Pop psichedelico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Psychedelic pop
Origini stilistiche Rock psichedelico
Baroque pop
Pop
Origini culturali Si sviluppò durante la seconda metà degli anni sessanta nel Regno Unito e Stati Uniti, come variante del rock psichedelico in chiave più commerciale[1].
Strumenti tipici chitarra elettrica, basso, batteria, tastiera
Popolarità Ottenne una certa popolarità negli Stati Uniti e Regno Unito tra la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta[1].
Generi correlati
Folk psichedelico - Pop rock - British invasion - Beat - Acid rock - Art rock
Categorie correlate

Gruppi musicali pop psichedelico · Musicisti pop psichedelico · Album pop psichedelico · EP pop psichedelico · Singoli pop psichedelico · Album video pop psichedelico

Il pop psichedelico è un sottogenere del rock psichedelico particolarmente ispirato alla musica pop[1].

Differentemente dal pop classico, il pop psichedelico impiega testi liricamente più surreali, e musicalmente fa maggior uso di echo, riverberi, flanger e di strumenti inusuali nel pop commerciale come theremin e zither.[senza fonte]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rizzi, Cesare. Progressive & Underground '67 - '76. Firenze: Giunti Editore (2003), ISBN 88-09-03230-6.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Psychedelic Pop, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 10 giugno 2014.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock