Never Let Me Down (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Never Let Me Down
Never Let Me Down (videoclip).jpg
David Bowie nel videoclip ufficiale
ArtistaDavid Bowie
Tipo albumSingolo
Pubblicazioneagosto 1987
Durata3:58
Album di provenienzaNever Let Me Down
Dischi1
Tracce2
GenereDance rock
EtichettaEMI Records
ProduttoreDavid Bowie,
David Richards
Registrazione1987
Formati7", 12"
Noten. 15 Stati Uniti
n. 34 Regno Unito
David Bowie - cronologia
Singolo precedente
(1987)
Singolo successivo
(1990)

Never Let Me Down è un brano musicale del 1987 scritto dal cantautore inglese David Bowie e da Carlos Alomar, title-track dell'omonimo album di Bowie. La traccia fu pubblicata come terzo singolo estratto dall'album.

Il 45 giri fallì l'entrata nella top 10 dei singoli dovunque fu pubblicato, raggiungendo come miglior risultato la posizione numero 15 negli Stati Uniti.

Bowie eseguì la canzone sulla BBC a Top of the Pops il 16 settembre 1987, e la sua performance venne trasmessa nel corso della prima puntata della versione statunitense dello show.[1]

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Bowie descrisse la canzone come un brano "cardine" per lui, definendola la composizione più personale che avesse mai scritto per un album fino ad allora.[2] La traccia parla dell'assistente personale di Bowie, Coco Schwab. Bowie scrisse la canzone come un diretto riferimento ai suoi rapporti con Coco:

(EN)

«It's platonic. But there is a romance in it, I guess, inasmuch as it's hard for two people to feel totally at ease in each other's company for that period of time and not expect too much from each other. Always being prepared to be there if the other one needs someone, you know? There's not many people you find in life that you can do that with, or feel that way with.»

(IT)

«Si tratta di una relazione platonica. Ma c'è del romanticismo in essa, credo; in quanto è difficile per due persone sentirsi completamente a proprio agio in compagnia l'uno dell'altro per così tanto tempo e non aspettarsi troppo a vicenda. Sempre pronti ad essere presenti se l'altro ha bisogno di qualcosa, lo sai? Non troverai molte persone nella tua vita con le quali potrai sentirti così, o agire in questo modo.[3]»

(David Bowie)

Bowie non era convinto della sua prima stesura del brano, che riteneva "pesante e funerea". Il collaboratore di lungo corso Carlos Alomar gli venne in aiuto lavorando sugli accordi del pezzo fino ad arrivare alla versione finale,[2] che venne incisa in un solo giorno durante l'ultima settimana del mixaggio del disco ai Power Station studios di New York all'inizio del 1987.[4] Per Never Let Me Down, Bowie confermò anche di essersi ispirato allo stile vocale di John Lennon.

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Bowie affidò la produzione del video musicale al regista francese Jean-Baptiste Mondino. Circa il video, Bowie disse che si trattava di un esperimento, e che si affidava alla visione di Mondino perché se avesse girato lui il video sarebbe stato troppo "abrasivo".[4]

Il video, ambientato in uno scenario da sogno idealizzato in stile anni cinquanta, descrive il protagonista impiegato in una gara di ballo-maratona.

Tracce singolo[modifica | modifica wikitesto]

  • Never Let Me Down scritta da Bowie/Alomar, '87 and Cry scritta da Bowie
  • Alcune versioni indicano '87 and Cry (Single Version) mentre altre '87 and Cry (Edit); ma sono la stessa identica traccia
7" EMI America / EA 239 / EAP 239 (UK)
  1. Never Let Me Down (Single Version) – 3:58
  2. '87 and Cry (Single Version) – 3:53
MC EMI America / TCEA 239 (UK)
  1. Never Let Me Down (Single Version) – 3:58
  2. Day-In Day-Out (Groucho Mix) - 6:28
  3. Time Will Crawl (Extended Dance Mix) - 6:00
  4. '87 and Cry (Edit) – 3:53
12" EMI America / 12EA 239 (UK)
  1. Never Let Me Down (Extended Dance Mix) – 7:00
  2. '87 and Cry (Edit) - 4:18
  3. Never Let Me Down (Dub) – 3:55
  4. Never Let Me Down (A Cappella) – 2:03
  • '87 and Cry venne eliminata in alcune versioni 12".
12" EMI / V-19255 (US)
  1. Never Let Me Down (Extended Dance Remix) – 7:00
  2. Never Let Me Down (7" Remix Edit) - 3:58
  3. Never Let Me Down (Dub) - 3:55
  4. Never Let Me Down (A Capella) - 2:03
  5. Never Let Me Down (Instrumental) - 4:00
  6. '87 and Cry (Edit) - 3:53
CD Toshiba-EMI / CP20-5520 (Giappone)
  1. Never Let Me Down (Extended Dance mix) - 7:01
  2. Never Let Me Down (7" remix) - 3:58
  3. Never Let Me Down (Dub) - 3:55
  4. Never Let Me Down (A Cappella) - 2:03
  5. Never Let Me Down (Instrumental) - 4:00
  6. '87 and Cry (Edit) - 3:53
CD EMI America / DPRO-31352 (US)
  1. Never Let Me Down (Edit)
  2. Never Let Me Down (Extended Dance Mix) - 7:01
  3. Never Let Me Down (Dub) - 3:55
  4. Never Let Me Down (A Cappella) - 2:03
  5. Never Let Me Down (Instrumental) - 4:03
  6. Never Let Me Down (LP version)
  • Promo CD
Download EMI / iEA239 (UK) - 2007
  1. Never Let Me Down (Single Version) – 3:58
  2. '87 and Cry (Edit) – 3:53
  3. Never Let Me Down (Extended Dance mix) - 6:11
  4. Never Let Me Down (Dub / A Cappella) - 5:57
  5. Shining Star (12" Mix) - 6:27

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Produzione
Musicisti
Musicisti supplementari

Cover[modifica | modifica wikitesto]

  • Birth Marc - Ashes to Ashes: A Tribute to David Bowie (1998)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bowie Wonderworld. URL consultato il 10 gennaio 2013.
  2. ^ a b Scott Isler, David Bowie Opens Up - A Little, in Musician, nº 106, agosto 1987, pp. 60–73.
  3. ^ Kurt Loder, Stardust Memories, in Rolling Stone Magazine, nº 498, 23 aprile 1987, pp. 74–77, 80, 82, 168, 171.
  4. ^ a b Dave In, Dave Out, in Music & Sound Output magazine, giugno 1987.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock