Alfuzosin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Alfuzosin
(RS)-Alfuzosin Structural Formula V2.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC19H27N5O4
Massa molecolare (u)389.449 g/mol
Numero CAS81403-80-7
Codice ATCG04CA01
PubChem2092
DrugBankDB00346
SMILES
CN(CCCNC(=O)C1CCCO1)C2=NC3=CC(=C(C=C3C(=N2)N)OC)OC
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità49%
Emivita10 ore
EscrezioneMetabolita eliminato tramite reni
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H302
Consigli P--- [1]

L'alfuzosin è un principio attivo, un alfabloccante selettivo utilizzato per la ritenzione urinaria.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Da evitare in caso di ipotensione ortostatica, storia di sincope e disfunzione epatica

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2,5 mg 3 volte al giorno (dose massima 10 mg)
  • Forma acuta con iperplasia prostatica benigna (età> 65 anni) 10 mg1 volta al giorno

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Fra gli effetti collaterali più frequenti si riscontrano sonnolenza, astenia, depressione, cefalea, rinite, diarrea, vertigini.

In seguito alla prima dose somministrata può avvenire collasso.

Stereochimica[modifica | modifica wikitesto]

L'alfuzosina contiene uno stereocentro ed è quindi chirale. Ci sono due forme enantiomeriche, ( R ) - forma e ( S ) - forma. Il significato pratico, tuttavia, ha solo il racemate [( RS ) - alfuzosina], cioè una miscela 1: 1 del ( R ) - enantiomero e il ( S ) enantiomero:[2]

Enantiomeri di alfuzosina
Strukturformel des (R)-Enantiomers
CAS-Nr.: 123739-69-5
Strukturformel des (S)-Enantiomers
CAS-Nr.: 123739-70-8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 02.01.2013, riferita al cloridrato
  2. ^ Rote Liste Service GmbH (Hrsg.): Rote Liste 2017 - Arzneimittelverzeichnis für Deutschland (einschließlich EU-Zulassungen und bestimmter Medizinprodukte). Rote Liste Service GmbH, Frankfurt/Main, 2017, Aufl. 57, S. 159, ISBN 978-3-946057-10-9.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • British National Formulary, Guida all'uso dei farmaci 4 edizione, Lavis, Agenzia Italiana del Farmaco, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina