Love, che ottenne risultati commerciali inferiori rispetto ad ogni suo precedente lavoro. Nel 1999 lasciò l'etichetta e firmò con Monument/Sony BMG. Nel medesimo ottiene il suo primo ruolo rilevante in una serie TV, Love Boat - The Next Wave.

Gli anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 pubblicò il suo primo album per Monument, Southern Rain, che ottenne risultati commerciali migliori rispetto al precedente disco ma comunque lontani dai fasti del debutto. Nel frattempo, Cyrus continuò a portare avanti anche la sua carriera di attore anche sul grande schermo, recitando in 3 film fra 2001 e 2002. Sempre nel 2001 ottiene il suo primo ruolo da protagonista nella serie TV Doc, che va avanti fino al 2004 per un totale di 88 episodi. Negli anni successivi interruppe temporaneamente la produzione country per pubblicare due album di musica cristiana, Time Flies e The Other Side, entrambi rilasciati nel 2003. Dopo il successo ottenuto come attore televisivo, Cyrus ottenne il ruolo di Robby Stuart nella serie TV di Disney Channel Hannah Montana, in cui sua figlia Miley Cyrus fu scritturata per interpretare il ruolo della protagonista: la serie ottenne un successo enorme, trasformando la figlia di Billy Ray Cyrus in una star celebre in tutto il mondo e lanciando in maniera prorompente la sua carriera musicale. Appena prima del lancio dello show, Cyrus pubblicò l'album Wanna Be Your Joe in maniera indipendente.

Nel 2007, nel bel mezzo del successo di Hannah Montana, Cyrus partecipò al talent show Dancing With The Stars, con la ballerina Karina Smirnoff in qualità di partner.[5] La coppia si qualificò quinta nella gara finale. Forte dell'esposizione televisiva, nel 2007 Cyrus pubblicò l'album Home At Last via Walt Disney Records: l'album raggiunse il podio della classifica country di Billboard, diventando il suo primo album a riuscirci dal 1993. Nel 2008 fu inoltre inserito nella compilation Country Sings Disney e recitò in vari film; debuttò anche come conduttore nel programma televisivo Nashville Star.[6] [7]Il 7 aprile 2009, mentre Hannah Montana continuava ad andare avanti, Cyrus pubblicò l'album Back To Tennessee attraverso l'etichetta minore Lyrics Found, ottenendo un successo inferiore rispetto a quello dell'album precedente. L'album esce in contemporanea con la pubblicazione nei cinema del film Hannah Montana: The Movie. Sempre nel 2009 Cyrus fondò il supergruppo Brother Clyde, che debuttò musicalmente soltanto nell'anno successivo.[8]

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver pubblicato il primo e unico album i Brother Clyde, intitolato appunto Brother Clyde, ritornò a lavorare sulla sua musica da solista e pubblicò gli album I'm American e Change My Mind rispettivamente nel 2011 e nel 2012.[9] Nel 2010 recita nel film cinematografico Operazione Spy Sitter. Nel frattempo, la serie TV Hannah Montana termina nel 2011, lasciando spazio a Cyrus per altri ruoli come attore tra cui una fugace apparizione in due episodi della serie TV 90210 ed alcuni ruoli in film televisivi. Nel 2014 recita come protagonista nel film Like A Country Song e come comprimario in Sharknado 2 - A volte ripiovono. Nel 2016 tornò alla musica pubblicando l'album Thin Line; fece seguito a tale progetto un altro album, Set The Record Straight, pubblicato nel 2017. Entrambi i dischi furono pubblicati tramite etichette minori.[9]

Nel 2017 prese parte al documentario della cantante e attrice Demi Lovato Demi Lovato: Simply Complicated. Nel 2019 prese parte al singolo dell'allora rapper emergente Lil Nas X nel remix ufficiale del singolo Old Town Road: il brano ottenne un successo incredibile a livello mondiale, restando per mesi interi alla numero 1 della Billboard Hot 100 e ricevendo innumerevoli premi, tra cui 2 Grammy Awards: in questo modo Cyrus ha avuto un enorme ritorno di popolarità e soprattutto vinto i primi due Grammy della sua intera carriera. A ciò ha fatto seguito la pubblicazione dell'album The SnakeDoctor Circus sempre nel 2019 e dell'EP The Singing Hill Session nel 2020.[9]

Filantropia[modifica | modifica wikitesto]

In aggiunta ai numerosi premi musicali, Cyrus ha ricevuto diversi premi da associazioni filantropiche.

Nel 1999 Billy Ray Cyrus riceve dall'International Entertainment Buyer Association il premio di "Filantropo dell'anno".

I suoi sforzi per la filantropia sono stati riconosciuti dal Country Radio Broadcasters, che l'ha premiato con l'Artist Humanitarian Award, e dal Kennedy Center Honors, che l'ha premiato per il suo lavoro in favore dei bambini. Ha inoltre ricevuto il primo Bob Hope Congressional Medal of Honor Society Entertainer's Award per essersi così dedicato alla filantropia.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album di studio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Posizioni in Classifica[10][11][12][13][14] Certificationi/Vendite

[15][16]

US Country US CAN Country CAN UK GER SWZ AUS
1992 Some Gave All
1 1 1[17] 1[18] 9 48 34 1 Vendite negli USA: 9 milioni+
Vendite mondiali: 20 milioni+[3]
RIAA certification: 9× Multi-Platino
CRIA certification: Diamond
1993 It Won't Be the Last
  • Pubblicato: 22 giugno 1993
  • Etichetta: PolyGram/Mercury
1 3 1[19] 11[20] 27 20 Certificazione RIAA: Platino
Certificazione CRIA: 2× Platino
1994 Storm in the Heartland
  • Pubblicato: 8 novembre 1994
  • Etichetta: PolyGram/Mercury
11 73 6[21] 40 Certificazione RIAA: Gold
Certificazione CRIA: Gold
1996 Trail of Tears
  • Pubblicato: 20 agosto 1996
  • Etichetta: PolyGram/Mercury
20 125 14[22] 50 Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
1998 Shot Full of Love
32 9[23] Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
2000 Southern Rain
  • Pubblicato: 17 ottobre 2000
  • Etichetta: Monument
13 102 24[24] Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
2003 Time Flies
  • Pubblicato: 10 giugno 2003
  • Etichetta: Madacy
56 * Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
The Other Side[A]
18 131 * Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
2006 Wanna Be Your Joe
  • Pubblicato: 17 luglio 2006
  • Etichetta: New Door/UMe
24 113 * Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
2007 Home at Last[B]
3 20 21 Vendite negli USA: 450,000+
Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
2009 Back to Tennessee
13 41 21 Vendite negli USA: 29,000+
Certificazione RIAA: —
Certificazione CRIA: —
2011 I'm American
  • Pubblicato: 28 giugno 2011
  • Etichetta: Buena Vista
24 153
2012 Change My Mind
  • Pubblicato: 23 ottobre 2012
  • Etichetta: Blue Cadillac Music
38
2016 Thin Line
  • Pubblicato: 9 settembre 2016
  • Etichetta: Blue Cadillac Music
20
2017 Set The Record Straight
  • Pubblicato: 10 novembre 2017
  • Etichetta: Flatwood Records
2019 The SnakeDoctor Circus
  • Pubblicato: 24 maggio 2019
  • Etichetta: Flatwood Records
— denota gli album che non sono entrati in classifica, non pubblicati, o non certificati
* denota posizioni sconosciute

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Posizioni in Classifica
[10][11]
US Country CAN Country
1997 The Best of Billy Ray Cyrus: Cover to Cover
23 8[25]
2001 Achy Breaky Heart
  • Pubblicato: 2001
    (ripubblicato con Polygram International il 9 agosto 2004)
  • Etichetta: Spectrum Music
*
2003 20th Century Masters - The Millennium Collection
59 56
2004 The Definitive Collection
  • Pubblicato: 30 giugno 2004
  • Etichetta: Mercury Nashville
*
2005 The Collection
  • Pubblicato: 2 agosto 2005
  • Etichetta: Madacy
2008 Love Songs
  • Pubblicato: 29 gennaio 2008
  • Etichetta: Mercury Nashville
63
— denota gli album che non sono entrati in classifica
* denota posizioni sconosciute

EPs[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo
2009 iTunes Live from London - EP
  • Pubblicato: 12 maggio 2009 (solo UK)
  • Etichetta: iTunes
2020 The Singin' Hills Session
  • Pubblicato: 16 novembre 2020
  • Etichetta: This Is Hit
Notes
  • A^ The Other Side ha raggiunto la numero 5 nella US Top Christian Albums.
  • B^ Home at Last è stato ripubblicato nel 2008 con una traccia bonus.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Posizioni in Classifica[13][26][27][28][29] Album
US Country US US
Pop
CAN Country CAN UK DEN
1992 "Achy Breaky Heart"[A] 1 4 1 4 3 25 Some Gave All
"Could've Been Me" 2 72 1 72 24 29
"Wher'm I Gonna Live?" 23 16
1993 "She's Not Cryin' Anymore" 6 70 3
"In the Heart of a Woman" 3 76 1 It Won't Be the Last
"Somebody New" 9 104 14
1994 "Words By Heart" 12 119 14
"Talk Some" 63
"Storm in the Heartland" 33 108 17 Storm in the Heartland
1995 "Deja Blue" 66 —-
"One Last Thrill"
1996 "Trail of Tears" 69 Trail of Tears
1997 "Three Little Words" 65 61
"It's All the Same to Me" 19 14 The Best of Billy Ray Cyrus
1998 "Under the Hood" Shot Full of Love
"Time for Letting Go" 70
"Busy Man" 3 46 5
1999 "Give My Heart to You" 41 63
2000 "You Won't Be Lonely Now"[B] 17 80 * Southern Rain
"We the People" 60 *
2001 "Burn Down the Trailer Park" 43 *
"Crazy 'Bout You Baby" 58 *
"Southern Rain" 45 *
2002 "Bread Alone" * Time Flies
"What Else Is There" *
2003 "Back to Memphis" 60 *
"Always Sixteen" The Other Side
2004 "Face of God" 54
"The Other Side" 45
2006 "Wanna Be Your Joe" Wanna Be Your Joe
2007 "Ready, Set, Don't Go" 33 76 58 Home at Last
"Ready, Set, Don't Go" (with Miley Cyrus)[C] 4 37 44 7 47
2008 "Somebody Said a Prayer" 33 Back to Tennessee
2009 "Back to Tennessee" 47
"Thrillbilly"[D]
"—" denota i singoli che non sono entrati in classifica
* denota posizioni sconosciute

Altre canzoni classificate[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Posizioni in Classifica Album
US Country US CAN Country CAN DEN IRE UK
1992 "Some Gave All" 52 86 Some Gave All
"These Boots Are Made for Walkin'" 27
1995 "Fastest Horse in a One-Horse Town" 75 73 NASCAR: Runnin' Wide Open
2009 "Butterfly Fly Away" (with Miley Cyrus) 56 50 46 78 Back to Tennessee
"—" denota i singoli che non sono entrati in classifica

Ospite nei Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Artista(i) Posizioni in Classifica Album
US Country US CAN Country
1993 "Romeo" Dolly Parton
(with Mary Chapin Carpenter, Kathy Mattea,
Pam Tillis, and Tanya Tucker)
27 50 33 Slow Dancing with the Moon
2003 "When I Leave This House" Adam Gregory * Workin' on It
2019 Old Town Road Lil Nas X 1
"—" denota i singoli che non sono entrati in classifica o non sono stati pubblicati
* denota posizioni sconosciute
Notes
  • A^ "Achy Breaky Heart" ha anche raggiunto la numero 23 nella Hot Adult Contemporary Tracks, la numero 5 nella RPM Adult Contemporary chart ed è stato certificato Platino dalla RIAA.
  • B^ "You Won't Be Lonely Now" ha raggiunto la numero 33 quando RPM ha cessato la produzione.
  • C^ Il duetto di "Ready, Set, Don't Go" è aviabile solo sulle ristampe di Home at Last.
  • D^ In fase di pubblicazione.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Vinti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Associazione Award[30][31][32]
1992 CMA Awards Single of the Year - "Achy Breaky Heart"
Billboard Music Awards Most weeks at #1 Album, Some Gave All
Billboard Video Music Awards Best Male Artist, Country, "Achy Breaky Heart"
Best New Artist, Country, "Achy Breaky Heart"
AMOA Jukebox Awards Pop Record of the Year, "Achy Breaky Heart"
Country Record of the Year, "Achy Breaky Heart"
Rising Star Award
National Association of Recording Merchandisers Record of the Year, New Artist
Record of the Year, Country Male
Record of the Year, Male
Record of the Year, Overall
Country Music Television Most Popular Music Video, "Achy Breaky Heart"
JUNO Awards Best Selling Single, "Achy Breaky Heart"
R&R Readers Pool Best New Artist
People Magazine One of the Most Intriguing People of the Year 1992
1993 American Music Awards Favorite Country New Artist
Favorite Single - "Achy Breaky Heart"
Country Music Television #6 on Top 10 Video List, "In the Heart of a Woman"
Canadian Country Music Awards Best Selling Album (foreign or domestic), Some Gave All
1994 Billboard 100th Anniversary Awards 16th Best Selling Album of all time, Some Gave All
Childhelp USA Humanitarium Award
1995 Berkley Popular Cultural Society's Innovator Award University of California
State of South Carolina Humanitarium Award
Congressional Medal of Honor Society's Bob Hope Award
Country Music Cares
1996 Country Radio Seminar Humanitarium Award
The VFW Hall of Fame Award
1997 TNN/Music City News Single of the Year - "Trail of Tears"
Modern Screen Country Music Magazine Entertainer and Male Artist
Air Force Sergeant Award Americanism Award
1998 TNN/Music City News Single of the Year - "Busy Man"
Album of the Year - Shot Full of Love
Song of the Year - "Busy Man"
Video of the Year - "Busy Man"
Male Artist of the Year
Modern Screen Country Music Magazine Entertainer and Male Artist
1999 Modern Screen Country Music Magazine Entertainer and Male Artist
Entertainment Buyers Association
Humanitarium of the Year
Music Row's Magazine's "Video of the Year" for "Give My Heart to You"
2000 Country Radio Broadcasters
Kennedy Center Honors
2002 Bob Hope Congressional Medal of Honor Society Entertainer of the Year
2008 BMI Songwriter of the Year Top 50 Most Played Songs of 2008

Nomination[modifica | modifica wikitesto]

Anno Associazione Award[31][33][34][35][36][37]
1992 CMA Awards Song of the Year - "Achy Breaky Heart"
1993 American Music Awards Favorite Country Male Artist
Grammy Awards Record of the Year - "Achy Breaky Heart"
Best New Artist
Best Country Vocal Performance, Male - "Achy Breaky Heart"
1994 Grammy Awards Best Country Vocal Collaboration - "Romeo" (with Dolly Parton, Tanya Tucker, Billy Ray Cyrus, Kathy Mattea, Pam Tillis & Mary-Chapin Carpenter)
2005 Grace Awards Most Inspiring Television Acting for "Doc" in episode "Happy Trails"
2008 CMT Music Awards Tearjerker Video of the Year - "Ready, Set, Don't Go"
2009 Teen Choice Awards Choice TV Parental Unit for "Hannah Montana"

La canzone Achy Breaky Heart è stata nominata anche in Song of the Year e Best Country Song per il suo cantautore, Don Von Tress ai Grammy Awards nel 1993.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Life's So Beautiful » Christopher Cody Cyrus
  2. ^ a b (EN) Kimberly Dillon Summers, Miley Cyrus: A Biography: A Biography, ABC-CLIO, 13 ottobre 2009, ISBN 978-0-313-37848-5. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  3. ^ a b Billy Ray Cyrus appeals to a whole new crowd, su post-gazette.com, Pittsburgh Post-Gazette, 10 aprile 2009. URL consultato il 24 aprile 2009.
  4. ^ (EN) Trail of Tears - Billy Ray Cyrus | Songs, Reviews, Credits | AllMusic. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  5. ^ (EN) Deborah Starr Seibel, Dancing with the Stars: Charisma Couldn't Save Billy Ray | TV Guide, su TVGuide.com, 9 maggio 2007. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  6. ^ (EN) Various - Country Sings Disney, su Discogs. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  7. ^ (EN) Nashville Star (TV Series 2003–2008) - IMDb. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  8. ^ (EN) Brother Clyde, su Discogs. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  9. ^ a b c (EN) Billy Ray Cyrus, su Discogs. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  10. ^ a b allmusic ((( Billy Ray Cyrus > Charts & Awards > Billboard Albums )))
  11. ^ a b Canadian Album Chart Archive from 1964 to 2000
  12. ^ IFPI Switzerland Chart
  13. ^ a b UK Chart
  14. ^ Media Control Chart, su musicline.de. URL consultato il 24 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2012).
  15. ^ Certificazione RIAA Database for Billy Ray Cyrus[collegamento interrotto]
  16. ^ Canadian Recording Industry Association (CRIA): Certification Results
  17. ^ 07 1992&type=1∫erval=36&PHPSESSID=61e1mpj235n7ir5ko6e4v47ad4 RPM April 07, 1992 Archiviato il marzo 15, 2016 Data nell'URL non combaciante: 15 marzo 2016 in Internet Archive.
  18. ^ 01 1992&type=1∫erval=36&PHPSESSID=61e1mpj235n7ir5ko6e4v47ad4 RPM August 01, 1992 Archiviato il febbraio 21, 2009 Data nell'URL non combaciante: 21 febbraio 2009 in Internet Archive.
  19. ^ RPM July 31, 1993 Archiviato il ottobre 11, 2012 Data nell'URL non combaciante: 11 ottobre 2012 in Internet Archive.
  20. ^ 01 1992&type=1∫erval=36&PHPSESSID=61e1mpj235n7ir5ko6e4v47ad4 RPM July 31, 1993 Archiviato il febbraio 21, 2009 Data nell'URL non combaciante: 21 febbraio 2009 in Internet Archive.
  21. ^ 06 1995&type=1∫erval=36&PHPSESSID=61e1mpj235n7ir5ko6e4v47ad4 RPM February 01, 1995 Archiviato il febbraio 21, 2009 Data nell'URL non combaciante: 21 febbraio 2009 in Internet Archive.
  22. ^ RPM October 07, 1996 Archiviato il ottobre 13, 2012 Data nell'URL non combaciante: 13 ottobre 2012 in Internet Archive.
  23. ^ 08 1999&type=1∫erval=36&PHPSESSID=61e1mpj235n7ir5ko6e4v47ad4 RPM February 08, 1999 Archiviato il febbraio 21, 2009 Data nell'URL non combaciante: 21 febbraio 2009 in Internet Archive.
  24. ^ 06 2000&type=1∫erval=36&PHPSESSID=61e1mpj235n7ir5ko6e4v47ad4 RPM November 06, 2000 Archiviato il febbraio 21, 2009 Data nell'URL non combaciante: 21 febbraio 2009 in Internet Archive.
  25. ^ RPM August 25, 1997 Archiviato il ottobre 13, 2012 Data nell'URL non combaciante: 13 ottobre 2012 in Internet Archive.
  26. ^ Billboard, su billboard.com. URL consultato il 29 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2009).
  27. ^ RPM Magazine
  28. ^ Top Music Charts - Hot 100 - Billboard 200 - Music Genre Sales
  29. ^ Billboard charts
  30. ^ About Billy Ray Cyrus
  31. ^ a b American Music Awards 1993
  32. ^ Billy Ray Cyrus and Casey Beathard receive BMI Award Archiviato il 16 novembre 2010 in Internet Archive.
  33. ^ Grammy Awards 1993
  34. ^ Billy Ray Cyrus Movie Guide Awards
  35. ^ Grammy Awards 1994
  36. ^ Billy Ray Cyrus nominee in CMT Awards
  37. ^ Billy Ray Cyrus official blog, su billyraycyrus.com. URL consultato il 24 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2009).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85737923 · ISNI (EN0000 0000 7839 7803 · SBN IT\ICCU\MODV\638776 · Europeana agent/base/147621 · LCCN (ENn94029343 · GND (DE119280604 · BNF (FRcb13955659p (data) · BNE (ESXX1309208 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n94029343
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie