Bisoprololo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Bisoprololo
Bisoprolol.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C18H31N1O4
Massa molecolare (u) 325.443 g/mol
Numero CAS 66722-44-9
Codice ATC C07AB07
PubChem 2405
DrugBank DB00612
SMILES CC(C)NCC(COC1=CC=C(C=C1)COCCOC(C)C)O
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Orale
Dati farmacocinetici
Emivita 10-12 ore
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

attenzione

Frasi H 302
Consigli P ---[1]

Il bisoprololo è un farmaco betabloccante altamente beta1-selettivo.

Indicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il farmaco ha quale indicazione elettiva il trattamento dello scompenso cardiaco. Esso è utilizzato inoltre nel trattamento della cardiopatia ischemica cronica e di alcune forme di aritmia. In combinazione con diuretici è recentemente stato utilizzato anche nel trattamento dell'ipertensione.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Controindicato in caso di broncospasmo, bradicardia, acidosi metabolica, shock cardiogeno.

E' indicato in pazienti con concomitante BPCO in fase di stabilità clinica e malattia cardiaca. In particolare è indicato l'uso in questi pazienti di farmaci selettivi beta1-bloccanti in quanto non determinano alcuna significativa modificazione della funzionalità respiratoria e non riducono la broncodilatazione indotta dalla stimolazione dei recettori beta2-adrenergici.

Tutti i betabloccanti, anche quelli selettivi, hanno controindicazioni relative in caso di asma bronchiale.

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni degli effetti indesiderati sono bradicardia, cefalea, iponatremia, vertigini, nausea, vomito, febbre, iperuricemia, affaticamento, ipotensione, rash.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 04.09.2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • British national formulary, Guida all’uso dei farmaci 4 edizione, Lavis, agenzia italiana del farmaco, 2007.
  • Lusofarmaco, Farmabank 2006, Salerno, momento medico, 2005.