God Knows I'm Good

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
God Knows I'm Good
ArtistaDavid Bowie
Autore/iDavid Bowie
GenereFolk rock
Edito daTony Visconti
Pubblicazione
IncisioneSpace Oddity
Data4 novembre 1969[1]
EtichettaPhilips Records
Durata3:16
Space Oddity – tracce

God Knows I'm Good è un brano musicale scritto dall'artista inglese David Bowie, nona traccia dell'album Space Oddity del 1969.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

In questo brano ispirato alle canzoni di protesta di Bob Dylan, Bowie si lancia contro alcuni dei bersagli consueti del movimento hippy, tra cui il capitalismo e la "meccanizzazione sociale".[2] «La comunicazione di massa ha sottratto alla nostra vita una tale quantità di cose che ora è quasi completamente indirizzata alle macchine piuttosto che ai normali esseri umani», dichiarò nel 1969 a Penny Valentine di Disc and Music Echo, «al giorno d'oggi non si trova più nessuno con cui parlare dei propri problemi, così questa canzone parla di una donna in un supermercato che ruba una confezione di carne in scatola di cui ha disperatamente bisogno ma che non può comprare, e viene presa».[3]

(EN)

«And her heart it leapt inside her
As the hand laid on her shoulder
She was led away bewildered and amazed»

(IT)

«Il suo cuore sobbalzò
Quando la mano le si posò sulla spalla
Venne portata via confusa e imbarazzata»

A quanto pare Bowie trasse ispirazione da un articolo di giornale che riportava dell'arresto di un'anziana signora trovata a rubare in un negozio.[4] In contrasto con le canzoni "impressionistiche" e cariche di fantasia presenti nell'album, God Knows I'm Good è un brano basato sull'osservazione in cui il cantante mette in contrasto la condizione della donna con il rumore delle casse e delle "persone oneste" che la oltrepassano con aria di sufficienza, sullo sfondo l'orrore della società dei consumi.[5][6]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Junior's Eyes:

  • Mick Wayne - chitarra
  • Tim Renwick - chitarra elettrica
  • John "Honk" Lodge - basso
  • John Cambridge - batteria

God Knows I'm Good dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Il brano venne eseguito solo nella sessione BBC registrata il 5 febbraio 1970 per The Sunday Show, inclusa in Bowie at the Beeb del 2000.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Cover di God Knows I'm Good sono state pubblicate dai Bellatrix in Diamond Gods - Interpretations of Bowie del 2001, Danny Michel in Loving The Alien: Danny Michel Sings The Songs Of David Bowie del 2004 e Kyle-O in David Bowie Acoustic Tribute del 2007.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 9ª traccia dell'album Space Oddity
  2. ^ Pegg (2002), p. 80
  3. ^ 25th October 1969 - Disc & Music Echo - David Bowie says most things the long way round!, by Penny Valentine, www.bowiewonderworld.com. URL consultato il 25 settembre 2016.
  4. ^ Note di copertina di Space Oddity (40th Anniversary Edition), David Bowie, EMI, DBSOCD40, 2009.
  5. ^ Perone (2007), p. 13
  6. ^ God Knows I'm Good, www.bowiesongs.wordpress.com. URL consultato il 25 settembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock