The Pretty Reckless

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Pretty Reckless
The the pretty reckless band.jpg
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereHard rock[1]
Post-grunge[1]
Rock alternativo[1]
Periodo di attività musicale2007 – in attività
EtichettaInterscope Records (2010–2013)
Razor & Tie Records (2014–2017)
Fearless Records (2020–)
Album pubblicati4
Studio4
Logo ufficiale
Sito ufficiale

The Pretty Reckless sono un gruppo musicale hard rock fondato nel 2007 dall'attrice e modella Taylor Momsen.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Formazione e primi anni (2007-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Per due anni, Taylor Momsen, già nota per le sue partecipazioni nella pellicola Il Grinch e nella serie TV Gossip Girl, aveva lavorato con molti produttori prima di incontrare Kato Khandwala.[2] Quest'ultimo la presentò a Ben Phillips[3] e i tre cominciarono a scrivere canzoni. Altri tre componenti furono ingaggiati per completare il gruppo.[4]

Il gruppo si chiamava originariamente The Reckless, ma dovettero cambiare nome a causa di problemi di copyright.[5] Il primo concerto del gruppo avvenne il 5 maggio 2009 al The Annex di New York.[4][6][7] Dopo molti concerti, la formazione del gruppo era cambiata radicalmente, conservando solo Taylor Momsen come membro originale.[4] La nuova formazione, comprendente John Secolo alla chitarra, Matt Chiarelli al basso e Nick Carbone alla batteria[8] registrò delle demo all'inizio del 2009, prima del tour in supporto alle The Veronicas.[8] Nel 2010 Secolo, Chiarelli e Carbone lasciarono il gruppo.

Nel 2009, il gruppo firmò un contratto con la Interscope Records[9] e il 30 dicembre 2009, il gruppo pubblicò una canzone promozionale, intitolata Make Me Wanna Die, in download gratuito sul sito della Interscope.[10] Nel 2010, sul profilo MySpace vennero pubblicati i brani He Loves You e Zombie.[11]

Make Me Wanna Die venne inclusa nella colonna sonora del film Kick-Ass;[8] la canzone venne scelta come primo singolo del gruppo e venne pubblicato il 17 maggio 2010, annunciando che l'album di debutto sarebbe stato pubblicato ad agosto.[12]

Il 21 giugno 2010 venne pubblicato l'EP The Pretty Reckless.

Light Me Up venne pubblicato il 31 agosto 2010, preceduto dal singolo Miss Nothing il 9 agosto, che venne accompagnato da un video musicale il 20 agosto.

Momsen durante il Warped Tour nel 2010
Momsen durante il Warped Tour nel 2010

Nel 2012, dopo un anno in tour, il gruppo pubblicò altri due singoli: You e My Medicine. Sempre nel 2012, il video per il brano The Words - Under The Water suscitò molto scalpore: Taylor, infatti, appariva nuda mentre cantava la canzone in versi.[13]

Taylor Momsen in Brasile nel 2011

Hit Me Like a Man (2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 marzo 2012 venne pubblicato il secondo EP del gruppo, intitolato Hit Me Like a Man.

Il brano Only You venne incluso nella Target Version della colonna sonora del film Frankenweenie. L'11 dicembre, venne pubblicata Kill Me; la canzone venne usata alla fine dell'ultimo episodio delle serie TV Gossip Girl.[14]

Going to Hell (2014)[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 maggio 2013, il gruppo pubblicò un'anteprima del nuovo album Going to Hell, previsto per il 2014.[15] Il 17 giugno venne pubblicato anche il brano Follow Me Down,[16] seguito, il 1º luglio, da Burn.[17]

Il 19 gennaio 2014, il gruppo annunciò la firma del contratto con la Razor & Tie.[18] e pochi giorni dopo, il 21 gennaio, viene annunciato che Going to Hell verrà pubblicato il 18 marzo 2014.[19] Il 13 febbraio 2014 viene pubblicato il video per il singolo Heaven Knows sul canale YouTube del gruppo.[20] Dopo l'uscita dell'album Going to Hell, vengono estratti i singoli Messed Up World (F***d up World) per le radio, successivamente pubblicato anche in versione esplicita, e Follow Me Down. Nel 2018 il singolo Heaven Knows ottiene la certificazione disco d'oro negli Stati Uniti.[21]

Taylor Momsen al Rock im Park nel 2014
Taylor Momsen al Rock im Park nel 2014

Who You Selling For (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 luglio 2016 il gruppo pubblica il singolo Take Me Down che anticipa la pubblicazione del terzo album in studio del gruppo, diventando il quarto singolo a scalare la classifica del Mainstream Rock.[22] Pubblicato il 21 ottobre 2016,[22] Who You Selling For è stato prodotto da Kato Khandwala e registrato all'inizio del 2016.[23] La band ha intrapreso il Who You Selling For Tour, ad ottobre dello stesso anno.

The Pretty Reckless nel 2014

Il video musicale ufficiale per il secondo singolo dell'album, Oh My God, viene rilasciato l'8 febbraio 2017, il giorno in cui i The Pretty Reckless fanno tappa al Fabrique di Milano.[24]

Durante il tour, il 17 maggio 2017, i The Pretty Reckless aprono il concerto dei Soundgarden, gruppo di grande ispirazione per tutti e quattro i componenti dei The Pretty Reckless, al Fox Theater di Detroit in Michigan. Fu l'ultimo concerto del cantante Chris Cornell, frontman dei Soundgarden e degli Audioslave che la sera stessa si suicidò.[25] I The Pretty Reckless hanno reso omaggio a Cornell, eseguendo una commovente cover di Like a Stone degli Audioslave il 20 maggio al BBT Pavilion, Camden, New Jersey.

Un terzo singolo, Back to the River, con Warren Haynes, chitarrista di "Southern rock" e facente parte del gruppo Allman Brothers Band, è stato pubblicato il 13 giugno 2017.

Il 25 aprile 2018, all'età di soli 47 anni, muore il loro produttore Kato Khandwala, a causa di lesioni riportate in un incidente in moto a North Hollywood, Los Angeles.[26]

Death by Rock and Roll (2020-2021)[modifica | modifica wikitesto]

A novembre 2019, la Momsen ha rivelato su Instagram che la band stava lavorando al quarto album in studio con Matt Cameron.[27] Il 29 novembre è stato annunciato che il nuovo album, intitolato Death by Rock and Roll, sarebbe stato pubblicato nel 2020[28] e avrebbe visto la partecipazione di Matt Cameron, Kim Thayil e Tom Morello.[29] Il progetto è stato tuttavia pubblicato soltanto il 13 febbraio 2021.

Nel maggio 2020, la band ha firmato un contratto con Fearless Records[30] e pochi giorni dopo, il 15 maggio, viene pubblicato Death by Rock and Roll, il primo singolo estratto dall'album.[31] La copertina del singolo è dedicata a Kato Khandwala, il loro ex produttore morto nel 2018 in un incidente in moto. La copertina mostra la leader dei The Pretty Reckless, Taylor Momsen, in sella alla moto di Kato. Il 18 giugno viene pubblicato un lyric video del singolo sul canale del gruppo.

L'11 novembre, sui canali social, viene confermata la data di rilascio dell'album, prevista per il 12 febbraio 2021. Il 13 novembre viene rilasciato il secondo singolo ufficiale dell'album 25 e, il successivo 18 dicembre, viene pubblicato il video ufficiale. L'8 gennaio è la volta del terzo singolo And So It Went, in collaborazione con Tom Morello. L'11 gennaio viene rilasciato un lyric video del singolo.[32]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale
Ex componenti
  • John Secolo – chitarra (2009-2010)
  • Matt Chiarelli – basso (2009-2010)
  • Nick Carbone – batteria, percussioni (2009-2010)
  • Ric Rocker - basso, chitarra, sintetizzatore, batteria (2009-2010)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 – Make Me Wanna Die
  • 2010 – Miss Nothing
  • 2010 – Just Tonight
  • 2012 – You
  • 2012 – My Medicine
  • 2013 – Going to Hell
  • 2014 – Heaven Knows
  • 2014 – Fucked Up World
  • 2014 – House on a Hill
  • 2014 – Follow Me Down
  • 2016 – Take Me Down
  • 2016 – Oh My God
  • 2017 – Back to the River
  • 2020 – Death by Rock and Roll

Video musicali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Brano Regista
2010 Make Me Wanna Die Meiert Avis
Miss Nothing
Just Tonight
2012 You
My Medicine Meiert Avis, Taylor Momsen e Stefan Smith
2013 Going to hell
2014 Heaven Knows Jon J e Taylor Momsen
Fucked Up World
2014 House on a Hill
2016 Take Me Down Meiert Avis[33]
2017 Oh My God Meiert Avis[34]
2021 25
2021 And So It Went

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) The Pretty Reckless | Biography, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Nika, Colleen, Dirty Pretty Thing: Taylor Momsen Archiviato il 10 agosto 2011 in Internet Archive., interviewmagazine.com, 23/8/2010, retrieved 4/2/2011
  3. ^ Interview: The Pretty Reckless, alterthepress.com, retrieved 4/2/2011
  4. ^ a b c The Birth of a Rock Sensation Archiviato il 17 luglio 2011 in Internet Archive., theprettyreckless.com, retrieved 4/2/2011
  5. ^ Copsey, Robert, "Taylor Momsen not keen on band name", Digital Spy, 17/5/10, retrieved 9/3/11
  6. ^ Lewitinn, Lawrence, "'Gossip Girl's Taylor Momsen Debuts Band - And It Rocks!", spin.com, 6/5/09, retrieved 9/3/11
  7. ^ Hruska, Rachelle, "Taylor Momsen, aka "Little J", And Her Band "The Pretty Reckless" Rock Out At The Annex" Archiviato il 5 ottobre 2011 in Internet Archive., guestofaguest.com, 6/5/09, retrieved 15/3/11
  8. ^ a b c Andrew Leahey, The Pretty Reckless Biography, su allmusic.com, AllMusic. URL consultato il 13 dicembre 2010.
  9. ^ Taylor Momsen - OK! Magazine Australia, su OK!, Northern & Shell, 18 giugno 2009 accessdate = September 29, 2012 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2012).
  10. ^ Interscope Records page, su interscope.com, 28 maggio 2011. URL consultato il 13 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2011).
  11. ^ "Gossip Girl" Star Taylor Momsen's Pretty Reckless Post Two Demos, su Rolling Stone, Wenner Media LLC, 18 agosto 2009 accessdate = September 29, 2012.
  12. ^ Paul Lester, The Guardian article on the band, su guardian.co.uk, Guardian. URL consultato il 13 settembre 2011.
  13. ^ (EN) Taylor Momsen Poses Naked In New Pretty Reckless Video, su huffingtonpost.com, 14 ottobre 2012. URL consultato l'8 settembre 2016.
  14. ^ Perez Hilton, Gossip Girl Pays Homage To Sex And The City: The Music Behind The Finale!, su perezhilton.com, 18 dicembre 2012. URL consultato il 28 dicembre 2012.
  15. ^ The Pretty Reckless Start Teasing New Music, su alterthepress.com, 30 maggio 2013. URL consultato il 30 maggio 2013.
  16. ^ The Pretty Reckless Premiere New Lyric Video, "Follow Me Down", su revolvermag.com. URL consultato il 17 giugno 2013.
  17. ^ (EN) The Pretty Reckless Releasing New Song "Burn" Teaser Next Week, su alterthepress.com. URL consultato il 4 giugno 2020.
  18. ^ The Pretty Reckless Join Razor & Tie's U.S. Label Roster, su razorandtie.com, Razor & Tie. URL consultato il 22 gennaio 2014.
  19. ^ (EN) Chad Childers, The Pretty Reckless Reveal Release Date + Album Art for 'Going to Hell', su loudwire.com, Loudwire, 21 gennaio 2014. URL consultato il 22 gennaio 2014.
  20. ^ (EN) THE PRETTY RECKLESS UNVEIL 'HEAVEN KNOWS' VIDEO, su Loudwire, 13 febbraio 2014. URL consultato il 13 febbraio 2014.
  21. ^ (EN) The Pretty Reckless - Heaven Knows – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 30 aprile 2018.
  22. ^ a b (EN) THE PRETTY RECKLESS To Release 'Who You Selling For' Album In October, su blabbermouth.net, 9 agosto 2016. URL consultato l'8 settembre 2016.
  23. ^ (EN) THE PRETTY RECKLESS Singer Says 'Who You Selling For' Album Is 'Very Eclectic' And 'Very Diverse', su blabbermouth.net, 2 settembre 2016. URL consultato l'8 settembre 2016.
  24. ^ The Pretty Reckless: due date a febbraio 2017, su metalitalia.com.
  25. ^ (EN) Chris Cornell's death hung over The Pretty Reckless' new album, su Music-News.com. URL consultato il 4 giugno 2020.
  26. ^ The Pretty Reckless: il loro produttore, Kato Khandwala, muore a causa di un incidente stradale, su melodicrock.it.
  27. ^ (EN) The Pretty Reckless Working on New Album With Matt Cameron, su radio.com, 7 novembre 2019. URL consultato il 2 giugno 2020.
  28. ^ (EN) Taylor Momsen [taylormomsen], The name says it all... #DEATHBYROCKANDROLL coming #2020 (Tweet), su Twitter, 29 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2019).
  29. ^ (EN) THE PRETTY RECKLESS's 'Death By Rock And Roll' Album To Feature Guest Appearances By MATT CAMERON, KIM THAYIL And TOM MORELLO, su BLABBERMOUTH.NET, 21 maggio 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  30. ^ (EN) THE PRETTY RECKLESS Signs U.S. Deal With FEARLESS RECORDS, su BLABBERMOUTH.NET, 5 maggio 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  31. ^ (EN) Koltan Greenwood, Hear the Pretty Reckless return with anthemic “Death By Rock And Roll”, su Alternative Press, 15 maggio 2020. URL consultato il 2 giugno 2020.
  32. ^ (EN) Joe DiVita, The Pretty Reckless Debut New Song in Tribute to Late Producer, su Loudwire. URL consultato il 4 giugno 2020.
  33. ^ (EN) Video Premiere: THE PRETTY RECKLESS's 'Take Me Down', in BLABBERMOUTH.NET, 29 settembre 2016. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  34. ^ (RO) Raluca Tanasă, Videoclip: The Pretty Reckless - Oh My God, in InfoMusic. URL consultato il 9 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN155521589 · ISNI (EN0000 0001 0807 2736 · LCCN (ENno2011047012 · GND (DE16084139-2 · BNF (FRcb162486013 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2011047012